Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Una giustizia fantastica.... - di Fabio

Io penso che...


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Una giustizia fantastica.... - di Fabio

01/10/2013 - 23.35

Ho una figlia di quasi 9 anni, fino adesso ha vissuto metà col padre e metà con la mamma. C´era un equilibrio, soprattutto per la piccola. Un decreto del tribunale dei minori di Firenze rimette tutto in discussione.

Devo iniziare a pagare alimenti, arretrati anche se non sarebbero dovuti, devo vendere la mia casa sulla quale ho un mutuo ipotecario, acquistata dopo che la madre di mia figlia mi aveva letteralmente cacciato di casa, casa per la ristrutturazione della quale avevo speso tutti i miei risparmi.

Il tribunale dei minori mi concede un affido condiviso , ma solo sulla carta, decide solo la mamma il tutto.

Il bene di un minore secondo la giustizia di questo stato è aumentare i conflitti tra genitori?

mettere un genitore sul lastrico?

Spesso le decisioni vengono prese in modo poco approfondito e rovinano le persone. Io sono una di quelle, rovinato in tutto. E pensare che dopo la separazione ero riuscito a rialzarmi, a creare un bellissimo rapporto con mia figlia, addirittura meglio di quello che ha con la madre. 

Con queste leggi e questo sistema giudiziario, non credo che questa nazione abbia un futuro. Invito le nuove generazioni a non mettere al mondo figli, che sono un dono bellissimo, le leggi non applicate dai giudici italiani o applicate secondo un interpretazione spesso poco approfondita rovinano le persone .

Da una persona onesta e lavoratrice, amante dei propri figli, si crea disperazione. Una giustizia fantastica ....

Mi piacerebbe condividere con qualcuno che ha esperienze simili alla mia per questo scrivo la mia mail: fabio-da@hotmail.it


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 3958 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


La storia di Pasquale: dopo 8 anni non vedo e non sento i miei figli

E' passato un altro anno, e la mia situazione non cambia, ma peggiora,  e tutto questo...

07/04/2019 - 10:23
La storia di Pasquale: dopo 8 anni non vedo e non sento i miei figli

False accuse di abuso sessuale, effetti della calunnia. Come si distrugge una persona

La mia ex, di nazionalità straniera, che ho amato alla follia e dalla cui relazione è nata una...

09/03/2017 - 12:40
False accuse di abuso sessuale, effetti della calunnia. Come si distrugge una persona

Loris. Tutti gli uomini sono violenti.... tranne il marito della Panariello

Depositate le motivazioni della sentenza di condanna per Veronica Panarello (dalla Redazione...

14/02/2017 - 18:19
Loris. Tutti gli uomini sono violenti.... tranne il marito della Panariello

Quando indagine ISTAT fa rima con bufala. Ogni 25 novembre

"....Sono 3 milioni e 466mila in Italia le donne che hanno subito stalking da parte di qualcuno...

25/11/2016 - 11:06
Quando indagine ISTAT fa rima con bufala. Ogni 25 novembre

Le pari opportunità sono impari, e questo non favorisce le pari opportunità tra genitori - di Ed

Negli utlimi giorni ho fatto una ricerca accurata sulla questione delle "pari...

29/09/2016 - 14:57
Le pari opportunità sono impari, e questo non favorisce le pari opportunità tra genitori - di Ed

La difesa della violenza a sesso unico. Quello che succede oggi viene pianificato da tempo

In un recente articolo di Fabio Nestola ADIANTUM, in relazione all'attività di moral...

04/04/2016 - 11:45
La difesa della violenza a sesso unico. Quello che succede oggi viene pianificato da tempo


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 8 commenti


07.41  di lunedì 21/10/2013
scritto da  gerardo spira
Non volevo commentare questo evento. Quando la mente è affollata da mille pensieri e tutti negativi, la forza della cultura, fin quando è possibile, ti aiuta a non commettere gesti insani. Siamo all´atto finale della tragedia minorile e gli spettatori devono essere pronti e sereni per affrontare il giudizio finale.La giustizia minorile è il peggiore dei mali che possa capitare ad un genitore. Abusi e soprusi, collusioni e corruzioni sono gli ingredienti quotidiani che favoriscono le decisioni, rafforzate dalla possibilità per un giudice di pensare e decidere con ampie facoltà personali. I genitori che si sono suicidati hanno dimostrato di avere una grande dignità di fronte allo Stato assente;hanno preferito sopprimere la loro vita invece di eliminare quella di colui o coloro che lo hanno distrutto. Quando siamo a questi estremi vuol dire che lo Stato ha fallito e non esiste più alcuna tutela per il cittadino.

09.58  di lunedì 14/10/2013
scritto da  Ulisse
COndivido con te il blogspot http://comeulisse.blogspot.it/

Scrivi un blog, denuncia, crea una rete! Segui su twitter, scrivi, insisti, rompi i c.....

22.58  di martedì 08/10/2013
scritto da  Marco
Diffondete questo video:
https://www.youtube.com/watch?v=lzZ2JF54Alw&feature=youtu.be

19.45  di venerdì 04/10/2013
scritto da  Antonio
"Invito le nuove generazioni a non mettere al mondo figli..."

