Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Io, straniero con figli in Italia, e vittima del falso condiviso

Io penso che...


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Io, straniero con figli in Italia, e vittima del falso condiviso

01/06/2012 - 09.14

Gentile presidente della repubblica, Giorgio Napolitano, Ho 39 anni, sono di origine Olandese e vivo in Italia da 7 anni. Mi rivolgo a lei, perché non saprei a chi altro rivolgermi. Il mio problema non è unico, purtroppo, ma è prepotentemente urgente perché riguarda il diritto di un bambino piccolo di 6 anni. Questo bambino è mio figlio.

Sono 6 anni che la legge 54/2006 è in vigore. Una legge non perfetta, e come tutte le leggi pieno di compromessi. Tutto sommato è una buona legge che dovrebbe tutelare e regolare i diritti fra figlio e genitore. E una legge più sofisticata di quella che esiste nel mio paese di origine Olanda.

«Art. 155. – (Provvedimenti riguardo ai figli). Anche in caso di separazione personale dei genitori il figlio minore ha il diritto di mantenere un rapporto equilibrato e continuativo con ciascuno di essi, di ricevere cura, educazione e istruzione da entrambi e di conservare rapporti significativi con gli ascendenti e con i parenti di ciascun ramo genitoriale.

Non posso e non voglio entrare in dettagli troppo personali, ma voglio lamentarmi della assoluta mancanza di applicazione di questa legge.

Da 3 anni e 2 mesi sto combattendo, come tanti altri genitori, di poter svolgere il ruolo di genitore, con tutti i relativi doveri e piaceri. Dopo un decreto del tribunale per i minorenni di Roma, fatto con i piedi, sono arrivato in corte di appello. Mio figlio era stato portato via dalla madre, senza consenso, a Mesagne (Br), a dicembre 2009. Dopo il decreto del tribunale per i minorenni potevo vedere mio figlio per 6 giorni al mese (da giovedì sera alla domenica sera a settimane alterne). Proprio per mancanza della applicazione della legge 54/2006, mi sono rivolto alla corte di appello di Roma.

Vorrei segnalare che i tempi della giustizia non rispecchiano la necessità di un minore. Ogni giorno per un bambino è un mondo a parte. Questo ricorso è durato 2 anni e 2 mesi. La giustizia da la colpa alla politica, la politica alla giustizia, l´avvocatura ci guadagna sopra e chi paga la conseguenza? Il minore. Questo è inaccettabile!

Una lunga e costosa CTU ha stabilito che sono un genitore competente ed affettuoso. Ho espresso in tutte le occasioni opportune e non opportune, che volevo svolgere il ruolo di genitore responsabile, secondo la legge 54 del 2006. Il tribunale per i minorenni e la corte di appello hanno preso nota di questo mio diritto.

La CTU proponeva, con grande fatica, di aumentare 1 o 2 giorni la mia frequentazione con mio figlio, cioè, dal mercoledì fino a lunedì mattina. Questo significa un aumento di 4 giorni al mese, una specie di favore dalla CTU, visto che il mio rapporto con mio figlio è buono. Purtroppo la corte di appello non ha accolto questa proposta (già in principio riduttiva) ed i giorni che mio figlio può vedere suo padre sono rimasti esattamente uguale come erano 3 anni fa: 6 notti al mese. Chi ha introdotto il termine bruttissimo ´collocamento´? Non vedo quella parola nella legge, ma i giudici hanno introdotto questo termine in modo di creare una falsa giurisprudenza. Per quale motivo?

Viaggio 3000 km al mese in macchina, pagando autostrade, autogrill, benzina. Ho preso una casa in affitto in Puglia per poter stare più vicino al mio figlio. Insomma, devo fare i salti mortali per poter stare 6 giorni al mese con lui. Sono riuscito a mantenere un bellissimo rapporto con lui, nonostante gli ostacoli, ma mi sento preso in giro, mi sento offeso. Lo stato Italiano mi ha condannato a rimanere il padre della domenica con un ´diritto di visita´, esattamente come era prima della legge 54/2006.

Caro presidente della repubblica. Come mai non c´è un vero controllo sulla applicazione di una legge così importante? Perché viene tolto a tanti minorenni un diritto stabilito per legge? Con quale diritto e quale coscienza i magistrati possono negare il diritto di un bambino ed applicare dei ´calendari´ completamente sproporzionati? Cosa è rimasto del rapporto equilibrato e continuativo? La distanza, creata volontariamente da un solo genitore, non dovrebbe poter influenzare un diritto di un bambino. Mi sono reso completamente disponibile a passare più tempo in Puglia per poter stare di più con mio figlio, ma non è stato preso in considerazione.

