Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Risoluzione Ag. Entrate. Separazione: sconto Irpef a un solo genitore

Area Tecnica


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Risoluzione Ag. Entrate. Separazione: sconto Irpef a un solo genitore

04/01/2011 - 17.03

Se uno dei coniugi è senza reddito, lo sconto Irpef per i figli a carico è trasferibile per intero all'altro coniuge, a condizione che i due siano d'accordo; ciò può avvenire anche nel caso di genitori separati o divorziati.

È il parere fornito dall'agenzia delle Entrate, con la risoluzione 143/E del 30 dicembre. Nel caso di genitori separati, affinché l'unico genitore titolare di reddito possa fruire per intero della detrazione, occorre tra i due un accordo completo, sia per la fruizione dello sconto sia per la restituzione al coniuge senza reddito della somma fruita come detrazione da parte del genitore che ha beneficiato per intero dello sconto. Nel caso di separazione o divorzio tra i coniugi e di affidamento congiunto dei figli, la detrazione per i figli fiscalmente a carico è di norma divisa al 50% per ciascun genitore, salvo un diverso accordo fra le parti.

Nella risoluzione 143/E si fa riferimento alla circolare 15/E del 16 marzo 2007, paragrafo 1.4.5, in cui le Entrate avvertono che per i genitori separati, o in caso di cessazione degli effetti civili del matrimonio, la ripartizione della detrazione tra i genitori è diversamente disciplinata a seconda che sia stabilito o meno l'affidamento congiunto dei figli. In caso di affidamento del figlio a un solo genitore, la detrazione spetta tutta al genitore affidatario salvo un possibile diverso accordo. L'accordo può essere finalizzato a ripartire la detrazione nella misura del 50%, o ad attribuire l'intera detrazione al genitore che ha il reddito più elevato; nel caso di affidamento congiunto o condiviso la detrazione è ripartita tra i genitori nella misura del 50% salvo un diverso accordo, che può prevedere di attribuire l'intera detrazione al genitore che ha il reddito più elevato. Al di fuori di queste ipotesi, in caso di imposta incapiente del genitore che ha diritto alla detrazione, è possibile attribuire all'altro genitore la detrazione non fruita per incapienza anche parziale dell'Irpef e che quest'ultimo, salvo diverso accordo, deve versare al genitore affidatario un importo pari all'intera detrazione o, in caso di affidamento congiunto, un importo pari al 50% della detrazione stessa.

 

IN ALLEGATO IL TESTO DELLA RISOLUZIONE 143/E


Fonte: ilsole24ore.com

Vedi Allegato



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 2517 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


DDL Pillon e mantenimento dei figli: chiariamo un pò di cose. Di Francesco Toesca

Il tentativo di intervenire sulla misapplicazione della Legge 54/2006 si scontra con un tipo, e uno solo, di...

15/09/2018 - 17:00
DDL Pillon e mantenimento dei figli: chiariamo un pò di cose. Di Francesco Toesca

PdL 4377, un passo indietro verso la legittimazione del genitore prevalente

Nonostante l'inerzia del Parlamento che persevera nel non voler calendarizzare i progetti di...

01/09/2017 - 12:42
PdL 4377, un passo indietro verso la legittimazione del genitore prevalente

Come nel Medio Evo, la Cassazione inventa la Judge Class Preference

di FABIO NESTOLA - Sembra essere tornata di moda la Maternal Preference. Torna sempre, seguendo...

17/10/2016 - 12:00
Come nel Medio Evo, la Cassazione inventa la Judge Class Preference

Ecco il motivo per cui non metto la mia firma per Linda Sabbadini

di GIACOMO ROTOLI* - E' di qualche giorno fa la notizia che Linda Sabbadini, direttrice del dipartimento...

06/04/2016 - 17:51
Ecco il motivo per cui non metto la mia firma per Linda Sabbadini

La Gender Theory esiste ? Giacomo Rotoli: il problema ha diverse chiavi di lettura

Relativamente alla c.d. teoria del Gender, secondo autorevoli professionisti della sfera...

20/08/2015 - 21:26
La Gender Theory esiste ? Giacomo Rotoli: il problema ha diverse chiavi di lettura

Vademecum: cosa fare in caso di sottrazione internazionale di minore

di MARCO DI MARCO* - "Se ci sono forti sospetti e soprattutto prove di una potenziale sottrazione, chiedete...

05/11/2014 - 17.39
Vademecum: cosa fare in caso di sottrazione internazionale di minore


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2021 - Codice Fiscale: 97611760584