Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

San Marino, condannato da un tribunale ad essere padre di un figlio non suo

Le Associazioni raccontano


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


San Marino, condannato da un tribunale ad essere padre di un figlio non suo

21/09/2011 - 13.24

C’è chi darebbe qualche anno della propria vita per vedere riconosiuti i propri diritti di genitore, e c'è chi, invece, genitore non è, ma viene costretto a farlo da una sentenza.

A San Marino c'era la prova provata che quel bambino non è fosse suo figlio, ma un cittadino della Repubblica delle banche viene “condannato” a restare il padre. Questa la sentenza emessa qualche giorno fa dal tribunale civile, in una causa, durata anni, intentata da un marito separato per disconoscere la paternità di quel figlio, nato all’interno del matrimonio, ma certamente non suo, come certificato dalla prova del dna. Nonostante l’innegabile evidenza, secondo il giudice non c’è la prova dell’adulterio.

“Una sentenza incredibile”, secondo i legali dell’uomo che hanno già preannunciato il ricorso in appello. “Quando l’ho letta non ci potevo credere – sottolineano gli avvocati – e mi è stato davvero difficile darne notizia al mio assistito”.

L’uomo (che per ovvi motivi vuol rimanere nell’ombra) ha però voluto rendere pubblica la sua lunga e dolorosa vicenda giudiziaria che con la sentenza di primo grado ha avuto una svolta del tutto inaspettata. Sposato con una donna di origine straniera, dalla quale (così riteneva) ha avuto un figlio, e poi, come spesso accade, la separazione, durante la quale gli sorge un dubbio: “Ma quel figlio è proprio mio?”.

Il tarlo si fa sempre più ossessionante tanto che, dopo notti insonni e giorni passati a rintracciare sul volto del bimbo una qualche somiglianza paterna, decide di andare fino in fondo per sapere tutta la verità. Così si rivolge agli avvocati e inizia il percorso delle “vie legali” per conoscere una buona volta se effettivamente quel figlio è suo, oppure no. “Una causa lunghissima perché mia moglie rifiutava di dare il suo consenso per fare la prova del Dna”, precisa in una lettera spedita agli organi di stampa.

Di fronte all'ostruzionismo della donna il giudice decide di nominare un curatore, che invece acconsente all’analisi. “Dopo mille altri ostacoli posti da mia moglie – scrive – finalmente si fa la prova e risulta purtroppo che il bimbo non è mio figlio”. A quel punto l’uomo attende con fiducia la sentenza, che è arrivata la settimana scorsa e che lui commenta amaramente: “Io sicuramente non sono il padre, ma ho perso la causa e resto ugualmente il padre. Il motivo? Secondo il giudice non c’è la prova dell’adulterio. La prova del Dna non è sufficiente? Allora perché si è deciso di farla? Grazie signor giudice per aver condannato il bambino ad essere figlio di un padre che non è suo. Ora sappiamo tutti che io sono un finto genitore. Questa è la nostra giustizia”.


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia Ŕ stata letta 3238 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Gesif Onlus, a Trieste un nuovo centro di sostegno per i genitori separati

Anche a Trieste sarà attivo un punto di riferimento per i genitori separati, nato per tutelare i figli minori coinvolti nelle...
14/03/2017 - 09:54
Gesif Onlus, a Trieste un nuovo centro di sostegno per i genitori separati

Adiantum, il prof. Villanova nominato nuovo responsabile scientifico

Nell’assemblea del 20 gennaio tenuta a Roma presso la sala Luigi Di Liegro di Palazzo Valentini, Adiantum – Associazione di...
29/01/2017 - 11:57
Adiantum, il prof. Villanova nominato nuovo responsabile scientifico

Un successo gli Adiantum Community Awards 2016 di Bergamo

Lo scorso 7 dicembre, al Liceo Mascheroni di Bergamo, si è tenuta la seconda edizione degli anuali “Adiantum Community...
30/11/2016 - 11:48
Un successo gli Adiantum Community Awards 2016 di Bergamo

Ardea, sabato 15 apre lo sportello di consulenza familiare Adiantum

Sabato 15 ottobre alle ore 17, Adiantum – Associazione di Aderenti Nazionale per la Tutela dei Minori –...
11/10/2016 - 17:12
Ardea, sabato 15 apre lo sportello di consulenza familiare Adiantum

ADIANTUM cresce ancora nel Lazio: nuova delegazione ad Ostia e nuova sede ad Ardea

In crescita ADIANTUM nel Lazio. Il coordinatore nazionale Massimiliano Gobbi, infatti, ha annunciato l'apertura della delegazione...
05/10/2016 - 15:48
ADIANTUM cresce ancora nel Lazio: nuova delegazione ad Ostia e nuova sede ad Ardea

Sottrazioni di minore in Slovacchia: cambio di nome. Il 29/9 il tema al Quirinale

L'associazione per la tutela dei diritti dei bambini italiani sottratti illegalmente in Slovacchia cambia denominazione e obiettivi...
29/09/2016 - 12:10
Sottrazioni di minore in Slovacchia: cambio di nome. Il 29/9 il tema al Quirinale


Le Notizie pi¨ Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti Ŕ unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitÓ civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2022 - Codice Fiscale: 97611760584