Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Brindisi, presentato il libro di Sheyla Bobba (Post Scriptum. Dopo la firma)

Area Cultura


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Brindisi, presentato il libro di Sheyla Bobba (Post Scriptum. Dopo la firma)
Sheyla Bobba

29/01/2012 - 22.16

Grande partecipazione di pubblico al convegno per la presentazione del libro “Post Scriptum. Dopo la firma”, l’ultima opera letteraria della scrittrice Sheyla Bobba, organizzato presso il Circolo Ufficiali della Marina di Brindisi e nell’ultimo periodo presentata in tutta la provincia di Brindisi.  

Edito dal Gruppo l’Espresso Feltrinelli, il libro raccoglie dati statistici sulle separazioni coniugali e sulle condizioni di vita degli uomini dopo la rottura del matrimonio, oltre a toccanti e struggenti testimonianze raccolte da associazioni, da medici, psicologi e da padri separati. Insomma, un libro verità. La verità sui 4 milioni di padri separati che, quotidianamente, lottano per l’affido condiviso, per la bigenitorialità, e si scontrano con le innumerevoli e difficili problematiche derivanti dal rapporto con i propri figli, coinvolti nella separazione, e sempre più istigati dalle madri. Il titolo Post Scriptum, ovvero dopo lo scritto, è stato scelto volutamente dalla scrittrice per due motivi: perché le sigle P.S. ricordano l’acronimo di Padri Separati e per l’esigenza di entrare nel Post Scriptum della vita di ognuno di loro, chiedendosi appunto cosa gli resta dopo lo scritto, dopo la firma sull’atto di separazione.

Attualmente i dati Istat sulle separazioni e divorzi in Italia sono alquanto allarmanti. Circa 4 milioni sono i Padri Separati, 900 mila gli indigenti che si riversano alle Caritas e tanti i figli costantemente vittime di Pas (sindrome di alienazione genitoriale), ripicche, usati per colpire il genitore non affidatario, tutto questo con l’unico risultato di renderli infelici e, conseguentemente, insicuri. Sono 100mila i figli che subiscono la separazioni dei genitori, e nel 74% dei casi essi perderanno, completamente o in parte, il rapporto con il genitore non affidatario.Sheyla Bobba si mette dalla parte degli uomini separati. Quegli uomini che vivono la tragedia dell’allontanamento dai figli, che subiscono veri atti di stalking da parte delle loro compagne, vittime di false accuse, attacchi psicologici, qualche volta portati anche alla morte. A ieri infatti risale l’ultima notizia di cronaca di un uomo ligure suicida perché esasperato dalla situazione. La scrittrice sostiene questi uomini vittime ma non deboli, che non si arrendono e continuano a combattere. “Questo però non significa essere contro le donne” – riferisce la stessa - “ma semplicemente avere la coscienza di comprendere un gruppo di madri, donne, ex mogli o compagne, che si distingue ed è lontano da quello che significa essere donna. Da queste mi dissocio e ne raccolgo le motivazioni”.

Il convegno ha avuto inizio alle ore 18. Sheyla Bobba ha parlato dei contenuti di Post Scriptum e proiettato slides come integrazioni al testo del libro, con dati Istat, citazioni di studiosi e considerazioni personali. Nella sala del Circolo Ufficiali della Marina di Brindisi ieri sera erano presenti: il Capitano di corvetta Maurizio Rizzo, che ha presieduto il convegno, Franco Cellie, rappresentante degli Stati Generali sulla Giustizia Familiare e Stefano Maresca di Serracapriola, in qualità di rappresentate regionale di “Adiantum” (Associazione di Associazioni Nazionali per la Tutela dei Minori). A conclusione del convegno, la Bobba ha ringraziato tutti i convenuti e in particolare il Presidente del Circolo Ufficiali della Marina Militare, il Capitano di vascello Vincenzo Rinaldi per la disponibilità dimostrata.

 “Post Scriptum. Dopo la firma” può essere acquistato esclusivamente nelle librerie Feltrinelli oppure tramite prenotazione sul sito ufficiale dell’autrice, www.sheylabobba.eu.

 

MINO SEMERARO


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 4841 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Telefono Rosa Piemonte e i dati farlocchi sulla violenza di genere (maschile)

di FABIO NESTOLA - Passato l’8 marzo, come da copione, saltano fuori numeri terrificanti sulla violenza domestica. L’allarme,...
09/03/2017 - 19:17
Telefono Rosa Piemonte e i dati farlocchi sulla violenza di genere (maschile)

Il contrasto alla violenza va agito senza fare distinzioni di genere

La scelta di due Comuni, come quelli di Ardea e Pomezia, di avviare un percorso unitario contro la violenza, è sicuramente una...
23/11/2016 - 00:39
Il contrasto alla violenza va agito senza fare distinzioni di genere

Niente è come te, di Sara Rattaro. Un libro sulle sottrazioni internazionali

Accade spesso, in una coppia di nazionalità mista, che uno dei due genitori venga allontanato dai propri figli senza un ragionevole...
20/08/2015 - 15:15
Niente è come te, di Sara Rattaro. Un libro sulle sottrazioni internazionali

Il Soffio di Un Bambino, di Carlo Ioppoli. Presentazione a Roma 3

Dopo una pletora di testi mediocri e autocelebrativi (miseramente falliti al botteghino), in cui sedicenti adulti si sono...
19/02/2015 - 19.18
Il Soffio di Un Bambino, di Carlo Ioppoli. Presentazione a Roma 3

Selfie-mania, gli studi Ad Minchiam degli atenei USA contro gli uomini

di FABIO NESTOLA. Secondo i ricercatori della Ohio State University ragazzi, giovani adulti e uomini che si fanno troppi selfie...
11/01/2015 - 18.47
Selfie-mania, gli studi Ad Minchiam degli atenei USA contro gli uomini

Il Femminismo del Gender e le istituzioni internazionali. di Silvio Altarelli

Non è raro leggere sulla stampa che l’ONU sarebbe contro il condiviso, oppure che l’ONU adotti un'atteggiamento...
09/02/2014 - 17.03
Il Femminismo del Gender e le istituzioni internazionali. di Silvio Altarelli


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


C'è 1 solo commento


13.33  di venerdì 09/03/2012
scritto da  Carlo Zeuli
Quando una donna parla e scrive dei padri separati, dimostra un senso di civilissima obiettività che, in questo paese derelitto, diventa commovente. Complimenti Sheyla. Giudico più che intelligente chi riesce a trascendere dal corporativismo di genere: Se posso, ti definirei: Intelli-genere!


1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584