Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

ADIANTUM e Angelilli: campagna Ue contro le sottrazioni internazionali di minori

In Primo Piano


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


ADIANTUM e Angelilli: campagna Ue contro le sottrazioni internazionali di minori

17/04/2014 - 19.04

Lo scorso 15 aprile, presso la sala stampa del Parlamento europeo di Strasburgo, il Vicepresidente della Commissione europea Viviane Reding, responsabile per la Giustizia, i diritti fondamentali e la cittadinanza, e Roberta Angelilli, Vicepresidente del Parlamento europeo e Mediatore per i casi di sottrazione internazionale di minori, hanno lanciato una campagna europea di informazione per i bambini contesi dopo separazioni o divorzi di coppie binazionali.

All’iniziativa era presente ADIANTUM, con il Presidente Giacomo Rotoli e i delegati Marco Di Marco, Massimiliano Gobbi e Giovanni Della Torre, nonchè alcuni genitori vittime di sottrazione internazionale di minori e altre associazioni che si battono per il rispetto del diritto alla bigenitorialità. 

In questa occasione, la prima dopo molti anni, è stato consegnato alla Reding il progetto ADIANTUM/FENBI riguardante l'Unità di Intervento EU sulle sottrazioni internazionali. Si tratterebbe di una nuova struttura, che si occuperebbe, in autonomia, di tutti i casi di sottrazione, dalla prima segnalazione fino all'esecuzione dell'ordine di rientro, nel rispetto dei termini brevi previsti dalla normativa.  

“Nell’Unione europea - ha dichiarato Roberta Angelilli - è in aumento il numero delle coppie binazionali: secondo gli ultimi dati disponibili sono circa 16 milioni le coppie binazionali che vivono nell’UE e ogni anno più di 310 mila coppie di nazionalità diversa si sposano. 140 mila di questi matrimoni si concludo con separazioni o divorzi. L’incertezza del diritto applicabile e i conflitti di giurisdizione creano veri e propri conflitti le cui conseguenze negative ricadono sui figli minori contesi”. Il fenomeno della sottrazione internazionale di minori è in aumento: l´Ufficio del Mediatore ha ricevuto solo negli ultimi 12 mesi 93 richieste di intervento, quasi due a settimana".

"Confidiamo molto sulla messa in opera dell'Unità di intervento", ha dichiarato Giacomo Rotoli, "perchè l'esperienza di tutti questi anni ci racconta come solo una struttura trasversale e riconosciuta da tutti i paesi aderenti ai trattati possa essere veramente efficace contro la mancata esecuzione degli ordini di rientro".

Secondo Marco Di Marco, delegato nazionale ADIANTUM per le sottrazioni internazionali, "Il fallimento del Regolamento CEE 2201/2003 (c.d. Bruxelles II bis) è chiaro, e le testimonianze riportate qui dai quattro genitori presenti all'incontro dimostrano che non si può più perdere tempo in dichiarazioni di intenti e buoni propositi. Serve una svolta operativa in cui credere".

"Garantire in tutta Europa il diritto dei bambini ad avere una mamma e un papà è fondamentale", affermano Massimiliano Gobbi e Giovanni Della Torre, delegati ADIANTUM di Roma e Ardea. "La Commissione Europea, dopo i tanti solleciti provenieniti dall'associazionismo europeo, ha recentemente avviato un riesame del funzionamento del regolamento Bruxelles II bis. Ricordiamo a tutti che dal 15 aprile al 18 Luglio 2014 tutti i cittadini, le organizzazioni e le autorità pubbliche potranno contribuire alla consultazione sul funzionamento di questo regolamento attraverso un questionario online di consultazione accessibile direttamente nel sito della commissione europea".


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 4734 volte





Giacomo Rotoli
Giacomo Rotoli

Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


26 associazioni di genitori separati chiedono al Governo Conte le dimissioni di Spadafora: il testo

La pazienza è finita. Questa, in sintesi, la presa di posizione di numerose...

07/04/2019 - 14:53
26 associazioni di genitori separati chiedono al Governo Conte le dimissioni di Spadafora: il testo

Dalla L. 54/2006 ai nuovi disegni di legge di modifica del Condiviso. Agire anche sul fronte penale

Di ALESSIO CARDINALE* - Sono trascorsi ormai più di dodici anni dalla entrata in vigore della legge n....

15/09/2018 - 00:53
Dalla L. 54/2006 ai nuovi disegni di legge di modifica del Condiviso. Agire anche sul fronte penale

Aumentano i casi di maestre che maltrattano gli alunni. Eppure nessun allarme, nessun caso mediatico

È quanto riportano le agenzie: dall’inizio dell’anno sono 16 le donne sospese dal...

12/03/2018 - 11:09
Aumentano i casi di maestre che maltrattano gli alunni. Eppure nessun allarme, nessun caso mediatico

Lo sciacallaggio mediatico del Manifesto e la crociata femminista della Romanin - di Fabio Nestola

A leggere certa roba viene il voltastomaco. 

Ormai, nel dilagante...

09/08/2017 - 07:09
Lo sciacallaggio mediatico del Manifesto e la crociata femminista della Romanin - di Fabio Nestola

AIAF si indigna per le linee guida di Brindisi, Orlando risponde: lavoriamo per il Condiviso

Oh, ecco com’è stata recepita dal Ministro la vibrante protesta AIAF.....Il MIUR riconosce che...

02/05/2017 - 13:34
AIAF si indigna per le linee guida di Brindisi, Orlando risponde: lavoriamo per il Condiviso

Linee sul Condiviso nei tribunali, si aggiunge Salerno. ISTAT ammette il flop: chi lo dice ad AIAF?

L’ISTAT pubblica un’analisi dei dati emergenti dalla giurisprudenza 2005/2015, ed ammette la...

11/04/2017 - 11:51
Linee sul Condiviso nei tribunali, si aggiunge Salerno. ISTAT ammette il flop: chi lo dice ad AIAF?


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584