Sposarsi o fare figli in Italia è diventato più che un azzardo, una via al martirio. Francamente, il consiglio non dovrebbe essere di “non mettere al mondo figli”, bensì di andare a vivere in altri paesi dove la magistratura non si diletta a spezzare le vite delle persone per futili motivi. Chi ha l´età e i mezzi farebbe bene ad emigrare, non c´è dubbio. Esistono tanti paesi nel mondo dove una persona normale può farsi una famiglia e vivere tranquillamente. Lo stesso non può dirsi dell´Italia.

Gerardo Spira in un commento si chiede se le bizze dei magistrati sono dovute a “corruzione o collusione”, se “in buona o mala fede”? Purtroppo sapere la risposta a questi legittimi quesiti non ci aiuterebbe. Sembrerebbe che il Presidente della Repubblica abbia contagiato i magistrati con la sua qualità di “irresponsabilità”. Come lui, non rispondono per le loro azioni e la lauta pensione è assicurata. I magistrati non rispondono a nessuno se non a se stessi. Quando il comportamento virtuoso non viene premiato, quando il comportamento vizioso non viene sanzionato, può seguire solo il caos. Chi non è soggetto a nessun controllo, chi può agire arbitrariamente senza timore, è naturale che possa diventare protervo, altezzoso, superbo, arrogante e pigro.

Conosciamo tutti questo stato di cose. In pochi si interrogano delle conseguenze sulle famiglie e sulle prospettive famiglie degli interventi sbilanciati della magistrature. Quali conseguenze può avere su un uomo la consapevolezza che sposandosi e/o facendo figli, magari con grandi sacrifici, che non solo che i suoi figli non sono suoi, che possono essergli sottratti in maniera arbitraria in qualsiasi momento, ma neanche sua casa, i suoi beni, il suo stipendio è suo, e anche questi gli possono essere sottratti con la stessa facilità? E ci interroghiamo sul perché ci sono tanti uomini trentenni e quarantenni che rimangono a casa con i genitori?

Un uomo che si sposa oggi sa già che sarà ritenuto colpevole solo perché uomo. Che niente che potrebbe fare o non fare può cambiare questo. Che i fatti, le circostanze, le prove, non contano. Conta solo che lui è maschile, che è padre, che è di un genere discriminato e vilificato.

Quindi il consiglio di andare all´estero per potere fare famiglia senza paura. Per chi può. Chi non può, può sperare in una nuova legge, che questa volta verrà rispettata. Può sperare che i magistrati facciano il lavoro per cui sono pagati. Può sperare che la “giustizia italiana” non sia più un ossimoro. Può sognare ad occhi aperti o chiusi.

12.17  di giovedì 03/10/2013
scritto da  xxx
Tribunale dei Minori di Bologna stessa storia ....
Come mai hai ancoa a che fare con i fantomatici tribunali dei minori? si tratta di una vecchia causa aperta prima della nuova legge sull´uguaglianza dei figli leggititmi/illegittimi?

La tua situazione in diverse cose assomiglia tanto alla mia: il tribunale dei miori nel primo decreto (convalidato da un´assurda corte d´appello presieduta da un ottentenne che all´udienza sfogliava il decreto già scritto!!! e dalla cassazione assolutamente indifferente) ha testualmente scritto due righe e poi copiato&incollato il ricorso della madre. Che dire?

Ho un figlio piccolo che vorrebbe stare con il papà, la madre dirigente d´azienda per via del lavoro e della sua vita personale non c´è mai dalla mattina alle 9 alla notte fra le 21/24 e spesso è via a dormire, quindi mio figlio è costretto a vivere in tre case, quella con la madre (saltuariamente), quella degli ascendenti materni e pochissimo la sua casa di nascita con il papà.
Ho fatto fare una lunga investigazione (mesi per renderla inoppugnabile) con la quale ho certificato che la madre non c´è mai. Ho depositato un nuovo ricorso, secondo voi è cambiato qualcosa??????!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Quasi l´80% del tempo mio figlio vive senza il papà con il quale lui vorrebbe stare e lo chiede disperatamente alla madre!! Lei se ne frega e lo costringe a stare con due vecchi ultrasettantenni dove lui non vorrebbe stare! Io potrei esserci e vorrei esserci..........
La madre e quei vecchi possono fare quello che fanno, ovvero rovinare la vita di un bambino e di suo padre perchè esiste un tribunale con dei dipendenti pubblici che glielo permette.

Poi non entro nei dettagli del fatto che senza alcun motivo naturalmente il tribunale mi ha rovianto economicamente. Se ci fosse un minimo di giustizia sarebbe la madre a dover dare dei soldi a me ........

Che paese di m..... poi c´è gente stolta che si meraviglia se accadono fatti di cronaca nera, è colpa di questo stato, di questi dipendenti pubblici dei tribunali, perchè se una donna va fuori di testa e vuole rovinare la vita all´ex e ai figli, allora uno stato al servizio dei cittadini dovrebbe fermarla, non certo darle il potere assoluto violentando per sempre le vite indifese di bambini.


1 - 2


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2020 - Codice Fiscale: 97611760584