Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

I denti del bambino. Morfologia, differenze e prevenzione medica

Area Medico Scientifica


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


I denti del bambino. Morfologia, differenze e 

prevenzione medica

25/03/2010 - 13.15

I denti possono essere decidui (da latte) o permanenti. I denti da latte sono 5 per ogni emi-arcata (20 in tutto). Sono divisi in: due incisivi (mediale e laterale), un canino, due molari.Non ci sono premolari. I premolari permanenti sostituiscono i molari decidui. I denti permanenti sono 8 per ogni emiarcata (inclusi i denti del giudizio, terzi molari) e si dividono in : due incisivi, un canino, due premolari e tre molari. I molari permanenti erompono posteriormente e non rimpiazzano denti decidui ! Il primo molare dei 6 anni è già un dente permanente. Abbiatene cura !! I denti decidui erompono intorno al sesto mese compiuto e di solito si tratta di incisivi mediali inferiori. Vi può essere però una grande variabilità: non sono rari né bambini che nascono coi denti né bambini che a 12 mesi non ne hanno (edentuli)! Anche il tipo di dente che erompe per primo può essere assai vario non coincidendo sempre con l´incisivo mediale inferiore (di solito, però, i denti inferiori erompono prima degli omologhi superiori). Al 10-12° mese erompono gli incisivi laterali, i primi molari tra i 12 e i 18 mesi, i canini tra i 16 e i 24 mesi, i secondi molari tra i 24 e i 30 mesi. A due anni e mezzo, massimo tre anni, la dentatura decidua è completa. A volte la eruzione dei primi denti può essere fastidiosa o dolorosa: in commercio esistono preparati orali da spalmare sulle gengive, dei ciucci da tenere preventivamente in frigorifero e, nei casi più impegnativi, è possibile usare del paracetamolo. Talora si formano addirittura dei piccoli ematomi intra-gengivali dal caratteristico colore bluastro. La dentizione può essere preceduta da una sensazione di fastidio evidenziato dall´atteggiamento del piccolo che morde qualunque cosa gli arrivi a portata di mano: non bisogna peraltro dimenticare che l´epoca di comparsa dei primi denti coincide in buona parte con la fase orale di conoscenza dell´ambiente nella quale il lattante conosce ed esplora ogni cosa…portandosela in bocca. Praticamente tutti i genitori chiedono delucidazioni circa il rapporto tra febbre e dentizione. L´opinione dello scrivente è che l´eruzione dentaria possa provocare solo minime elevazioni febbrili; molto più probabile che, se esiste un rapporto causa-effetto tra denti e febbre essa sia nel senso che la febbre, accelerando il metabolismo, acceleri pure la dentizione (quindi è la febbre, di origine infettiva, che causa la dentizione e non viceversa). I denti permanenti erompono intorno ai 6 anni di età (primi molari), a 7-8 anni gli incisivi, il primo premolare a 9 anni, il canino a 11-12 anni, il secondo premolare a 11 anni, il secondo molare a 12 anni, il terzo molare tra i 17 e i 24 anni (sono date di massima).

DIFFERENZE: i denti da latte hanno volume minore dei permanenti; la loro corona, proprio a livello del colletto, presenta un rigonfiamento: cercine smalteo; il colore è lattescente con riflessi azzurri (i permanenti hanno un colore giallo- avorio); le pareti delle corone dei decidui sono convesse.

MORFOLOGIA: i denti presentano la corona (ricoperta dallo smalto) e la radice (ricoperta dal cemento). Tra essi vi è un rigonfiamento chiamato colletto.All´interno della corona vi è una cavità detta camera pulpare che continua nella porzione radicolare con uno o più canali. Lo SMALTO è un tessuto durissimo e fortemente mineralizzato costituito da prismi sottili a sezione esagonale avvolti in una sottile guaina scarsamente mineralizzata. La DENTINA è un tessuto duro del dente che riveste la polpa ed è ricoperta dallo smalto nella corona e dal cemento nella radice. A ridosso della polpa presenta una zona non mineralizzata detta PREDENTINA. La POLPA DENTALE è costituita da un tessuto molto ricco di vasi sanguigni e nervi - quindi molto sensibile- presente nella camera pulpare e nella radice. Il CEMENTO è un tessuto calcificato disposto a lamelle tutt´attorno alla dentina della radice del dente.

LA PLACCA: la placca batterica è una massa di microrganismi vari conglobati in una matrice interbatterica. Molti di questi batteri sono cariogeni e tra essi soprattutto lo Streptococco mutans e lo Streptococcus salivarius. La placca aderisce ai tessuti dentali in punti di elezione (colletto,solchi,superfici occlusali,spazi interdentali), alla superficie delle protesi e delle otturazioni, al tartaro (placca batterica mineralizzata). La sigillatura dei solchi interdentali può essere misura preventiva raccomandabile soprattutto nei bimbi a partire dall´eruzione dei primi molari (6 anni) ma pure negli adulti.

