Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Monteprandone, al via il Registro Bigenitoriale. Flati: solo chi non si impegna fallisce

Le Associazioni raccontano


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Monteprandone, al via il Registro Bigenitoriale. Flati: solo chi non si impegna fallisce

10/02/2016 - 12:45

La delibera del Consiglio Comunale è la n. 09 del 29 gennaio 2016. Con questa delibera, il Comune di Monteprandone (AP) ha approvato all’unanimità l’istituzione, la tenuta ed il relativo regolamento del registro della Bigenitorialità.

Precedentemente, nella seduta del 28 gennaio 2016, la proposta di delibera era stata esaminata dalla Commissione Consiliare Consultiva per le Politiche Sociali e Culturali, che aveva espresso parere favorevole. Con i successivi provvedimenti si procederà all’organizzazione del Registro e alla predisposizione della relativa modulistica.

Nel frattempo, altri comuni nel piceno e nelle Marche stanno già esaminando la possibilità di istituire il Registro della Bigenitorialità, il quale avanza inesorabilmente, con un meccanismo di diffusione "inverso", dai comuni più piccoli a quelli più grandi, fino ad arrivare ai capoluoghi.

"Nell'associazionismo", afferma Antonella Flati, Vice Presidente ADIANTUM, valgono principalmente due regole: impegno e perseveranza. Chi non le osserva fallisce, anche in buona fede, ma fallisce. In ADIANTUM ci si impegna, in silenzio ma con determinazione, per ottenere risultati".

"Questa di Monteprandone", continua la Flati, "è una piccola/grande vittoria della ragione, e tutto il nostro plauso va a quei consiglieri che hanno creduto nella validità del Registro. In altre città, invece, interi gruppi consiliari di area PD ostacolano in tutti i modi possibili questa conquista di civiltà. E' a loro che dobbiamo rivolgerci con maggiore impegno e, appunto, perseveranza".

Le fa eco Marco Di Marco da San Benedetto Del Tronto, Delegato nazionale ADIANTUM. "E' fondamentale seguire passo dopo passo i lavori dei consigli comunali, e dare supporto ai consiglieri spiegando loro che l'istituzione del Registro non è un atto squisitamente politico su cui scontrarsi, bensì uno strumento utile ai cittadini e privo di costi per la comunità, a differenza dei veri e propri sperperi che si consumano ogni anno, sotto i nostri occhi, con gli invii di minori in case famiglia".

Il comune di Monteprandone, con molta probabilità, potrà vantare di essere il primo comune piceno (se non addirittura il primo comune marchigiano) ad aver istituito il Registro della Bigenitorialità, e potrà fare da apripista con tutti i comuni piceni. Sono già cominciate, infatti, le azioni di sostegno al Registro per i comuni di San Benedetto del Tronto, Grottammare, Ascoli Piceno (capoluogo di provincia), Massignano e Montalto Marche.

L'11 febbraio è stata organizzata una conferenza stampa alla quale sono stati invitati il sindaco di Monteprandone, Stefano Stracci, e l’assessore ai servizi sociali Daniela Morelli.


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 2522 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Gesif Onlus, a Trieste un nuovo centro di sostegno per i genitori separati

Anche a Trieste sarà attivo un punto di riferimento per i genitori separati, nato per tutelare i figli minori coinvolti nelle...
14/03/2017 - 09:54
Gesif Onlus, a Trieste un nuovo centro di sostegno per i genitori separati

Adiantum, il prof. Villanova nominato nuovo responsabile scientifico

Nell’assemblea del 20 gennaio tenuta a Roma presso la sala Luigi Di Liegro di Palazzo Valentini, Adiantum – Associazione di...
29/01/2017 - 11:57
Adiantum, il prof. Villanova nominato nuovo responsabile scientifico

Un successo gli Adiantum Community Awards 2016 di Bergamo

Lo scorso 7 dicembre, al Liceo Mascheroni di Bergamo, si è tenuta la seconda edizione degli anuali “Adiantum Community...
30/11/2016 - 11:48
Un successo gli Adiantum Community Awards 2016 di Bergamo

Ardea, sabato 15 apre lo sportello di consulenza familiare Adiantum

Sabato 15 ottobre alle ore 17, Adiantum – Associazione di Aderenti Nazionale per la Tutela dei Minori –...
11/10/2016 - 17:12
Ardea, sabato 15 apre lo sportello di consulenza familiare Adiantum

ADIANTUM cresce ancora nel Lazio: nuova delegazione ad Ostia e nuova sede ad Ardea

In crescita ADIANTUM nel Lazio. Il coordinatore nazionale Massimiliano Gobbi, infatti, ha annunciato l'apertura della delegazione...
05/10/2016 - 15:48
ADIANTUM cresce ancora nel Lazio: nuova delegazione ad Ostia e nuova sede ad Ardea

Sottrazioni di minore in Slovacchia: cambio di nome. Il 29/9 il tema al Quirinale

L'associazione per la tutela dei diritti dei bambini italiani sottratti illegalmente in Slovacchia cambia denominazione e obiettivi...
29/09/2016 - 12:10
Sottrazioni di minore in Slovacchia: cambio di nome. Il 29/9 il tema al Quirinale


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584