Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

ADIANTUM, rinnovate tutte le cariche in assemblea. Nuovi consiglieri e delegati

Le Associazioni raccontano


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


ADIANTUM, rinnovate tutte le cariche in assemblea. Nuovi consiglieri e delegati

12/12/2012 - 10.18

ADIANTUM gira la boa del primo triennio di vita rinnovando le cariche istituzionali. L'Assemblea dei soci ha presentato le relazioni e i bilanci di anni difficili, vissuti nel segno della denuncia contro le Istituzioni sorde alle esigenze della famiglia italiana.

Le attività associative hanno permesso all'associazione romana di assumere un ruolo centrale e di leadership tra le organizzazioni di volontariato a tutela dei diritti civili e familiari. Oggi, infatti, ADIANTUM è stata dichiarata, in sede giurisdizionale, portatrice d’interessi diffusi in rappresentanza della collettività. L’andamento delle entrate è stato costituito esclusivamente da quote associative, donazioni liberali e contributi di partecipazione alle spese legali afferenti ai ricorsi collettivi, e il tesseramento individuale ha permesso all’associazione di poter contare su più di 200 sostenitori e volontari fissi.

Volgendo lo sguardo indietro, molta strada è stata percorsa, ma c'è ancora tanto da fare. Se l'anno 2011 - con lo strascico del rinvio al 2012 - si era svolto sotto l'insegna della Class Action contro il Ministero della Giustizia, il 2012 è stato dedicato ad un "allargamento" della Questione Familiare italiana verso i problemi afferenti al rito dei tribunali minorili e alle attività dei servizi sociali. Durante questi mesi, infatti, sono state numerose le segnalazioni provenienti da tutta Italia e riguardanti la violazione dei diritti civili - persino quelli più elementari - ai danni di intere famiglie. L'attenzione di ADIANTUM, pertanto, si è arricchita di nuove dolorose esperienze, segnalate all'ufficio legale e oggetto di studio approfondito, che hanno spinto l'associazione ad occuparsi anche della tutela di nuclei familiari visti nella loro integrità: allontanamenti in case famiglia, affidamenti e adozioni "facili", decreti adottati inaudita altera parte (senza contraddittorio) e consulenze d'ufficio infedeli e strumentali.

Da qui si è arrivati alla formulazione di due differenti istanze omnicomprensive. Una per la Commissione diritti umani del Senato della Repubblica, e l'altra destinata ad aprire, presso la Corte Europea dei diritti umani, la procedura contro lo Stato italiano a seguito della violazione della Convenzione Europea dei diritti dell'uomo.

Ma questi tre anni non sono serviti solo alla messa in opera dei ricorsi collettivi. Il dibattito su alcuni temi fondamentali cari alla Società Civile italiana è continuato senza sosta. Si è discusso molto di Responsabilità civile dei magistrati, ed in tal senso ampio consenso e lavoro di lobbying è stato fatto per sostenere il progetto di legge dei radicali italiani, calendarizzato in Parlamento e attualmente insabbiato. Particolare attenzione è stata data al tema delle c.d case famiglia, il cui giro d'affari viene oggi posto sotto i riflettori della politica nazionale, soltanto dopo l'attività di denuncia che ADIANTUM - insieme all'associazione Pronto Soccorso Famiglie e i delegati del Trentino A.A. - ha fatto durante questi mesi. Numerose le strutture di accoglienza non in regola con la normativa, dove bambini e adolescenti vivevano in situazione di emergenza, a fronte di introiti cospicui (fino a 200 euro al giorno per ogni minore) per le associazioni che gestivano quei centri.

Naturalmente, dopo le audizioni di nostri consiglieri in Senato (Commissione Giustizia), è proseguito il sostegno al DDL 957 - modifiche alla legge sull'affido condiviso - che difficilmente, però, diventerà legge entro la presente legislatura. Grande, infatti, è l'opposizione che le lobbies contrarie alla Bigenitorialità fanno a qualunque proposta di modifica della L. 54/2006.

A livello tecnico, ADIANTUM ha fornito a numerosi rappresentanti politici lo spunto per l'eleborazione di diverse interrogazioni parlamentari su vicende gravi che hanno colpito figli e genitori. Particolare attenzione è stata data, in tal senso, all'indagine che ha scoperto l'uso, da parte di diversi tribunali, di moduli pre-stampati nei quali veniva già evidenziata la concessione del domicilio prevalente alla madre. A seguito di questa inchiesta, sono state presentate ben 5 interrogazioni e il Ministero della Giustizia ha dovuto modificare il proprio sito web dove tali moduli erano citati in uso ad alcuni tribunali. 

Il 2013 sarà, invece, l'anno del salto di qualità, grazie alla messa in opera di progetti di solidarietà a sostegno esclusivamente privato, e la proposta, al Parlamento che verrà, di importanti disegni di legge - primi tra tutti quelli sulla riforma del Condiviso, sulla introduzione del reato di "Impedimento doloso alla cura filiale" e sulla riforma della Responsabilità civile dei magistrati - destinati a suggerire soluzioni alla c.d. Questione Familiare italiana.

