Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Senato, esaminati i DDL 957, 2454, 2800 e 3289. Emendamenti entro il 9 luglio

Osservatorio sul Condiviso


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Senato, esaminati i DDL 957, 2454, 2800 e 3289. Emendamenti entro il 9 luglio
Alessandra Gallone, relatrice del DDL 957

15/06/2012 - 07.30

In Senato, lo scorso 13 giugno, si è svolto presso la Commissione Giustizia (in sede referente) il seguito dell'esame del disegno di legge n. 957, che prevedeva la congiunzione con l'esame dei disegni di legge nn. 2454, 2800 e 3289 e il successivo rinvio.  Ecco il verbale della seduta

Riprende l'esame del disegno di legge n. 957, sospeso nella seduta del 1° marzo 2011.

La relatrice GALLONE (PdL) riferisce sui disegni di legge n. 2454, 2800 e 3289, i quali recano, tutti, disposizioni per la disciplina dell'affido condiviso.

Nel merito il contenuto dei provvedimenti risulta in larghissima parte sovrapponibile. Procede quindi alla illustrazione dei sostanzialmente identici disegni di legge n. 2454 e 3289, i quali con i loro 12 articoli dettano una normativa più ampia dell'atto senato n. 2800.

L'articolo 1 (similmente all'articolo 1 dell'AS 2800) reca, al fine rafforzare il principio della bigenitorialità, modifiche all'articolo 155 del codice civile, in materia di provvedimenti riguardo ai figli. Dopo aver illustrato l'articolo 2, il quale interviene sull'articolo 155-bis sull'affidamento a un solo genitore e opposizione all'affidamento condiviso, si sofferma sull’articolo 3, il quale modifica l'articolo 155-quater del codice civile relativo alla assegnazione della casa familiare. L’articolo 4, attraverso novelle all'articolo 155-quinquies del codice civile, risolve un’altra questione oggetto di intenso dibattito: l’attribuzione al figlio maggiorenne della titolarità dell’eventuale assegno che fosse stato stabilito per il suo mantenimento, quale che ne sia la modalità, ossia considerando anche l’ipotesi che esso non sia perequativo, ma risulti dall’obbligo gravante su entrambi i genitori di versare una certa somma in un conto corrente comune. Dopo aver riferito sull’articolo 5, il quale interviene sull'articolo 155-sexies del codice civile, rafforzando fra le altre il diritto all'ascolto del minore, dà conto dell’articolo 6, il quale completa l’introduzione del doppio domicilio, modificando l’articolo 45 del codice civile.

L’articolo 7 (similmente all'articolo 2 dell'Atto Senato 2800) aggiorna la formulazione dell’articolo 317-bis del codice civile relativo all’esercizio della potestà su figli di genitori non coniugati. L’articolo 8, introducendo un nuovo articolo (il 706-bis) nel codice di procedura penale, disciplina l'istituto della mediazione familiare. Gli articoli 9 e 10, (similmente all'articolo 3 del disegno di legge n. 2800), novellando gli articoli 708 e 709 del codice di procedura civile, rendono possibile il reclamo avverso i provvedimenti sia presidenziali che del giudice istruttore, unificando le relative procedure mediante il ricorso all’articolo 669-terdecies. L’articolo 11 (similmente all'articolo 4 del disegno di legge n. 2800) apporta modifiche all'articolo 709-ter del codice di procedura civile, in materia di soluzione delle controversie insorte tra i genitori in ordine all'esercizio della potestà genitoriale o delle modalità dell'affidamento. L’articolo 12, infine, risolve il dilemma dell’attribuzione della competenza per l’affidamento dei figli di genitori non coniugati, in favore del tribunale ordinario. Al riguardo si deve segnalare che in materia di riparto di competenza fra tribunale dei minorenni e tribunale ordinario interviene anche il disegno di legge n. 2800 agli articoli 5 e 6.

Conclude proponendo la congiunzione dei disegni di legge illustrati con quelli già all'ordine del giorno della Commissione e l'adozione del disegno di legge n. 957 come testo base, in relazione al quale procedere alla fissazione del termine per emendamenti.

Si apre quindi un ampio dibattito sulla fissazione del termine per emendamenti, nel quale intervengono i senatori SERRA (UDC-SVP-AUT:UV-MAIE-VN-MRE-PLI-PSI), DELLA MONICA (PD), il presidente BERSELLI e la RELATRICE.

La Commissione, dopo aver adottato il disegno di legge n. 957 come testo base, conviene di fissare per lunedì 9 luglio 2012, alle ore 12 il termine per la presentazione di emendamenti.


Fonte: www.senato.it

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia Ŕ stata letta 7029 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


ADIANTUM, comunicato ai social: il M5S ha tradito le attese dei genitori separati

(Napoli, 1.4.2019) A distanza di un anno dalle elezioni politiche, è evidente come l'art. 24 del...

07/04/2019 - 07:52
ADIANTUM, comunicato ai social: il M5S ha tradito le attese dei genitori separati

Attacchi all┤affido condiviso, la storia si ripete

La storia si ripete. Lo scrivevo già nel marzo 2011, ma sono costretto a scriverlo ogni volta che...

22/05/2018 - 17:07
Attacchi all┤affido condiviso, la storia si ripete

ISTAT boccia il falso condiviso, Adiantum: Legge svuotata nei suoi contenuti

Mentre aumentano matrimoni, separazioni e divorzi,  l’ISTAT decreta il bilancio fallimentare della...

08/03/2017 - 22:24
ISTAT boccia il falso condiviso, Adiantum: Legge svuotata nei suoi contenuti

Condiviso, depositato al Senato il ddl 2421. Rotoli: nessuno faccia ostruzionismo

"A nostro parere, questo disegno di legge è l'unico, tra i tanti e pregevoli presentati...

28/09/2016 - 11:59
Condiviso, depositato al Senato il ddl 2421. Rotoli: nessuno faccia ostruzionismo

Principio di BigenitorialitÓ nella Scuola, Rotoli: ogni genitore intervenga

Con la firma della Circolare n. 5336 del 2 settembre 2015, dopo ben nove anni di ritardo, veniva firmato il...

02/09/2016 - 15:03
Principio di BigenitorialitÓ nella Scuola, Rotoli: ogni genitore intervenga

BigenitorialitÓ: tra il dire ed il fare la differenza la fa ancora il tribunale

Il diritto alla Bigenitorialità, in Italia, è uno di quegli aspetti della nostra vita familiare...

24/06/2016 - 16:24
BigenitorialitÓ: tra il dire ed il fare la differenza la fa ancora il tribunale


Le Notizie pi¨ Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 7 commenti


08.54  di mercoled├Č 20/06/2012
scritto da  marco
e il 2209?????

18.51  di marted├Č 19/06/2012
scritto da  ide_64
anche il ddl 43 del 29/04/2008 di Peterlini ├Ę stato allineato, non dimentichiamocene :)

09.42  di luned├Č 18/06/2012
scritto da  Francesco
Quale 2013??? Prima, prima....I nostri figli piangono!!!

23.52  di venerd├Č 15/06/2012
scritto da  luigi b
forzaaaaaaaaaa , entro il 2013, nuova legge sull´ affido condiviso, i bambini aspettanooooooooooooooooooo.

14.34  di venerd├Č 15/06/2012
scritto da  Francesco
Ah, ormai, per quante volte l´ho detto, sanno anche le pietre comela penso, se non esce questo ddl, io non voglio pi├╣ sapere di andare al voto, ed ├Ę la volta buona che fallisca l´italia!!!!


1 - 2


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti Ŕ unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitÓ civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584