Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Catania. Genitori a Vita: prosegue la battaglia di Andrea Poma

Le Associazioni raccontano


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Catania. Genitori a Vita: prosegue la battaglia di Andrea Poma
Andrea Poma

10/08/2013 - 00.04

Non è raro che operatori dell'informazione, anche titolati, utilizzino storie di lotta, sofferenza e pura umanità per mero sensazionalismo, cercando l'ascolto o il lettore in più, per poi gettare le storie stesse nel dimenticatoio. Onde incorrere in tale atroce errore – insieme umano e giornalistico – pare doveroso aggiornare la situazione di Andrea Poma, che non vede il figlio dodicenne da quasi due anni e che ha trasformato col trascorrere dei mesi la propria personale battaglia in una crociata comune, fornendo sostegno psicologico, umano, pratico e logistico ai tanti genitori che si trovano nelle sue stesse, drammatiche condizioni.

La storia "pubblica" di Andrea Poma, come già detto, parte il 21 gennaio 2013, quando, dopo 14 mesi senza vedere il figlio e nessun aiuto da parte della Giustizia, la disperazione, il desiderio di ricevere udienza e la voglia di urlare la propria condizione lo spingono ad incatenarsi all'ingresso del Tribunale di Catania, in sciopero della fame e della sete.

La protesta trova ascolto ed è il "la" che spinge Andrea alla costituzione dell'associazione Genitori a Vita, nella quale confluiscono tutti i casi in cui la bigenitorialità non viene rispettata, quelli in cui insomma è la malagiustizia a trionfare, per lungaggini burocratiche, per sordità da parte del sistema giudiziario o semplicemente per pregiudizi di tipo culturale.

La costituzione di Genitori a Vita diviene ufficiale il 19 marzo, quando sempre in piazza Giovanni Verga, nella zona antistante al Tribunale di Catania, si ritrovano tutti i papà e le mamme tristemente legati dal comune disagio di non poter interagire con i propri figli, per la manifestazione "Papà per amore". Il toccante lancio di palloncini bianchi (su ciascuno dei quali ogni genitore ha scritto il nome del figlio) verso il cielo segna una mattinata di importanza fondamentale per il prosieguo della battaglia di Andrea.

L'eco si diffonde, le telefonate da tutta la Sicilia si moltiplicano e oltre ai due incontri al mese nella sede di via Pola 39, Genitori a Vita inaugura sedi in tutta l'Isola, accogliendo le istanze e le storie di centinaia di genitori in difficoltà. Con l'aiuto di Loredana Baudanza (mediatrice familiare e vice presidente) e di Vera Ambra (responsabile Cad Catania e segretario dell'associazione), Andrea infittisce rapporti ed appuntamenti con autorità, istituzioni ed organi preposti alla risoluzione dei problemi di tutela dei diritti di minori e bigenitorialità.

L'impegno di Andrea prosegue senza sosta anche in primavera inoltrata, con la nomina a coordinatore Adiantum (associazione di respiro nazionale) per la regione Sicilia e con gli importanti incontri con il vicario generale della Chiesa di Catania e poi con l'arcivescovo, monsignor Salvatore Gristina, il quale promette pieno impegno e tutto il proprio apporto.

Altro appuntamento per la festa della mamma: Andrea sceglie la Madonna delle lacrime di Siracusa ed insieme a tutte le mamme ed i papà porta mazzi di fiori e lettere aperte, con una preghiera per i figli.

Nel frattempo però sono gli impegni di tipo istituzionale a non soddisfare Andrea Poma e Genitori a Vita, dato che dai presidenti del tribunale di Catania «riceviamo solo pacche sulle spalle e nessun provvedimento concreto», come lo stesso Andrea sottolinea. L'occasione per un confronto diretto con l'amministrazione e con gli organi decisori arriva venerdì 12 luglio, quando il presidente della Regione Rosario Crocetta fa visita al President Park Hotel di Acitrezza. In nome della associazione tutta, Andrea Poma si reca sul posto e consegna simbolicamente a Crocetta i passaporti di tutti gli associati, rimarcando così la propria estraneità rispetto ad uno Stato cieco e sordo, incapace di far rispettare dei diritti che si presumono costituzionali. Il governatore ascolta le ragioni di Andrea, promettendo un incontro a breve (l'attesa tutt'oggi persiste).

