Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Genova. Picchiato dai bulli nella palestra della scuola. Tutto ripreso con il videofonino

News e Comunicati Stampa


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Genova. Picchiato dai bulli nella palestra della scuola. Tutto ripreso con il videofonino

11/06/2010 - 09.43

Nei bagni della scuola, uno studente picchia a sangue un coetaneo e un amico filma l'aggressione avvenuta davanti allo sguardo divertito di altri compagni. Scene crude, violente, riprese con un videofonino che si interrompono sul volto tumefatto del giovane picchiato.

Sono i bagni della palestra in via Currò usata dall'istituto comerciale Einaudi di Sampierdarena. Le immagini sono chiare: si vedono il viso del ragazzo che picchia e quello degli amici che assistono all'aggressione senza intervenire. Stanno lì, con la schiena poggiata alle parete, a battere le mani e incitare l'aggressore: "In faccia, in faccia". Sembra una spedizione punitiva a giudicare dalle parole che pronuncia uno dei ragazzi verso il povero studente malmenato: "Tu lo sai cosa hai fatto. In futuro vedi di non fare più il furbo".  

Neppure chi filma la violenza ha mai un attimo di pentimento. Segue con l'obiettivo l'assalto al ragazzino che si piega su se stesso, tentando di sfuggire ai calci, sovrastato dalla ferocia del compagno. Nella lettera che accompagna il dvd recapitato nella redazione di Repubblica si fa il nome e cognome di un professore dell'Einaudi che non ha dubbi nel riconoscere i bagni della palestra usata dalla scuola: "La conosco bene quella palestra - assicura Giancarlo Caccia, insegnante di educazione fisica - con i ragazzi di quinta gli abbiamo dato il bianco su quelle pareti. Il lavello e le piastrelle che si vedono nel video sono proprio quelle della palestra. Anche i rubinetti sono quelli, sempre uno rotto. Ma i ragazzi no, non sono miei alunni quelli. Sono tanti gli studenti dell'Einaudi che frequentano la palestra di via Currò: io non insegno in tutte le classi", spiega il professore.

Resta il fatto che l'aggressione è documentata ed è avvenuta in una palestra in uso ad una scuola. La preside dell'istituto non vuole commentare. Il video l'ha fatto vedere al suo vice Alberto Tognoni che si è limitato ad una difesa generica della scuola ("I professori sono molto attenti; non sapevamo nulla dell'aggressione; informiamo i carabinieri per molto meno"), ma non una parola sul contenuto del video.

I carabinieri di Sampierdarena hanno aperto un'inchiesta come pure la direzione scolastica provinciale. Quell'aggressione è comunque un reato, più grave se è avvenuta in nella palestra di una scuola. La lettera che accompagna il video non è firmata, o meglio: è frutto di un generico "gruppo di genitori indignati", ma non ci sono i nomi: "Ci scusiamo di non poter firmare - è scritto - poiché i nostri figli potrebbe essere oggetto di ritorsioni".

Il "gruppo di genitori" scrive che "il violento pestaggio è avvenuto lo scorso anno scolastico", ma non spiega perché solo ora si è deciso a render pubblico il fatto. Le domande sono ancora tante. E non è solo il motivo per cui il video è stato recapitato con tanto ritardo a sollevare dubbi. Per lo meno imprudente lasciare in giro un video come quello, dove i volti sono riconoscibili. E ignoto resta pure il motivo per cui si attacca il comportamento disattento di un professore che poi giura non essere l'insegnante di quella classe. I genitori dovrebbero sapere bene chi sono i professori dei loro alunni. Materia per un'inchiesta penale.  


Fonte: Repubblica.it

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 2604 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

Una nutrita schiera di associazioni e organizzazioni a tutela dei diritti civili della famiglia, a seguito...

07/04/2019 - 11:01
Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Il percorso del DDL Pillon in Parlamento si rivela meno facile di quanto non potesse sembrare. Anche...

15/09/2018 - 08:52
DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Un breve articolo compare il 15 aprile sul portale Studio Cataldi, sempre molto utile per dottrina ed...

13/04/2017 - 11:08
Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

Ieri sera in prima serata su Rai 2 nella trasmissione "Nemo – nessuno escluso", il Dott....

14/04/2017 - 21:20
Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

19 Marzo, DŽAuria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Francesco D’Auria, Segretario nazionale Adiantum, lancia un appello a tutti i genitori...

19/03/2017 - 12:20
19 Marzo, DŽAuria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali

Interpellanza al Presidente del Consiglio, da parte del deputato Emanuele Scagliusi (M5S) in materia di...

21/11/2016 - 15:55
Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584