Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Roma, Cirinna´ chiede aiuti solo per donne nei centri AV. Nestola: cade in errore

News e Comunicati Stampa


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Roma, Cirinna´ chiede aiuti solo per donne nei centri AV. Nestola: cade in errore
Fabio Nestola

08/04/2012 - 09.28

E' di pochi giorni fa l'agenzia con la quale Monica Cirinnà, Consigliere per Roma Capitale e Presidente della Commissione delle Elette, ha preso posizione per dirottare gli aiuti del Clan Celentano al sostegno di sole madri ospitate nei centri anti-violenza di Roma. "In merito a quanto appreso da notizie di stampa circa i 20.000 euro messi a disposizione del sindaco dal 'Clan Celentano' per sostenere quattro famiglie romane in difficoltà", sosteneva la Cirinnà, "vorrei che almeno per la beneficenza non fossero seguiti i criteri clientelari o politici che hanno caratterizzato la vicenda di 'parentopoli' ai quali questa amministrazione ci ha da tempo abituati. Chiedo pertanto al sindaco , in qualità di presidente della Commissione delle Elette di considerare all'interno delle sue scelte i nuclei monoparentali composti da donne sole con figli. Nel rispetto della privacy e del silenzio chiesto da Celentano intendo però far presente una condizione di donne che spesso è motivo di esclusione dal mercato del lavoro e le cui difficoltà sono rese ancora più drammatiche e precarie dalla grave crisi economica. Per questi motivi riterrei una buona scelta l'ipotesi di offrire l'aiuto di Celentano ad una o più donne ospitate nei centri antiviolenza del Comune di Roma".

Sul fatto è intervenuto Fabio Nestola, Portavoce degli Stati Generali sulla Giustizia Familiare, da sempre attivo anche sul fronte delle pari dignità tra i generi, con un comunicato SGGF. "Appare quantomeno curioso", esordisce Nestola, "l'appello di Monica Cirinnà, Presidente della Commissione delle Elette. Usa le difficoltà femminili in campo lavorativo per chiedere sostegno economico a favore delle donne vittime di violenza Il nesso, di grazia? In qualità di portavoce degli Stati Generali Giustizia Familiare ritengo doveroso riportare in primo piano le esigenze dei figli, vittime senza voce dei conflitti coniugali e delle ritorsioni che ne derivano. Nel più puro principio di Pari Opportunità, pertanto, appare improrogabile l'impegno dell'Amministrazione Capitolina per garantire ad entrambi i genitori pari dignità nei compiti di cura della prole. A tale scopo risultano enormemente maggiori - sia in valori assoluti che in valori percentuali - le discriminazioni nei confronti del ruolo paterno, troppo spesso reso marginale nel processo di crescita dei figli. Ne è al corrente l'On. Cirinnà? Legittimi dubbi, inoltre, emergono in merito all'uso fraudolento della falsa denuncia di violenza utilizzata strumentalmente nel corso di separazioni e divorzi. Il dato (80% di false accuse) emerge da un dossier raccolto presso operatrici di giustizia, tutte di genere femminile, presentato a luglio 2011 presso la Commissione Giustizia del Senato. Ne è al corrente l'On. Cirinnà? Tutte le nuove frontiere della neuropsichiatria infantile convergono sulla necessità di garantire ai figli una equa partecipazione ai compiti di cura da parte di entrambi i genitori. Risulta pertanto priva di fondamento la superata teoria secondo la quale il binomio madre-figli sarebbe l'unico valido in chiave pedagogica . Ne è al corrente l'On. Cirinnà? Prendiamo le distanze dalla guerra dei sessi, terreno prediletto da molti, per valorizzare l'ottica della tutela dei minori al di sopra di ogni rivendicazione di genere". 


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 3075 volte

Monica Cirinnà
Monica Cirinnà

Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

Una nutrita schiera di associazioni e organizzazioni a tutela dei diritti civili della famiglia, a seguito...

07/04/2019 - 11:01
Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Il percorso del DDL Pillon in Parlamento si rivela meno facile di quanto non potesse sembrare. Anche...

15/09/2018 - 08:52
DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Un breve articolo compare il 15 aprile sul portale Studio Cataldi, sempre molto utile per dottrina ed...

13/04/2017 - 11:08
Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

Ieri sera in prima serata su Rai 2 nella trasmissione "Nemo – nessuno escluso", il Dott....

14/04/2017 - 21:20
Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Francesco D’Auria, Segretario nazionale Adiantum, lancia un appello a tutti i genitori...

19/03/2017 - 12:20
19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali

Interpellanza al Presidente del Consiglio, da parte del deputato Emanuele Scagliusi (M5S) in materia di...

21/11/2016 - 15:55
Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 2 commenti


08.21  di mercoledì 11/04/2012
scritto da  dal sito della CIrinnà
Mercoledì 21 marzo – ore 18.30 Monica Cirinnà e Lilli Garrone presentano il loro libro

"101 storie di cani che non ti ho mai raccontato".

E poi, loro, sarebbero gli ESPERTI matrimonialisti!!
Cani, donne, famiglie, soldi, aiuti, fondi: che vergognosa insalata russa!!
Inutile sperare di meglio da queste marionette in gonnella!!

08.14  di mercoledì 11/04/2012
scritto da  commissione delle elette
Il fatto che ostentino la loro elezione "da donne elette", è davvero comico! E han fatto pure una commisisone!
Pensate a cosa sarebbe accaduto se vi fosse stata la "commissione degli eletti": avremmo avuto un paese in rivolta, tutti pronti a riscoprire orrori storici passati e sbatterli in prima pagina. Basta cambiare genere (da "eletti" a "elette") e tutto fila liscio.
E se domani fossero "le illuminate"?
Certo che la Cirinnà, per me, potrebbe anche avere il buonsenso di occuèarsi, da eletta, degli argomenti più urgenti.
Sapete che interrogsazione ha presnetato, a Roma? Dal SUO SITO:
revocati tutti i riconoscimenti di “cani liberi accuditi" (http://www.monicacirinna.it/).

Brava, eletta! Bell´argomento!!


1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584