Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Lettera aperta per il caso dei coniugi Camparini - di Antonella Flati

Le Associazioni raccontano


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Lettera aperta per il caso dei coniugi Camparini - di Antonella Flati
Antonella Flati con Fabio Nestola

27/10/2011 - 17.53

Scrivere con un linguaggio fruibile, affichè possano queste mie parole arrivare a tutti è un dovere. Sento di poter spendere queste righe non solo a mio nome, come figlia, come madre e come cittadino di questo Paes,e ma anche a nome di tutto il movimento che tutela la famiglia ed ogni suo componente.

La storia della famiglia Camparini non è altro che la punta di un iceberg, piu volte denunciato ma sempre più taciuto...il perchè, ancora oggi, siamo in tanti a chiederlo...la risposta è un silenzio assordante. Vorrei spendere due parole nei confronti di tutti coloro che tanto si sono prodigati affinchè la piccola Anna Giulia venisse tutelata, e parlare ai magistrati, ai servizi sociali, agli psicologi, alle persone che oggi chiamo personalmente a dare risposte concrete, non a me, ma all'intero Paese.

Tutela del minore, termine speso con troppa facilità, termine con cui troppo spesso ci si riempie la bocca, ma mi sorge spontanea una domanda: tutela da chi, e da cosa? Ricordo a tutte queste persone che la legge vigente nel nostro Stato concede a madri che si macchiano di gravi crimini di portare nelle case circondariali i loro figli fino all'eta di tre anni, e colloqui nei tempi a seguire. La nostra legge prevede la sostituzione della misura cautelare in carcere con la misura restrittiva di arresti domiciliari alle madri in attesa, la nostra legge prevede un percorso di reinserimento dei genitori detenuti nella società, la nostra legge prevede un percorso di recupero con domicilio presso le comunità per genitori tossicodipendenti, con annesso ricovero dei figli presso la stessa struttura al fine di recuperare il rapporto familiare...

Orbene chiedo - e chiedere ritengo sia ancora un atto lecito - di quale grave reato si sono macchiati i coniugi Camparini affinchè nulla di quanto sopra descritto fosse a loro concesso?

Tutelare il minore vuol forse dire privarlo di affetti fondamentali per la sua sana crescita?

Il diritto civile e umano per il recupero del ruolo genitoriale in questo caso dove è finito?

Resto basita dalle parole spese da colei che si proclama tutrice della minore Anna Giulia, "ora è una bambina serena"....... ma di quale tutela si parla? Gentilmente io le chiedo, cara tutrice, di dirmi su quale banco di scuola ha appreso che tutelare un minore vuol dire sradicarlo dalle braccia di una madre e un padre che amano. Tutelare vuol dire sostenere una famiglia in difficoltà, apportare e supportare la medesima con sostegno psichico, fisico ed economico, non distruggerla.

L'Italia è oggi, grazie al sostegno di queste figure (definite professionali) che disgregano la famiglia, un Paese dove amare un figlio - come lo amano i Camparini - vuol dire delinquere. Ritengo che, di fronte a questo caso la politica debba assumere posizioni serie; lo chiediamo a gran voce, affinchè si faccia luce su fatti e persone che hanno dipinto questo quadro squallido, il quadro di due genitori a cui è stata negata ogni possibilità di riscatto.

Chi ha un minimo di coscienza la usi, non è tardi per porre rimedio ad un dramma familiare come questo. Facciamo in modo che la famiglia torni ad essere il punto di partenza per lo sviluppo e l'evoluzione della società futura.

 

Antonella Flati


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 2850 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Gesif Onlus, a Trieste un nuovo centro di sostegno per i genitori separati

Anche a Trieste sarà attivo un punto di riferimento per i genitori separati, nato per tutelare i figli minori coinvolti nelle...
14/03/2017 - 09:54
Gesif Onlus, a Trieste un nuovo centro di sostegno per i genitori separati

Adiantum, il prof. Villanova nominato nuovo responsabile scientifico

Nell’assemblea del 20 gennaio tenuta a Roma presso la sala Luigi Di Liegro di Palazzo Valentini, Adiantum – Associazione di...
29/01/2017 - 11:57
Adiantum, il prof. Villanova nominato nuovo responsabile scientifico

Un successo gli Adiantum Community Awards 2016 di Bergamo

Lo scorso 7 dicembre, al Liceo Mascheroni di Bergamo, si è tenuta la seconda edizione degli anuali “Adiantum Community...
30/11/2016 - 11:48
Un successo gli Adiantum Community Awards 2016 di Bergamo

Ardea, sabato 15 apre lo sportello di consulenza familiare Adiantum

Sabato 15 ottobre alle ore 17, Adiantum – Associazione di Aderenti Nazionale per la Tutela dei Minori –...
11/10/2016 - 17:12
Ardea, sabato 15 apre lo sportello di consulenza familiare Adiantum

ADIANTUM cresce ancora nel Lazio: nuova delegazione ad Ostia e nuova sede ad Ardea

In crescita ADIANTUM nel Lazio. Il coordinatore nazionale Massimiliano Gobbi, infatti, ha annunciato l'apertura della delegazione...
05/10/2016 - 15:48
ADIANTUM cresce ancora nel Lazio: nuova delegazione ad Ostia e nuova sede ad Ardea

Sottrazioni di minore in Slovacchia: cambio di nome. Il 29/9 il tema al Quirinale

L'associazione per la tutela dei diritti dei bambini italiani sottratti illegalmente in Slovacchia cambia denominazione e obiettivi...
29/09/2016 - 12:10
Sottrazioni di minore in Slovacchia: cambio di nome. Il 29/9 il tema al Quirinale


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


C'è 1 solo commento


19.42  di giovedì 27/10/2011
scritto da  Raffaele Bottacchi
Sto sentendo troppi casi come quello dei Camparini, l´ultimo era quello di Katia di Milano in un video su Adiantum. Ricordate quella mamma dell´Ecuador il 5 Ottobre in manifestazione che parlava di una conduttrice famosa e di come aveva ottenuto l´affido di una piccola Italo/Ecuatoriana?? Troppe coincidenze.
Comincio a pensare che dietro e sotto sotto ci sia qualche forma a noi sconosciuta per sveltire qualche pratica di affido. Che ne dite? E´ possibile? o si tratta solo della diffidenza del solito conflittuale papà separato rompicoglioni?.


1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584