Spendo mediamente Euro 1100 al mese in viaggi e pernottamento + Euro 350,- di ´mantenimento´ = Euro 1450,-. Ci sono tanti casi peggiori del mio. Genitori in rovina, costretti a vivere in macchina, per strada. Mi ritengo ancora fortunato perché ho un buon rapporto con mio figlio e fino ad oggi sono riuscito a pagare le spese, ma questo non vuol dire che il sistema funziona.

Quante condanne l´Italia ha preso dalla corte di Strasburgo per il sistema carcerario? Tanti genitori che stanno nella mia situazione sono disposti a denunciare la mancanza di applicazione di una legge che dovrebbe tutelare i bambini.

Caro presidente, è tempo di creare un paese più giusto, degno di scrivere che la legge è uguale per tutti!

Cordiali saluti

 

LETTERA FIRMATA


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia Ŕ stata letta 1604 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


La storia di Pasquale: dopo 8 anni non vedo e non sento i miei figli

E' passato un altro anno, e la mia situazione non cambia, ma peggiora,  e tutto questo...

07/04/2019 - 10:23
La storia di Pasquale: dopo 8 anni non vedo e non sento i miei figli

False accuse di abuso sessuale, effetti della calunnia. Come si distrugge una persona

La mia ex, di nazionalità straniera, che ho amato alla follia e dalla cui relazione è nata una...

09/03/2017 - 12:40
False accuse di abuso sessuale, effetti della calunnia. Come si distrugge una persona

Loris. Tutti gli uomini sono violenti.... tranne il marito della Panariello

Depositate le motivazioni della sentenza di condanna per Veronica Panarello (dalla Redazione...

14/02/2017 - 18:19
Loris. Tutti gli uomini sono violenti.... tranne il marito della Panariello

Quando indagine ISTAT fa rima con bufala. Ogni 25 novembre

"....Sono 3 milioni e 466mila in Italia le donne che hanno subito stalking da parte di qualcuno...

25/11/2016 - 11:06
Quando indagine ISTAT fa rima con bufala. Ogni 25 novembre

Le pari opportunitÓ sono impari, e questo non favorisce le pari opportunitÓ tra genitori - di Ed

Negli utlimi giorni ho fatto una ricerca accurata sulla questione delle "pari...

29/09/2016 - 14:57
Le pari opportunitÓ sono impari, e questo non favorisce le pari opportunitÓ tra genitori - di Ed

La difesa della violenza a sesso unico. Quello che succede oggi viene pianificato da tempo

In un recente articolo di Fabio Nestola ADIANTUM, in relazione all'attività di moral...

04/04/2016 - 11:45
La difesa della violenza a sesso unico. Quello che succede oggi viene pianificato da tempo


Le Notizie pi¨ Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 4 commenti


09.48  di mercoled├Č 06/06/2012
scritto da  Raffaele Bottacchi
TIBERIO dove sei! se ci sei batti un colpo!

10.42  di marted├Č 05/06/2012
scritto da  raffaele bottacchi
Rassegnazione, rassegnazione, rassegnazione, ci vuole MOBILITAZIONE, MOBILITAZIONE, MOBILITAZIONE. Ci vuole un capo che organizzi una MOBILITAZIONE.

01.16  di domenica 03/06/2012
scritto da  Scipione
Che dire? Intanto: "potrebbe andare peggio". Spiace dirlo e pure molto perch├ę potrebbe sembrare una presa in giro (ma non lo ├Ę). Potrebbe andare peggio perch├ę tu riesci ancora a vedere tuo figlio, hai anche il pernottamento. Poi, hai incontrato un CTU onesto e non appartenente alle tante mafie che si annidano nei tribunali italiani.

La tua unica speranza per migliorare la situazione, o forse per non farla peggiorare, ├Ę di farsi aiutare dai canali diplomatici Olandesi. Appellarsi alle istituzioni Italiane o cercare di far rispettare la legge ├Ę come soffiare controvento. Qui, i diritti non vengono rispettati e le leggi si applicano a convenienza perch├ę l´unica cosa che conta ├Ę la forza.

Non illuderti che questo sia uno Stato di Diritto e non illuderti che al Presidente della Repubblica abbia interesse a incontrare padri "perduti e perdenti". Non c´├Ę nessun ritorno di immagine per lui in un´operazione del genere, anzi, il ritorno sarebbe negativo come sarebbe negativa la ricaduta politica perch├ę le femministe sono potenti.

Ultimo consiglio: non fare sapere ai magistrati che giudicano il tuo caso che ti sei rivolto al Presidente, sarebbero capaci di farti pagare lo sgarbo.


10.16  di sabato 02/06/2012
scritto da  Alberto
Mi spiace dirlo ma rivolgersi al pres. Della repubblica e´ una perdita di tempo....


1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti Ŕ unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitÓ civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584