Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Gentile Giulia Bongiorno, io sono un uomo semplice. Mi aiuti a capire - Fabio Nestola

Io penso che...


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Gentile Giulia Bongiorno, io sono un uomo semplice. Mi aiuti a capire - Fabio Nestola
Fabio Nestola

26/11/2012 - 22.15

On. Giulia Bongiorno, mi perdoni, ma sono una persona semplice. Non sempre riesco a comprendere le sottigliezze del Diritto, ancora meno le sottigliezze della politica. Ammetto i miei limiti, ho bisogno che qualcuno mi aiuti a capire. Vorrei avere da Lei qualche chiarimento in merito alla proposta presentata insieme alla collega Carfagna.

Se approvata, come dovrebbe funzionare?

Non mi è chiaro se, creando il deterrente della pena più dura, l’obiettivo della Sua iniziativa è quello di tutelare le vittime o colpire gli autori.

Se io uccido mia moglie mi becco l’ergastolo, questo penso di averlo capito.

Se invece mia moglie viene uccisa da una donna, che pena c’è per l’assassina?

Io la uccido solo per il suo essere donna, penso di aver capito anche questo.

Non posso ucciderla anche se lei mi umilia, mi violenta psicologicamente, mi tradisce, mi deride, mi esaspera, mi minaccia, mi prende a calci, mi tira un posacenere, mi manda all’ospedale con la testa rotta, mi accusa di schifezze mai commesse, mi toglie i figli, mi delegittima come uomo e come padre, mi distrugge lentamente e scientificamente, mi annienta socialmente ed economicamente, mi ferisce fisicamente e psicologicamente … niente di tutto questo può accadere.

Se arrivo al gesto estremo è solo perché è donna, quindi devo imporre il mio innato maschilismo controllando la sua vita fino a poter decidere della sua morte.

Ok, ammettiamo che io sia così.

Ma se mia moglie viene uccisa dalla ex che ho lasciato per sposare lei, cosa succede?

Viene uccisa in quanto donna, proprio perché l’obiettivo del gesto criminale è eliminare lo status e non la persona. Vuole eliminare colei che l’ha sostituita proprioin quanto donna, non ha alcuna importanza che sia bella o brutta, laureata o analfabeta, spogliarellista o donna in carriera, cattolica o buddista, italiana o straniera … È la donna che ha preso il suo posto, questo e null’altro la rende irrimediabilmente degna di morte.

Quindi, se la vittima viene uccisa in quanto donna ma l’assassino non è un uomo, l’ergastolo arriva lo stesso?

Sa com’è, On. Bongiorno, giusto per capire il Suo pensiero di giurista.

Non basta, devo essere proprio duro a capire, mi serve un altro chiarimento …

Se io vengo ucciso in quanto uomo, c’è l’ergastolo lo stesso o in fondo il reato non è poi così grave?

Se mia moglie ed il suo amante decidono di eliminarmi, la mia unica colpa è essere un uomo: non vengo ucciso per essere un cattivo marito, semplicemente perché sono “il” marito, quindi un uomo improvvisamente diventato di troppo.

La mia metà potrebbe liberarsi di me chiedendo la separazione e poi il divorzio, ma passerebbero anni e la coppia clandestina non può aspettare tanto per coronare il sogno d’amore. Ovviamente parlo solo d’amore e non di mettere le mani sul mio patrimonio, non sono certo Gucci.

Ops, non volendo ho rievocato proprio il caso Gucci … non mi sembra di ricordare che Patrizia Reggiani abbia avuto l’ergastolo … ah, Santa Giustizia, ci fosse stata all’epoca la Sua proposta …

Non sono affatto rari gli episodi simili, lo sa? La cronaca è piena di Parolisi al femminile.

Il marito ucciso dalla moglie è un classico, sia con la complicità dell’amante che tramite sicari assoldati allo scopo.

Uomini uccisi senza alcuna colpa, solo in quanto uomini .…

Da ultimo, lascio da parte le ipotesi e Le chiedo la cortesia di volermi illuminare in merito ai casi concreti.

Prendiamo i fatti di Avetrana, che riempiono le tv da due anni.

Se il processo chiarirà che la povera Sarah è stata uccisa da Michele, è ovvio che Michele secondo la Sua proposta non potrà avere altro che l’ergastolo.

L’ha uccisa in quanto donna, poiché la vittima ha rifiutato le schifose avances dello zio.

Se invece emergerà che la piccola Sarah è stata uccisa da Sabrina, è ergastolo lo stesso?

Anche in questo caso sarebbe stata uccisa in quanto donna. L’unica colpa, essere una potenziale rivale nei confronti del bell’Ivano. La gelosia, il più prevaricatore e possessivo dei moventi, erroneamente considerato un’esclusiva maschile

Le chiedo questi chiarimenti perché ho bisogno di capire la mentalità razionale di una fine giurista quale Lei ha dimostrato di essere. La Sua proposta inasprisce le pene per prevenire una tipologia di reato a prescindere dal genere di autori e vittime, o la pena va modulata in base a chi faccia cosa?


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia Ŕ stata letta 12477 volte


Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


La storia di Pasquale: dopo 8 anni non vedo e non sento i miei figli

E' passato un altro anno, e la mia situazione non cambia, ma peggiora,  e tutto questo...

07/04/2019 - 10:23
La storia di Pasquale: dopo 8 anni non vedo e non sento i miei figli

False accuse di abuso sessuale, effetti della calunnia. Come si distrugge una persona

La mia ex, di nazionalità straniera, che ho amato alla follia e dalla cui relazione è nata una...

