Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Pisa, omicidio-suicidio. Madre e due figli carbonizzati nell´auto incendiata

News e Comunicati Stampa


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Pisa, omicidio-suicidio. Madre e due figli carbonizzati nell´auto incendiata
Pisa, la macchina carbonizzata

10/07/2011 - 11.24

Erano tutti e tre abbracciati sul sedile posteriore di un’automobile bruciata. Così, nel pomeriggio di ieri, sono stati rinvenuti i cadaveri carbonizzati di una donna e dei suoi due bambini nel pisano.

Gli inquirenti hanno ascoltato il padre delle due piccole vittime e compagno della donna. Al momento l’ipotesi più probabile è che si sia trattato di omicidio-suicidio da parte della donna, anche se gli investigatori non escludono altre piste.

Il macabro ritrovamento è stato effettuato nel pomeriggio di ieri, a San Pietro Belvedere, frazione del comune di Capannoli, a Sud-Est di Pisa. Secondo le prime ricostruzioni sul’accaduto, poco prima delle 16, alcuni residenti della zona hanno udito uno scoppio e visto del fumo provenire da una stradina appena fuori dal centro abitato. Alcuni di essi hanno immediatamente allertato i vigili del fuoco. I pompieri sono quindi giunti sul posto, e in un primo momento si era pensato a un incendio sviluppatosi tra le sterpaglie presenti nella zona.

Durante le operazioni di spegnimento delle fiamme, i vigili del fuoco hanno prima scoperto la “causa” dell’incendio, ossia una vettura, una Bmw data alle fiamme. Al termine dello spegnimento del rogo, il macabro ritrovamento. All’interno dell’automobile, sul sedile posteriore, sono stati infatti rinvenuti 3 cadaveri completamente carbonizzati durante l’incendio. I carabinieri, allertati dell’accaduto, hanno pertanto provveduto all’identificazione dei corpi.

I tre cadaveri rinvenuti appartenevano, rispettivamente, a una donna di 40 anni, e ai suoi due figli, una bambina di 11 anni. Gli inquirenti hanno quindi avviato le indagini per accertare la causa dell’accaduto. In primo luogo hanno rintracciato il padre dei bambini e compagno della donna, il quale è stato a lungo ascoltato dagli investigatori.

Secondo le prime indiscrezioni trapelate, la coppia si sarebbe da poco separata. Indagini a 360 gradi quindi per capire cosa e chi possa aver provocato la tragedia. Al momento la pista più seguita sembrerebbe legata a un omicidio-suicidio commesso dalla mamma dei due bimbi. Quest’ultima potrebbe aver dato fuoco alla vettura, uccidendo quindi i due bimbi e sé stessa.


Fonte: www.dailyblog.it

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia č stata letta 2078 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

Una nutrita schiera di associazioni e organizzazioni a tutela dei diritti civili della famiglia, a seguito...

07/04/2019 - 11:01
Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Il percorso del DDL Pillon in Parlamento si rivela meno facile di quanto non potesse sembrare. Anche...

15/09/2018 - 08:52
DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Un breve articolo compare il 15 aprile sul portale Studio Cataldi, sempre molto utile per dottrina ed...

13/04/2017 - 11:08
Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

Ieri sera in prima serata su Rai 2 nella trasmissione "Nemo – nessuno escluso", il Dott....

14/04/2017 - 21:20
Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Francesco D’Auria, Segretario nazionale Adiantum, lancia un appello a tutti i genitori...

19/03/2017 - 12:20
19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali

Interpellanza al Presidente del Consiglio, da parte del deputato Emanuele Scagliusi (M5S) in materia di...

21/11/2016 - 15:55
Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali


Le Notizie piů Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 4 commenti


17.59  di lunedì 11/07/2011
scritto da  Massimo Rosini
@Elizabet - Quello che ho scritto può non piacere e sembrare cinico ma è esattamente così. Leggi gli articoli di oggi.
Sui media la parte del cattivo la fa l´uomo; quasi sempre. La donna anche se compie un gesto terribile trova sempre qualche giustificazione

14.37  di lunedì 11/07/2011
scritto da  Cateno
Sempre detto io: quando aumenteranno i casi di divorzio richiesti dai maschi, aumenteranno di pari passo anche i casi di donne che commettono omicidi/suicidi nei confronti dei figli per fare un dispetto ai loro ex compagni.

Se oggi la gente ha paura dell´orco, in futuro dovranno dare la caccia alle streghe...

10.47  di lunedì 11/07/2011
scritto da  elizabet
Massimo...questa veramente potevi risparmiartela, e soprattutto risparmiarla a noi ! Il solito modo di parlare...giusto per parlare ma senza dire qualcosa di buon senso.

15.10  di domenica 10/07/2011
scritto da  Massimo Rosini
Una Schepp al femminile. Con la differenza, sostanziale, che a lei i suoi figli non li avrebbe tolti nessuno. In realtà molte donne sono incrollabilmente convinte che i figli siano oggetti di loro proprietà per cui si ritengono liberissme di distruggerli se credono. Schepp era disperato per essere stato privato delle sue bambine, motivo ottimo per disperarsi (anche se non per uccidere). Ora si dirà che questa povera donna era depressa per colpa del maschio cattivo e violento e perciò ....


1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti č unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitŕ civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584