Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Genitori di paesi diversi: non chiede il rimpatrio il padre poco presente

INFOLEGAL


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Genitori di paesi diversi: non chiede il rimpatrio il padre poco presente

2010-01-15 00:00:00 - 1899-12-30 00:00:00

La Cassazione interviene a proposito di sottrazione internazionale di minori. Il rimpatrio del minore non può essere concesso se il genitore che lo chiede non ha esercitato il diritto di visita e non ha quindi partecipato alla vita del bambino. Intervenendo ancora sul tema dei figli contesi la Cassazione (sentenza n. 252 del 12 gennaio 2010) a pochi giorni di distanza dalla sentenza della Corte di giustizia, ha fissato un altro importante paletto agli spostamenti dei figli fra i paesi d´origine dei genitori. In caso di sottrazione di minore, hanno in sostanza motivato i giudici di legittimità, il genitore non affidatario può pretendere il rimpatrio del figlio solo qualora abbia esercitato precedentemente con regolarità il «diritto di affidamento e di visita». Infatti in caso contrario, a tutela della situazione psicologica del bambino, il tribunale potrebbe legittimamente negare l´istanza. La prima sezione civile della Suprema corte ha accolto con rinvio il ricorso di una mamma che si opponeva al rimpatrio del figlio con il padre in Svizzera perché, aveva sostenuto la donna, l´ex convivente non aveva mai esercitato il diritto di visita e quindi non aveva partecipato alla crescita del figlio. I giudici italiani (il Tribunale dei minori di Milano) avevano accolto l´istanza di rimpatrio presentata dal padre che si era visto sottrarre il figlio dalla compagna molto tempo prima. Contro il decreto la donna ha fatto ricorso in Cassazione e lo ha vinto. Un verdetto senza appello quello pronunciato dal Collegio di Piazza Cavour che ha deciso nel merito «respingendo l´istanza di rimpatrio». Fra le preoccupazioni dei giudici milanesi, anche in virtù delle norme poste a garanzia dei minori dalla Convenzione dell´Aja dell´80 e quelle lussemburghesi dello stesso anno, c´era l´impatto psicologico del rimpatrio su un bambino che, di fatto, non ha mai visto il genitore che lo chiedeva. In proposito, si legge in sentenza, «è opportuno richiamare il contenuto delle due convenzioni, di Lussemburgo sull´esecuzione delle decisioni in materia di affidamento dei minorile e dell´Aja, sulla sottrazione internazionale dei minori». Differenti sono i caratteri e le finalità, «ma pure i presupposti delle due convenzioni: nel primo caso l´assunzione di un provvedimento di affidamento del minore anteriormente al trasferimento illecito o magari, successivamente, un provvedimento dichiarativo dell´illiceità dell´affidamento stesso; nel secondo, non è invece necessario alcun titolo giuridico di affidamento per il genitore». Di Debora Alberici


Fonte: Cassazione.net - D. Alberici

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 3589 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Cassazione, giravolta sul tenore di vita in caso di divorzio

Da quando è in vigore la legge più boicottata dai giudici della storia della Repubblicana (la...

15/07/2018 - 17:29
Cassazione, giravolta sul tenore di vita in caso di divorzio

Cassazione: no al tenore di vita. Un primo passo, ma in Italia prevale la Legge

di CRISTINA DAL MASO - È di pochi giorni fa la sentenza della Suprema Corte di Cassazione che ha...

28/05/2017 - 18:06
Cassazione: no al tenore di vita. Un primo passo, ma in Italia prevale la Legge

L´interesse del minore secondo le elastiche interpretazioni del tribunale di Torino

Diritto di famiglia, tribunale di Torino: è possibile imporre al minore di frequentare...

31/03/2017 - 13:40
L´interesse del minore secondo le elastiche interpretazioni del tribunale di Torino

Crisi della coppia genitoriale e amputazione della figura paterna

Sono sempre più frequenti i casi di tragedie familiari che hanno come protagonisti, in negativo, i...

17/02/2016 - 12:53
Crisi della coppia genitoriale e amputazione della figura paterna

In una giustizia decrepita, qualcuno fa soldi sul conflitto permanente

Se una mattina decidi di scorrere le pagine di un notiziario giudiziario sulle decisioni dei tribunali per i...

10/12/2015 - 11:11
In una giustizia decrepita, qualcuno fa soldi sul conflitto permanente

Il Falso Condiviso in Italia: quante condanne ancora dalla Corte Europea?

di MARCELLO ADRIANO MAZZOLA* - Quante condanne dovrà ancora subire l’Italia perché...

25/11/2015 - 11:51
Il Falso Condiviso in Italia: quante condanne ancora dalla Corte Europea?


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584