09/03/2017 - 12:40
False accuse di abuso sessuale, effetti della calunnia. Come si distrugge una persona

Loris. Tutti gli uomini sono violenti.... tranne il marito della Panariello

Depositate le motivazioni della sentenza di condanna per Veronica Panarello (dalla Redazione...

14/02/2017 - 18:19
Loris. Tutti gli uomini sono violenti.... tranne il marito della Panariello

Quando indagine ISTAT fa rima con bufala. Ogni 25 novembre

"....Sono 3 milioni e 466mila in Italia le donne che hanno subito stalking da parte di qualcuno...

25/11/2016 - 11:06
Quando indagine ISTAT fa rima con bufala. Ogni 25 novembre

Le pari opportunitÓ sono impari, e questo non favorisce le pari opportunitÓ tra genitori - di Ed

Negli utlimi giorni ho fatto una ricerca accurata sulla questione delle "pari...

29/09/2016 - 14:57
Le pari opportunitÓ sono impari, e questo non favorisce le pari opportunitÓ tra genitori - di Ed

La difesa della violenza a sesso unico. Quello che succede oggi viene pianificato da tempo

In un recente articolo di Fabio Nestola ADIANTUM, in relazione all'attività di moral...

04/04/2016 - 11:45
La difesa della violenza a sesso unico. Quello che succede oggi viene pianificato da tempo


Le Notizie pi¨ Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 21 commenti


20.01  di mercoledý 11/09/2013
scritto da  Gianni
Ascoltando il video dell´onorevole Buongiorno l´onorevole parla di "la violenza si scatena a fronte di discriminazione".
Mi stavo chiedendo se quello che colei ha spiegato non Ŕ pieno di discriminazione nei confronti dell´uomo e carica di misandria.
Ma forse sono proprio le leggi che promulgano i nostri politicanti non siano giÓ discriminatorie e soprattutto che alimentino queste discriminazioni?
A voi l´ardua sentenza!

18.31  di domenica 11/08/2013
scritto da  Fabio Nestola
26 novembre 2012 - il razzismo antimaschile faceva capolino
8 agosto 2013 - il razzismo antimaschile entra in Parlamento

16.50  di sabato 26/01/2013
scritto da  Fabio
La parola chiave del femminismo moderno ├Ę "emergenza delle pari opportunit├á". Questa situazione secondo il femminismo giustifica l´eccezione alle regole fondamentali del diritto.
Il femminismo storico nelle sue battaglie colpiva il padre la famiglia e le culture derivate e nel fare questo era anarchico, rivoluzionario e anticlericale.
Il nuovo femminismo vuole invece il potere a 360┬░ non ├Ę pi├╣ anarchico ma razionale realista e si allea anche con la chiesa pur di avere miglioramenti nel lavoro nei Tribunali nelle banche e nell´ informazione.
L´Avvocatessa Giulia Bongiorno ├Ę il risultato di questo cambiamento. Appartiene al centro moderato e cattolico ma in pi├╣ occasioni ha sostenuto che le donne devono avere il potere.
Orbene la visone della societ├á come una conquista di potere ├Ę tipica dell´ideologia patriarcale e maschilista. Insomma nel suo pensiero ma non solo in quello c´├Ę veramente poca femminilit├á.
Io diversamente vorrei che l´uomo potesse esprimere il suo lato femminile liberamente e che il genere femminile e quello maschile si compenetrassero fino al raggiungimento dell´equilibrio a cui ogni essere umano aspira.
Mi auguro che l´avvocatessa si rassereni e con meno cinismo cominci a pensare che esiste il vero amore e la vera giustizia non quella di parte ma quella valida ed uguale per tutti.
Fabio

17.49  di domenica 02/12/2012
scritto da  raffaele bottacchi
Stefano, Alessandro, voi che siete attenti, mi spiegate dove sta finendo il Tribunale dei Minori? Con la storia della equiparazione fra figli naturali e figli legittimi sarà il caso di tenere le orecchie bene aperte. Ciao

17.23  di sabato 01/12/2012
scritto da  Stefano
ringrazio Alessandro per avermi ricordato che si tratta del ddl 5579 il cui tono non ├Ę meno campanilista del ddl 3390 se si ascoltano le parole dell´on. Bongiorno e affronta l´argomento in termini di femminicidio, quasi a voler dare una impronta bene definita al ddl, bench├ę il testo in esame non menzioni affatto il caso.
Letto il ddl 3390 e il ddl 5579, trovo meno "scandaloso" quest´ultimo, che apporta delle semplici modifiche al codice penale e ne inasprisce le pene principalmente in caso di omicidio ┬źin reazione ad unÔÇÖoffesa allÔÇÖonore proprio o della famiglia o a causa della supposta violazione da parte della vittima di norme o costumi culturali, religiosi, sociali o tradizionali┬╗ e non per motivi di danaro, eredit├á o altro.
Si aggiungono poi nuove figure accanto al coniuge omicida, in modo tale da allargare l´identit├á dell´agente, equiparando a quest´ultimo anche l´ex coniuge, il o la convivente e la persona con la quale la vittima ha una nota relazione sentimentale.
La pena viene inoltre inasprita per i reati commessi contro i minori di anni dieci (o in presenza degli stessi).
L´introduzione dell´art. 612 bis per punire "chiunque costringe o induce taluno con violenza o minaccia a contrarre matrimonio contro la propria volont├á".


1 - 2 - 3 - 4 - 5


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti Ŕ unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitÓ civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2022 - Codice Fiscale: 97611760584