I nuovi consiglieri eletti dall'assemblea per il prossimo biennio sono: Andrea Carta, Alessio Cardinale, Giacomo Rotoli, Eleonora Montanari, Luca Maranzana, Pierluigi Lo Gatto, Salvatore Di Martino, Alessandro Ciardiello, Rosy Genduso, Fabio Nestola, Giuliana Massucci e Angelo Teti, i quali rimarranno in carica fino al 28 Novembre 2014. Il prossimo Consiglio Direttivo eleggerà il Segretario Nazionale, il Vice Segretario e il Portavoce Nazionale.

I delegati nazionali saranno, fino al 28 Novembre 2015: 

 

- Area Organizzazione Territorio: Stefano Maresca Di Serracapriola,

- Area Medico Scientifica: Sara Pezzuolo,

- Area Economia, Statistica e Osservatorio sul Condiviso: Giacomo Rotoli,

- Area Giuridica e Ufficio Legale: Davide Romano,

- Area Legislativa: Carlo Piazza,

- Area Comunicazione Istituzionale: Alessio Cardinale,

- Area Politiche Familiari: Eleonora Montanari e Rosy Genduso.

 

L'assemblea, inoltre, ha deliberato la creazione di nuove deleghe e ha nominato i relativi delegati:

 

- Area figli di genitori separati: Pierfrancesco Bresolini,

- Area Politiche di Genere e Pari Opportunità: Fabio Nestola,

- Area Politiche Sociali e Comunità minorili: Antonella Flati,

- Area Rapporti con gli enti locali: Gabriella Maffioletti.

 

Eletti anche i nuovi componenti del Collegio dei probiviri, scelti tra i professionisti dell'avvocatura operanti in diversi fori di tutta Italia. L'avv. Davide Romano è stato confermato quale Responsabile Nazionale dell'Ufficio Legale e il Dr. Luca Maranzana quale Tesoriere.


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia Ŕ stata letta 3337 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Gesif Onlus, a Trieste un nuovo centro di sostegno per i genitori separati

Anche a Trieste sarà attivo un punto di riferimento per i genitori separati, nato per tutelare i figli minori coinvolti nelle...
14/03/2017 - 09:54
Gesif Onlus, a Trieste un nuovo centro di sostegno per i genitori separati

Adiantum, il prof. Villanova nominato nuovo responsabile scientifico

Nell’assemblea del 20 gennaio tenuta a Roma presso la sala Luigi Di Liegro di Palazzo Valentini, Adiantum – Associazione di...
29/01/2017 - 11:57
Adiantum, il prof. Villanova nominato nuovo responsabile scientifico

Un successo gli Adiantum Community Awards 2016 di Bergamo

Lo scorso 7 dicembre, al Liceo Mascheroni di Bergamo, si è tenuta la seconda edizione degli anuali “Adiantum Community...
30/11/2016 - 11:48
Un successo gli Adiantum Community Awards 2016 di Bergamo

Ardea, sabato 15 apre lo sportello di consulenza familiare Adiantum

Sabato 15 ottobre alle ore 17, Adiantum – Associazione di Aderenti Nazionale per la Tutela dei Minori –...
11/10/2016 - 17:12
Ardea, sabato 15 apre lo sportello di consulenza familiare Adiantum

ADIANTUM cresce ancora nel Lazio: nuova delegazione ad Ostia e nuova sede ad Ardea

In crescita ADIANTUM nel Lazio. Il coordinatore nazionale Massimiliano Gobbi, infatti, ha annunciato l'apertura della delegazione...
05/10/2016 - 15:48
ADIANTUM cresce ancora nel Lazio: nuova delegazione ad Ostia e nuova sede ad Ardea

Sottrazioni di minore in Slovacchia: cambio di nome. Il 29/9 il tema al Quirinale

L'associazione per la tutela dei diritti dei bambini italiani sottratti illegalmente in Slovacchia cambia denominazione e obiettivi...
29/09/2016 - 12:10
Sottrazioni di minore in Slovacchia: cambio di nome. Il 29/9 il tema al Quirinale


Le Notizie pi¨ Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 3 commenti


11.56  di luned├Č 24/12/2012
scritto da  Claudio Antonio Chiffi
Grazie a tutti i responsabili, vecchi e nuovi, per il loro impegno quotidiano nell´assistere tanti padri e tante madri nello stazio quotidiano a cui sono sottoposti per la sottrazione dei loro bambini, carne della loro carne!!!
Grazie per quello che fate contro un sistema CRIMINALE!!!
Auguri di cuore di Buon Natale e di un Anno Nuovo ricco di risultati a favore dei BAMBINI SOTTRATTI AI GENITORI ... Grazi.


19.57  di marted├Č 18/12/2012
scritto da  raffaele bottacchi
Idem a Stefano.

15.34  di mercoled├Č 12/12/2012
scritto da  Stefano
vorrei esprimere il mio personale ringraziamento, ai componenti e ai delegati, alla redazione e a tutti coloro che lavorano per l´Associazione.
Molti di noi hanno ricevuto un aiuto ed un sostegno morale, per altri ├Ę una piccola grande luce, nel buio e nel silenzio imposto dalle istituzioni e da chi lascia che i proprio concittadini vengano letteralmente stritolati.
Mi chiedo, a volte, semplicemente, cosa sarebbe potuto essere senza le vostre parole di sostegno.
grazie di cuore.


1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti Ŕ unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitÓ civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584