Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Pronto Soccorso Famiglie: sosteniamo la marcia pacifica di Antonio Borromeo

News e Comunicati Stampa


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Pronto Soccorso Famiglie: sosteniamo la marcia pacifica di Antonio Borromeo
Borromeo con la Flati di PSF

26/04/2013 - 14.11

Il giorno 25 Aprile ha avuto inizio la singolare iniziativa di Antonio Borromeo, cittadino Vastese di 47 anni, padre di un bimbo di 10 anni, ex educatore ed insegnante di pianoforte, che ha deciso di raggiungere la Corte Europea dei Diritti Umani di Strasburgo a piedi.

Antonio Attraverserà  il nostro paese facendo tappa in alcuni capoluoghi di provincia, per giungere a manifestare davanti ai giudici di questa istituzione internazionale il disagio dei genitori separati che a causa delle decisioni della magistratura italiana ancorata ad obsoleti clichè si ostina a non applicare quanto disposto dalla legge 54/2006 sulla disciplina dell’affido condiviso della prole.

Ancora oggi, nonostante la legge sia entrata in vigore già da diversi anni, i giudici italiani optano troppo spesso per l’affido esclusivo ad uno dei due genitori, di norma la madre, relegando ai padri un ruolo marginale nella crescita e nell’educazione dei propri figli, a volte esasperando le conflittualità derivanti dalla già non facile separazione.

I figli diventano così l’oggetto del contendere, o nel peggiore dei casi, di ripicche da una o ambedue le parti che non esitano ad utilizzarlo ricorrendo a volte a false accuse verso l’ex coniuge innescando un perverso meccanismo fatto di carte bollate e separazioni forzose del minore dall’altro genitore o nel peggiore dei casi l’intervento del servizio sociale.

I figli pertanto vengono  privati del diritto proprio di poter crescere in armonia con entrambe le figure genitoriali, dei nonni, naturalmente riconosciuti come importante risorsa, e degli altri parenti, tutti soggetti indispensabili per il loro benessere e crescita.

Le tappe in Italia all'andata: Vasto-Pescara, San Benedetto del Tronto, Ancona, Fano, Rimini, Imola, Bologna, Montecatini (dove Borromeo parteciperà al concerto di Luca Dirisio e, probabilmente, canterà anche una canzone col lui), Parma, Piacenza, Lodi, Milano, Como. Arrivato a Strasburgo, ripartirà in treno per Torino e da lì ricomincerà a camminare.

A Genova cercherà di incontrare Fabrizio Adornato, maresciallo dell’arma dei carabinieri, che su questi problemi sta facendo lo sciopero della fame a oltranza. A Roma farà tappa davanti al Ministero della Giustizia, poi camminerà fino a Napoli, prenderà il treno per Bari per risalire a piedi la costiera adriatica fino a Vasto.

Antonio Borromeo durante questo viaggio sarà supportato dal mondo delle associazioni attive per la promozione della bigenitorialità, le quali forniranno supporto logistico. PSF (Pronto Soccorso Famiglie), in particolare, si è attivita insieme ad altre realtà locali ad organizzare nelle principali piazze alcuni gazebo per raccogliere le firme dei cittadini e la solidarietà di quelli che vorranno supportare questa sua iniziativa, per presentarle successivamente alla Corte Europea unitamente alla petizione che chiederà una maggiore attenzione della magistratura italiana nell’applicazione delle leggi vigenti in materia di separazioni ed affido condiviso. "Sostenere Antonio in questa marcia in nome di tutti i genitori", afferma Antonella Flati di PSF, "è un nostro preciso dovere civico".

E’ stato calcolato che Antonio consumerà 7 paia di scarpe per portare a termine questa notevole impresa.


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia č stata letta 2975 volte

Antonio Borromeo in marcia verso Strasburgo
Antonio Borromeo in marcia verso Strasburgo

Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

Una nutrita schiera di associazioni e organizzazioni a tutela dei diritti civili della famiglia, a seguito...

07/04/2019 - 11:01
Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Il percorso del DDL Pillon in Parlamento si rivela meno facile di quanto non potesse sembrare. Anche...

15/09/2018 - 08:52
DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Un breve articolo compare il 15 aprile sul portale Studio Cataldi, sempre molto utile per dottrina ed...

13/04/2017 - 11:08
Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

Ieri sera in prima serata su Rai 2 nella trasmissione "Nemo – nessuno escluso", il Dott....

14/04/2017 - 21:20
Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Francesco D’Auria, Segretario nazionale Adiantum, lancia un appello a tutti i genitori...

19/03/2017 - 12:20
19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali

Interpellanza al Presidente del Consiglio, da parte del deputato Emanuele Scagliusi (M5S) in materia di...

21/11/2016 - 15:55
Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali


Le Notizie piů Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 6 commenti


07.40  di lunedì 29/04/2013
scritto da  fabio
ospitalitĂ  a Roma
a disposizione posto letto, pasti, bagno e doccia, lavanderia, pc, connessione
fammi solo sapere la data
fabio
3208931771

23.56  di domenica 28/04/2013
scritto da  annalisamarchese@alice.it
Vorrei potermi relazionare con questo padre coraggioso.
Anch´io in qualitĂ  di madre, sono stata privata di vedere i miei due figli.
Sono ormai 6 anni che non li vedo se non in occasione delle udienze, quando il padre è costretto a portarli, ma solo per denigrarmi.Solo la Cassazione ha ammesso ultimamente che in questo caso il padre ha agito per impedire il rapporto dei figli con la loro madre.
Il Tr per i Min. non ha cautelato la bigenitorialitĂ  e in tal caso mi ha allontanbato definitivamente dai miei figli.
Avrò un´udienza a giorni ma continuo a non vedere i ragazzini e nessuno ci aiuta!
E´ scandaloso!

00.10  di sabato 27/04/2013
scritto da  Marco Di Marco
La tappa per Fano dovrebbe essere prevista per il 28 Aprile 2013

17.20  di venerdì 26/04/2013
scritto da  gerardo spira
Questo esempio dovrebbe riempire di vergogna tutta la magistratura italiana,quella onesta e sincera.Purtroppo,in questa casta è forte il senso di solidarietà. Le parole non hanno più senso; Auguriamo a loro e alle loro famiglie lo stesso benessere che stanno assicurando ai poveri malcapitati.

17.49  di venerdì 26/04/2013
scritto da  Lorenzo
Vorrei sapere per quando e dove è prevista la tappa di Fano


1 - 2


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti č unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitŕ civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584