Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Approvato ODG della Maffioletti: aiuti concreti per i genitori separati

News e Comunicati Stampa


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Approvato ODG della Maffioletti: aiuti concreti per i genitori separati
Gabriella Maffioletti

17/03/2013 - 22.36

Trento. Dopo ripetuti tentativi il consiglio comunale di Trento ha finalmente approvato un ordine del giorno per aiutare concretamente i genitori separati. Il consigliere Gabriella Maffioletti, Delegata ADIANTUM per gli enti locali, si è battuta con tenacia per questo risultato che favorisce non solo i genitori separati in difficoltà economica ma soprattutto i figli che potranno godere con più facilità di entrambe le figure genitoriali. Grazie al provvedimento, infatti, i genitori separati potranno accedere a delle facilitazioni per avere una vera casa dignitosa in cui vivere e accogliere i propri figli.

Questo era un problema non molto conosciuto fino a poco tempo fa. Spesso infatti con la separazione e la privazione di parte degli affetti, arrivano inesorabili i problemi economici. Assegni di mantenimento, spese legali, rate e un affitto impossibile. È l'odissea della separazione per tanti papà (e a volte mamme) che non riescono a far quadrare i conti una volta tornati single. Ricominciare non è facile, straziati da un fallimento che è anche economico (tra alimenti alla ex e nuove spese, molti non riescono a vivere con quel che rimane dello stipendio). Così per alcuni padri separati si aprono addirittura le porte di un mondo finora sconosciuto: dormitori pubblici, auto utilizzate come letto e mense della Caritas dove arrivano in giacca e cravatta dopo una giornata di lavoro. Un incubo che diventa realtà. E che oggi assume i contorni di una nuova emergenza sociale. Papà in cerca di casa, soprattutto. Un luogo dignitoso dove accogliere i figli perché, in caso contrario, il giudice potrebbe disporre il divieto di farglieli vedere. Nella stragrande maggioranza dei casi di separazione, infatti, l'abitazione coniugale viene assegnata alla mamma quasi sempre “collocataria” (virgolette d’obbligo essendo questo un termine non previsto dalle norme ma un artificio giuridico). Agli ex mariti 'sfrattati' non resta che la caccia a un nuovo alloggio a piccoli prezzi.

Recentemente alcuni comuni italiani hanno messo a disposizione dei padri separati delle strutture, ma per un adulto, dopo una vita di lavoro e sacrifici, trovarsi a vivere in un alloggio comune o in una comunità non è certamente dignitoso. Ed è proprio la salvaguardia della dignità della persona il principio alla base di questo ordine del giorno. Un altro aspetto innovativo è la prevenzione del disagio sociale che potrebbe trasformarsi in disagio psicologico. E purtroppo alcune associazioni, professionisti e forze politiche hanno interesse a favorire il disagio. Il concetto di questo ordine del giorno è semplice: se i genitori separati vengono sostenuti economicamente, non avranno più bisogno di assistenza psicologica, legale o persino psichiatrica dalle strutture pubbliche o dalle associazioni che se ne occupano in convenzione. Infatti, una persona soggetta a costanti costrizioni e umiliazioni dovute al calo del tenore di vita, al dover vedere i figli in un locali angusti, al dover tornare a vivere a casa dei genitori non “produce” per sé e per la collettività. Al contrario, un aiuto concreto e finanziariamente misurabile consente un risparmio sia in termini di prestazioni psicologiche - o psichiatriche - sia in termini di maggiori entrate derivanti dalla “produttività” lavorativa e, in fin dei conti, sociale.

L’assessore Violetta Plotegher, di fronte all’impossibilità di bocciare una disposizione talmente sensata, ha concordato delle modifiche minori e ha finito per sostenere il provvedimento di fronte al consiglio, quasi come se fosse un provvedimento della giunta (come hanno cercato di fare anche con la TARES ad esempio). I genitori separati ringraziano, ma è ancora vivo il ricordo della bocciatura di un provvedimento simile avvenuta solo un anno fa e che aveva visto la netta opposizione sia dell’assessore che del sindaco Andreatta. 


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 2025 volte

Violetta Plotegher
Violetta Plotegher

Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

Una nutrita schiera di associazioni e organizzazioni a tutela dei diritti civili della famiglia, a seguito...

07/04/2019 - 11:01
Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Il percorso del DDL Pillon in Parlamento si rivela meno facile di quanto non potesse sembrare. Anche...

15/09/2018 - 08:52
DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Un breve articolo compare il 15 aprile sul portale Studio Cataldi, sempre molto utile per dottrina ed...

13/04/2017 - 11:08
Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

Ieri sera in prima serata su Rai 2 nella trasmissione "Nemo – nessuno escluso", il Dott....

14/04/2017 - 21:20
Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Francesco D’Auria, Segretario nazionale Adiantum, lancia un appello a tutti i genitori...

19/03/2017 - 12:20
19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali

Interpellanza al Presidente del Consiglio, da parte del deputato Emanuele Scagliusi (M5S) in materia di...

21/11/2016 - 15:55
Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584