Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Trapani, altro omicidio-suicidio legato alla separazione

Area Famiglia


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Trapani, altro omicidio-suicidio legato alla separazione

23/08/2010 - 11.36

Dalla sede di Trapani. Anche l'estate del 2010, così come quelle precedenti, ha fatto registrare diversi fatti di sangue in ambito familiare. Questa volta la tragedia più inaccettabile ha colpito una famiglia di Partanna, nel trapanese, dove ieri, intorno alle 22, un uomo di 51 anni, Giovanni Riccobono, ha ucciso in casa, a coltellate, la moglie Carmela Scimeca, di 47 anni. Nell'abitazione c'era anche il figlio di 15 anni. L'uomo poi e' fuggito a bordo della sua auto e si e' tolto la vita gettandosi dal ponte della statale Castelvetrano-Sciacca. L'omicida-suicida al momento era disoccupato, mentre la moglie era parrucchiera. I due, che abitavano in via Trieste, sembra fossero in procinto di separarsi e i litigi sarebbero stati all'ordine del giorno. Avvertiti da una telefonata, sono intervenuti i carabinieri che stanno cercando di fare luce sull'accaduto. Al momento della tragedia era assente da casa l'altro figlio di 19 anni. L'aggressione e' avvenuta in cucina, la donna e' stata colpita alle spalle e alla gola.

Bisogna chiedersi cosa manca oggi, in Italia, per fare una seria prevenzione su fenomeni (omicidi-suicidi in famiglia, infanticidi) che, puntualmente, si manifestano con statistica precisione.


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia Ŕ stata letta 2895 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Coppie LGBT: insopprimibile voglia di ostentare la propria genitorialitÓ (surrogata)

Gay: sì alla maternità surrogata per due papà. La Corte d'Appello di...

01/03/2017 - 12:02
Coppie LGBT: insopprimibile voglia di ostentare la propria genitorialitÓ (surrogata)

Divorzio Pitt/Jolie: dopo il digiuno, alla fine scodinzoli pure davanti alle briciole

Divorzio Jolie-Pitt: Brad Pitt può vedere i figli senza supervisione. Belle notizie...

17/02/2017 - 19:35
Divorzio Pitt/Jolie: dopo il digiuno, alla fine scodinzoli pure davanti alle briciole

RAI: sulla violenza messaggi razzisti contro gli uomini sfruttando i bambini

La propaganda antimaschile non si ferma nemmeno davanti allo sfruttamento delle immagini di minori.

25/11/2016 - 09:32
RAI: sulla violenza messaggi razzisti contro gli uomini sfruttando i bambini

Bene le unioni civili, ma vietato anteporre diritti degli adulti a quelli dei bambini

ADIANTUM (Associazione di Aderenti Nazionali per la Tutela dei Diritti dei Minori) esprime profonda...

29/01/2016 - 17:01
Bene le unioni civili, ma vietato anteporre diritti degli adulti a quelli dei bambini

In Italia prima adozione a coppia di donne. La chiamano gay, ma si dice lesbica

Il tribunale per i minorenni di Roma, ben conosciuto anche per alcuni decreti ammazza-famiglia, concede...

29/08/2014 - 16.23
In Italia prima adozione a coppia di donne. La chiamano gay, ma si dice lesbica

Passa alla Camera il doppio cognome. Tra gli evviva, anche dubbi e interrogativi

La commissione giustizia della camera ha approvato il testo del progetto di legge sul doppio cognome....

12/07/2014 - 18.51
Passa alla Camera il doppio cognome. Tra gli evviva, anche dubbi e interrogativi


Le Notizie pi¨ Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 2 commenti


08.48  di gioved├Č 26/08/2010
scritto da  Pino FALVELLI
Ci chiediamo cosa manca in Italia ??? Manca una seria ed urgente riforma alla legislazione esistente in materia di separazioni/divorzi ed affidamento dei minori. Puntualmente si favoriscono le donne anche quando sono in malafede, le quali, quasi sempre, ottengono figli, intera casa coniugale e gran parte dello stipendio del malcapitato marito. L´ uomo viene cos├Č "rovinato" e gettato nella pi├╣ totale disperazione. Credo sia questa la causa principale che porta a commettere azioni estreme. Ogni anno assistiamo a centinaia di fatti di cronaca ma nessuno osa prendere iniziative per far cambiare lo stato delle cose ( ritengo ci siano troppi interessi a lasciare il tutto cos├Č com´ ├Ę ). Eppure centinaia di morti ogni anno sono una cifra allarmante ( le vittime dovute alle separazioni sono superano di gran lunga quelle fatte dalle criminalit├á organizzate ). E´ mai possibile che nessuno si ├Ę mai accorto di questo ??? Intervenga il Capo dello Stato e la Chiesa, sollecitando chi di dovere a fare adeguate riforme con la necessaria serenit├á ed obiettivit├á, senza favorire l´ uno o l´ altro sesso e senza salvaguardare interessi di categorie professionali. Sono del parere che di fronte a tanti morti non ├Ę pi├╣ possibile lasciare le cose cosi come sono, dando sempre la colpa alle depressioni e/o a particolari stati psico-fisici.-

10.48  di mercoled├Č 25/08/2010
scritto da  Roberto Spagnolo
In italia manca un valido sostegno alla famiglia,mentre si legittima il desiderio individuale di illusoria libert├á DELL´INDIVIDUO nel separarsi dal coniuge,magari in quel momento in difficolt├á economiche o psicologiche.QUESTO SISTEMA OFFRE DEGLI OSPEDALI A PERSONE SANE,AFFINCHE´ CONTRAGGANO UNA MALATTIA,MIETERE VITTIME E NUTRIRSI DEL LORO SUANGUE.IN ITALIA NON MANCA NULLA,IL SISTEMA VUOLE CHE QUESTI INNUMEREVOLI EPISODI ACCADANO,├Ę STATO ALLARGATO ALL´INFINITO IL DIRITTO DI SEPARAZIONE,ORA NOI NORMALI ESSERI UMANI PAGHIAMO IL BIGLIETTO DI QUESTO SPETTACOLO TERRIFICANTE


1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti Ŕ unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitÓ civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2021 - Codice Fiscale: 97611760584