Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

La casa di villeggiatura non spetta di diritto al coniuge affidatario

INFOLEGAL


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


La casa di villeggiatura non spetta di diritto al coniuge affidatario

06/07/2011 - 10.30

La Corte di cassazione ha nuovamente ribadito che non è automatica l'assegnazione della casa delle vacanze al coniuge affidatario dei figli. E' un principio chiarissimo che si ricollega al più gererale tema del cosiddetto e spesso ricorrente "centro degli affetti e degli interessi" dei minori, tanto spesso richiamato dai legali in difesa di sempre meno certi diritti legati ad abitudini del passato.  

Con la sentenza numero 14553 la suprema corte ha infatti affermato che al coniuge affidatario dei figli non spetta la casa delle vacanze in quanto è rilevante esclusivamente, ai fini della destinazione dell'immobile, l'abitazione "principale" ovvero l'abitazione in cui si svolgeva la via della famiglia. In particolare i giudici hanno spiegato che "la casa usata per le vacanze non può essere assegnata dal giudice al coniuge affidatario dei figli. Infatti, al fine dell'assegnazione ad uno dei coniugi separati o divorziati della casa familiare, nella quale questi abiti con un figlio maggiorenne, occorre che si tratti della stessa abitazione in cui si svolgeva la vita della famiglia allorchè essa era unita, ed inoltre che il figlio convivente versi, senza colpa, in condizione di non autosufficienza economica in quanto l'assegnazione della casa è finalizzata alla tutela della prole a rimanere nell'ambiente domestico  dove è cresciuta, per fare in modo che la separazione arrechi il minor danno possibile".

Si tratta certamente di un principio valido per tutti i beni immobili di cui i due coniugi sono in possesso.


Fonte: Mauro Alcamisi

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 3008 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Cassazione, giravolta sul tenore di vita in caso di divorzio

Da quando è in vigore la legge più boicottata dai giudici della storia della Repubblicana (la...

15/07/2018 - 17:29
Cassazione, giravolta sul tenore di vita in caso di divorzio

Cassazione: no al tenore di vita. Un primo passo, ma in Italia prevale la Legge

di CRISTINA DAL MASO - È di pochi giorni fa la sentenza della Suprema Corte di Cassazione che ha...

28/05/2017 - 18:06
Cassazione: no al tenore di vita. Un primo passo, ma in Italia prevale la Legge

L´interesse del minore secondo le elastiche interpretazioni del tribunale di Torino

Diritto di famiglia, tribunale di Torino: è possibile imporre al minore di frequentare...

31/03/2017 - 13:40
L´interesse del minore secondo le elastiche interpretazioni del tribunale di Torino

Crisi della coppia genitoriale e amputazione della figura paterna

Sono sempre più frequenti i casi di tragedie familiari che hanno come protagonisti, in negativo, i...

17/02/2016 - 12:53
Crisi della coppia genitoriale e amputazione della figura paterna

In una giustizia decrepita, qualcuno fa soldi sul conflitto permanente

Se una mattina decidi di scorrere le pagine di un notiziario giudiziario sulle decisioni dei tribunali per i...

10/12/2015 - 11:11
In una giustizia decrepita, qualcuno fa soldi sul conflitto permanente

Il Falso Condiviso in Italia: quante condanne ancora dalla Corte Europea?

di MARCELLO ADRIANO MAZZOLA* - Quante condanne dovrà ancora subire l’Italia perché...

25/11/2015 - 11:51
Il Falso Condiviso in Italia: quante condanne ancora dalla Corte Europea?


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


C'è 1 solo commento


13.36  di mercoledì 06/07/2011
scritto da  Luca R. B.
Il principio giursiprudenziale dunque è "l´assegnazione della casa è finalizzata alla tutela della prole a rimanere nell´ambiente domestico dove è cresciuta, per fare in modo che la separazione arrechi il minor danno possibile". Come mai non viene applicato quando il genitore affidatario decide unilateralmente di cambiare il luogo di residenza? E quando si trasferisce all´estero?
Infatti ci sono altre sentenze della Cassazione che stabiliscono che il genitore affidatario ha diritto a stabilirsi dove preferisce e l´altro genitore non deve impedirlo.... questa è la giustizia del paese di Pinocchio...


1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584