LA CARIE: è una malattia distruttiva dei tessuti del dente provocata dall´interazione di 1 microrganismi cariogeni 2 carboidrati dell´alimentazione 3 cariorecettività dell´ospite (legata a molti fattori tra cui l´apporto di fluoro, la gravidanza, le alterazioni dell´apporto salivare, fattori razziali e costituzionali). Per prevenire la carenza di fluoro si suggeriscono dai 6 ai 12 mesi di vita 0.25 mg di fluoro al giorno, dai 12 ai 24 mesi 0.50 mg al giorno, dai 24 ai 48 0.75 mg, 1 mg oltre i 4 anni. Ciò vale se si è sicuri che non vi sono altre importanti fonti di apporto di fluoro: dentifrici o acque ricche di fluoro (in Italia zone ricche di fluoro si hanno solo in alcune parti della Sardegna, dei colli albani, dell´area dei campi flegrei e dell´Etna) e ciò per evitare la FLUOROSI -una sorta di intossicazione da eccesso di fluoro che causa una tipica pigmentazione anti estetica. La carie può essere a carico dello smalto, del cemento o, in fase successiva, della dentina. Quando la carie arriva a interessare la polpa vi è di solito importante sintomatologia dolorosa tranne nei casi in cui la polpa sia necrotica e non più vitale. Nei bambini piccoli e non collaboranti dal dentista, forme gravi di carie con ascessualizzazioni multiple possono essere curate solo in anestesia generale (bonifica del cavo orale in narcosi generale).


Fonte: Redazione - La pagina del Pediatra

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia Ŕ stata letta 10804 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Adolescenti e comportamenti inspiegabili, lo psichiatra: tutto normale

Repentini cambi di umore, improvvise variazioni di programma, dichiarazioni di eterne amicizie che...

23/09/2015 - 17:11
Adolescenti e comportamenti inspiegabili, lo psichiatra: tutto normale

Rapporto sul fumo in Italia: un adolescente su cinque fumatore abituale

In Italia fuma più di un adolescente su cinque: nella fascia d’età tra i 15 e i 24...

14/07/2014 - 12.01
Rapporto sul fumo in Italia: un adolescente su cinque fumatore abituale

Statistiche del servizio 114: le emergenze che non fanno rumore - di Sara Pezzuolo

Il servizio 114 Emergenza Infanzia svolge la sua azione di aiuto nell’ambito delle emergenze che...

01/03/2014 - 11.38
Statistiche del servizio 114: le emergenze che non fanno rumore - di Sara Pezzuolo

False denunce di abuso sessuale. Tipologie di costruzione della calunnia

Nel complesso e sofferto universo delle separazioni coniugali e della frequente conflittualità...

01/10/2013 - 22.46
False denunce di abuso sessuale. Tipologie di costruzione della calunnia

La simulazione di stalking nelle vicende di separazione - di Maria Bernabeo

Con la nascita di normative specifiche sul fenomeno stalking si inizia a registrare una preoccupante...

24/07/2013 - 17.00
La simulazione di stalking nelle vicende di separazione - di Maria Bernabeo

Confronto tra protocolli e linee guida in materia di affidamento dei figli

Nell’ambito della psicologia forense spesso gli psicologi sono chiamati ad occuparsi di consulenze...

17/06/2013 - 18.05
Confronto tra protocolli e linee guida in materia di affidamento dei figli


Le Notizie pi¨ Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


C'Ŕ 1 solo commento


18.26  di luned├Č 21/11/2011
scritto da  Iodice Generoso
Secondo,me non solo nei Bambini,ma specialmente,nelle persone adule,si potrebbero,fare,delle cose:una tipo,se ad esempio il dente e rotto,fare,un´ impasto Chimico,con le stesse funzioni del dente,con la stessa sostanza del dente dove manca,attaccare questa sostanza,nelle varie forme,come ricostruire,un dente,per├▓ questa pasta,essendo,della stessa sostanza del dente e che si attacca,dove manca,il dente,con tutti gli elementi di quel dente,in tutte le sue forme ed il dente si former├á,senza,ne impianti,o cose varie.
Oppure,se ad esempio,manca il dente,c´ ├Ę la parte,interna,della gengiva,dove si sono formati i denti,e a prendere,solamente,il gene,dove si ├Ę formato,il secondo dente,lo si riporta,indietro,nel Tempo,e poi ci si mette un´ apparecchio,che faccia progredire la crescita,del dente,in quel,punto,ed ├Ę fatto si avr├á,o si avranno denti nuovi,originali da capo.


1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti Ŕ unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitÓ civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2021 - Codice Fiscale: 97611760584