Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Ravenna, anche il patrocinio della Presidenza del Consiglio al convegno sessista di Linea Rosa

In Primo Piano


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Ravenna, anche il patrocinio della Presidenza del Consiglio al convegno sessista di Linea Rosa

04/03/2015 - 12.41

"Papà, oggi sei buono o cattivo ?". E' il titolo di un convegno organizzato da "Linea Rosa" e in calendario a Ravenna per il 5 marzo. Sottotitolo: "La violenza familiare davanti ai bambini: riconoscimento e strategie possibili".

Non sorprende l'intento discriminatorio di "Linea Rosa", noto centro antiviolenza facente parte di una rete nazionale che ha come attività quella di "..accoglienza e ospitalità di donne con o senza bambini che subiscono maltrattamenti o violenze", svolta tramite "2 case rifugio ad indirizzo segreto e 1 per ospitalità di donne in situazione di disagio sociale". Le pagine del loro sito web, al pari di tanti altri dello stesso tipo, è un autentico concentrato di odio e luoghi comuni sugli uomini e sulla "violenza maschile contro le donne" che tanti contributi - milioni di euro, non spiccioli - attrae ogni anno dalle casse dello Stato per giungere a quelle della rete nazionale A.V..

Sorprende che anche autorevoli "sponsor" abbiamo frettolosamente abbinato la propria immagine a quella di un "incontro pubblico" di chiaro stampo sessista contro il genere maschile e, segnatamente, contro i "genitori che non partoriscono". Dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna ai Lions, passando per la Fondazione Movimento Bambino (...), gli sponsor fioccano.

Fa scandalizzare, però, che la Presidenza del Consiglio dei Ministri - in buona compagnia di Provincia e Comune di Ravenna - abbia patrocinato moralmente un simile evento che, in tutta evidenza, fin dal titolo si mostra contro i padri.

I buoni conoscitori dei processi decisionali dell'Ufficio di Presidenza affermano che la locandina, probabilmente, non sia stata trasmessa (a Comune e Provincia, però, pare sia regolarmente arrivata) o trasmessa in bozza, ben prima della sua stesura definitiva. Non si spiega, altrimenti, come i dirigenti renziani non abbiamo levato gli scudi di fronte al chiarissimo indirizzo discriminatorio dei contenuti. 

Per questo motivo, tutti gli sponsor - e in special modo l'ufficio di Presidenza - stanno ricevendo in queste ore una lettera formale di protesta indirizzata dal Presidente di ADIANTUM, prof. Giacomo Rotoli, inviata per conoscenza anche al titolare del Dipartimento delle Pari Opportunità, sebbene quest'ultimo rechi, in bella evidenza nella home page, il numero antistalking 1522 dedicato solo alle vittime femminili (al 30% di vittime maschili nisba) e il link alla rete dei centri antiviolenza di cui, ovviamente, Linea Rosa fa parte.

Peccato che, secondo lo studio quinquennale di Telefono Azzurro (2008 - 2013) il responsabile dell’abuso in famiglia è di sesso femminile nel 46,6% dei casi (e maschile nel 53,4%). Nei casi di abuso sessuale il responsabile è frequentemente un soggetto di sesso maschile (88,1% - 11,9% di sesso femminile), mentre nei casi di trascuratezza è più spesso coinvolto un responsabile di sesso femminile (64,1%), frequentemente la madre.

Questo, l'ufficio di Presidenza del Consiglio dei Ministri, deve averlo dimenticato.

Vorrà dire che glielo ricorderemo.

Nel frattempo, a Ravenna saranno presenti osservatori di ADIANTUM, al fine di documentare la correttezza (o meno) dell'informazione che verrà fornita agli intervenuti. Trattandosi di un incontro pubblico, riteniamo di non aver bisogno dell'invito.


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 2455 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


26 associazioni di genitori separati chiedono al Governo Conte le dimissioni di Spadafora: il testo

La pazienza è finita. Questa, in sintesi, la presa di posizione di numerose...

07/04/2019 - 14:53
26 associazioni di genitori separati chiedono al Governo Conte le dimissioni di Spadafora: il testo

Dalla L. 54/2006 ai nuovi disegni di legge di modifica del Condiviso. Agire anche sul fronte penale

Di ALESSIO CARDINALE* - Sono trascorsi ormai più di dodici anni dalla entrata in vigore della legge n....

15/09/2018 - 00:53
Dalla L. 54/2006 ai nuovi disegni di legge di modifica del Condiviso. Agire anche sul fronte penale

Aumentano i casi di maestre che maltrattano gli alunni. Eppure nessun allarme, nessun caso mediatico

È quanto riportano le agenzie: dall’inizio dell’anno sono 16 le donne sospese dal...

12/03/2018 - 11:09
Aumentano i casi di maestre che maltrattano gli alunni. Eppure nessun allarme, nessun caso mediatico

Lo sciacallaggio mediatico del Manifesto e la crociata femminista della Romanin - di Fabio Nestola

A leggere certa roba viene il voltastomaco. 

Ormai, nel dilagante...

09/08/2017 - 07:09
Lo sciacallaggio mediatico del Manifesto e la crociata femminista della Romanin - di Fabio Nestola

AIAF si indigna per le linee guida di Brindisi, Orlando risponde: lavoriamo per il Condiviso

Oh, ecco com’è stata recepita dal Ministro la vibrante protesta AIAF.....Il MIUR riconosce che...

02/05/2017 - 13:34
AIAF si indigna per le linee guida di Brindisi, Orlando risponde: lavoriamo per il Condiviso

Linee sul Condiviso nei tribunali, si aggiunge Salerno. ISTAT ammette il flop: chi lo dice ad AIAF?

L’ISTAT pubblica un’analisi dei dati emergenti dalla giurisprudenza 2005/2015, ed ammette la...

11/04/2017 - 11:51
Linee sul Condiviso nei tribunali, si aggiunge Salerno. ISTAT ammette il flop: chi lo dice ad AIAF?


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 2 commenti


10.38  di mercoledì 11/03/2015
scritto da  celso
http://comeulisse.blogspot.it/2015/03/vezzetti-meglio-laffido-condiviso.html

17.32  di mercoledì 04/03/2015
scritto da  Pinocchiade
Poco interessa, alle Pari Opportunità e ai vari Centri Antiviolenza sparsi sulla penisola (compresi quello intestato ad una celebre accoppiata di donne che chiede pure il contributo due euro) anche delle donne che subiscono violenza da altre donne.

Omertà, omertà e ancora omertà. E ipocrisia!!!

Perché "quel" genere di violenza non "attrae" finanziamenti...?


1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584