Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Detrazioni. Se il fisco punisce il genitore non affidatario, via al ricorso

Area Tecnica


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Detrazioni. Se il fisco punisce il genitore non affidatario, via al ricorso
Tempi difficili per i genitori non affidatari

22/02/2011 - 09.25

Alla Commissione Tributaria Provinciale di Roma, avverso cartella di pagamento n....... - Il sottoscritto CP nato a Roma il xxxxxxxxxx ed ivi residente in Via xxxxxxxxxx, Codice Fiscale xxxxxxxxxxxxxxx

PREMESSO

  • che in data 16/2/2009 ha ricevuto notifica della cartella di pagamento n. 097************ (all.1) emessa dall’Agenzia delle Entrate di Roma 3 relativa ad IRPEF dell’anno 2005 per un totale di € 176,68 ;
  • La cartella scaturisce dal mancato riconoscimento della detrazione per le spese sostenute per la frequenze di asili, nonostante il sottoscritto abbia sostenuto per il figlio G. nel 2005 una spesa pari ad € 2.690,00, ben superiore al massimale di € 632,00 detratto dal ricorrente (All.2).
  • Tale cartella è stata “anticipata” dalla comunicazione n. 28********* ricevuta  in data 13.05.2008 dalla Agenzia delle Entrate di Roma 3; tale comunicazione risultava motivata, a seguito delle informazioni assunte dal ricorrente di persona presso l’Agenzia, dal fatto che, nonostante la spesa fosse stata regolarmente documentata, non poteva essere ammessa in quanto il bambino non risultava a carico dello scrivente. A seguito di ciò, il ricorrente ha presentato istanza di annullamento comunicazione irregolarità anno di imposta 2005 protocollato al n. 20*********** Progr. 20********* (vedi all.3).
  • L’Amministrazione non ha risposto alla istanza di cui al punto precedente e provvedendo invece ad iscrivere l’importo direttamente a ruolo, per giunta  maggiorato di interessi e sanzioni.
  • Il bambino (di certo non per colpa del ricorrente) è oggetto di varie azioni giudiziarie sia in sede minorile che civile che penale, configurando una situazione particolarmente drammatica che vede il sottoscritto impegnato a tentare di prendersi la massima cura del minore

Tutto ciò premesso, il sottoscritto

RICORRE

avverso il suddetto atto per i seguenti motivi:

  • Le Istruzioni del Modello Unico fanno testualmente riferimento a “Spese sostenute dai genitori per il pagamento di rette relative alla frequenza di asili ..” senza specificare alcuna esclusione , ed al riguardo non vi è alcun dubbio che il sottoscritto sia il padre ed abbia pagato le rette come documentato.
  • Il ricorrente è un padre che, seppur non affidatario, ha inteso comunque provvedere in modo assolutamente volontario a spese inerenti il proprio figlio, dimostrando un non comune senso di responsabilità, che l’Amministrazione ha voluto, in modo molto chiaro, non riconoscere; è evidente come questa posizione dell’Amministrazione manifesti l’ennesima azione politica repressiva e punitiva nei confronti di Padri Non Affidatari . Infatti, già in altri casi, ci sono state numerose azioni discriminatorie nei confronti di quei padri che intendono provvedere, per quanto loro possibile, ai figli. Un Padre che intende prendersi cura del proprio figlio dovrebbe, secondo i più elementari principi della logica, essere premiato e non punito con l’esclusione da detrazioni fiscali. Il fatto che il sottoscritto non abbia avuto “formalmente” in carico il figlio, di certo non per propria colpa,  è comunque del tutto in conferente.

Pertanto per i motivi su esposti, e con riserva di ampliare ed integrare in ogni fase successiva del giudizio, il ricorrente

CHIEDE

a codesta Commissione Tributaria Provinciale di voler disporre, con vittoria di spese ed onorari ex art.15 D. Lgs. n.546/92:

  • L'annullamento dell'atto impugnato;
  • La sospensione della riscossione ex art. 47 D. Lgs. 546/92.

Chiede altresì, a norma dell’art. 33 D.Lgs. 546/92, che la controversia sia discussa in pubblica udienza.

ALLEGATI:

  1. Copia dell'atto impugnato;
  2. Documentazione della Spesa Sostenuta
  3. Copia dell’istanza di autotutela

 

IL RICORRENTE


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 2901 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


DDL Pillon e mantenimento dei figli: chiariamo un pò di cose. Di Francesco Toesca

Il tentativo di intervenire sulla misapplicazione della Legge 54/2006 si scontra con un tipo, e uno solo, di...

15/09/2018 - 17:00
DDL Pillon e mantenimento dei figli: chiariamo un pò di cose. Di Francesco Toesca

PdL 4377, un passo indietro verso la legittimazione del genitore prevalente

Nonostante l'inerzia del Parlamento che persevera nel non voler calendarizzare i progetti di...

01/09/2017 - 12:42
PdL 4377, un passo indietro verso la legittimazione del genitore prevalente

Come nel Medio Evo, la Cassazione inventa la Judge Class Preference

di FABIO NESTOLA - Sembra essere tornata di moda la Maternal Preference. Torna sempre, seguendo...

17/10/2016 - 12:00
Come nel Medio Evo, la Cassazione inventa la Judge Class Preference

Ecco il motivo per cui non metto la mia firma per Linda Sabbadini

di GIACOMO ROTOLI* - E' di qualche giorno fa la notizia che Linda Sabbadini, direttrice del dipartimento...

06/04/2016 - 17:51
Ecco il motivo per cui non metto la mia firma per Linda Sabbadini

La Gender Theory esiste ? Giacomo Rotoli: il problema ha diverse chiavi di lettura

Relativamente alla c.d. teoria del Gender, secondo autorevoli professionisti della sfera...

20/08/2015 - 21:26
La Gender Theory esiste ? Giacomo Rotoli: il problema ha diverse chiavi di lettura

Vademecum: cosa fare in caso di sottrazione internazionale di minore

di MARCO DI MARCO* - "Se ci sono forti sospetti e soprattutto prove di una potenziale sottrazione, chiedete...

05/11/2014 - 17.39
Vademecum: cosa fare in caso di sottrazione internazionale di minore


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2021 - Codice Fiscale: 97611760584