Incontri, telefonate, convegni e manifestazioni non cessano con l'arrivo dell'estate, ma anzi si moltiplicano. Andrea Poma è relatore in moltissimi incontri di sensibilizzazione sul tema della bigenitorialità e dei diritti di genitori e minori, mentre dalla politica arrivano i primi segnali concilianti. Andrea scrive a quattro mani, assieme al consigliere regionale Toti Lombardo, un disegno di legge a favore dei genitori separati in difficoltà economiche, che presto sarà presentato alla Regione Siciliana.

Con l'insediamento delle nuove amministrazioni, Genitori a Vita fa poi la conoscenza, evidenziando problematiche ed urgenze, sia dell'assessore ai servizi sociali del Comune di Catania Fiorentino Trojano che dell'assessore designato a Mascalucia (CT), Orietta Musumeci.

Il telefono di Andrea squilla in continuazione, sono sempre di più i genitori che si rivolgono a lui e che entrano a far parte di un'associazione che adesso, col potere della pressione e con battaglie come quelle portate avanti senza sosta da Andrea e da Genitori a Vita, pare finalmente in grado di condizionare le scelte di amministrazioni e organi decisori. Il tema è entrato a far parte dell'agenda politica e non tarderanno ad arrivare importanti novità, sia a livello locale che a livello nazionale.


Fonte: http://www.oggimedia.it/cronaca-news-notizie-informazioni/8030-genitori-a-vita-prosegue-la-battaglia-di-andrea-poma.html

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 2459 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Gesif Onlus, a Trieste un nuovo centro di sostegno per i genitori separati

Anche a Trieste sarà attivo un punto di riferimento per i genitori separati, nato per tutelare i figli minori coinvolti nelle...
14/03/2017 - 09:54
Gesif Onlus, a Trieste un nuovo centro di sostegno per i genitori separati

Adiantum, il prof. Villanova nominato nuovo responsabile scientifico

Nell’assemblea del 20 gennaio tenuta a Roma presso la sala Luigi Di Liegro di Palazzo Valentini, Adiantum – Associazione di...
29/01/2017 - 11:57
Adiantum, il prof. Villanova nominato nuovo responsabile scientifico

Un successo gli Adiantum Community Awards 2016 di Bergamo

Lo scorso 7 dicembre, al Liceo Mascheroni di Bergamo, si è tenuta la seconda edizione degli anuali “Adiantum Community...
30/11/2016 - 11:48
Un successo gli Adiantum Community Awards 2016 di Bergamo

Ardea, sabato 15 apre lo sportello di consulenza familiare Adiantum

Sabato 15 ottobre alle ore 17, Adiantum – Associazione di Aderenti Nazionale per la Tutela dei Minori –...
11/10/2016 - 17:12
Ardea, sabato 15 apre lo sportello di consulenza familiare Adiantum

ADIANTUM cresce ancora nel Lazio: nuova delegazione ad Ostia e nuova sede ad Ardea

In crescita ADIANTUM nel Lazio. Il coordinatore nazionale Massimiliano Gobbi, infatti, ha annunciato l'apertura della delegazione...
05/10/2016 - 15:48
ADIANTUM cresce ancora nel Lazio: nuova delegazione ad Ostia e nuova sede ad Ardea

Sottrazioni di minore in Slovacchia: cambio di nome. Il 29/9 il tema al Quirinale

L'associazione per la tutela dei diritti dei bambini italiani sottratti illegalmente in Slovacchia cambia denominazione e obiettivi...
29/09/2016 - 12:10
Sottrazioni di minore in Slovacchia: cambio di nome. Il 29/9 il tema al Quirinale


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584