Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Stati Generali Giustizia Familiare: genitori e associazioni protagonisti a Roma il 7 maggio

News e Comunicati Stampa


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Stati Generali Giustizia Familiare: genitori e associazioni protagonisti a Roma il 7 maggio
Roma - 5,6, e 7 maggio 2011

25/04/2011 - 19.59

Roma. Il Comitato Organizzatore (Radicali Italiani, ADIANTUM, L.I.D., FENBI, ANFI, Genitori Italiani) della prima edizione degli Stati Generali sulla Giustizia Familiare ha definito il programma attraverso il quale si snoderanno i tre giorni di lavori.

Si comincia il 5 al Campidoglio con interventi tecnici (ma non solo...) destinati ad una platea di avvocati e consulenti familiari. Si prosegue il 6 (sempre al Campidoglio) con relazioni di ampio respiro e l'intervento di rappresentanti del Governo (Sottosegretario Giovanardi) e parlamentari (Gallone, Bernardini, Mussolini), e si chiude il Sabato 7 maggio all'Hotel Palatino (via Cavour, 213/m), in quella che è destinata ad essere la giornata più ricca e rappresentativa per la Società Civile. Sono prev, infatti, ampi spazi di intervento (4 minuti ciascuno) per i genitori che si sono iscritti a parlare e che vogliono raccontare la propria esperienza di Giustizia Familiare.

Spazio anche alle associazioni regionali, i cui rappresentanti avranno a disposizione 15 minuti ciascuno.

A partire da domani, pertanto, l'evento verrà propagandato grazie al lavoro di un Ufficio Stampa ("Il Paese delle idee", resp. Mauro Alcamisi) e grazie all'impegno dei volontari del Comitato Organizzatore.

Particolare rilievo avrà, come si diceva, la giornata del 7 maggio, durante la quale verrà redatto un documento programmatico che verrà consegnato nelle mani dei maggiori rappresentanti delle Istituzioni: Presidente della Repubblica, presidenti di Camera e Senato, Presidenza del Consiglio e CSM. Il medesimo documento verrà trasmesso agli organismi dell'Avvocatura Nazionale e dei Servizi Sociali.

Nei prossimi giorni, inoltre, gli stessi destinatari, più altre personalità qualificate, verranno formalmente invitati ad intervenire alla tre giorni di Roma.


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia č stata letta 2138 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

Una nutrita schiera di associazioni e organizzazioni a tutela dei diritti civili della famiglia, a seguito...

07/04/2019 - 11:01
Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Il percorso del DDL Pillon in Parlamento si rivela meno facile di quanto non potesse sembrare. Anche...

15/09/2018 - 08:52
DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Un breve articolo compare il 15 aprile sul portale Studio Cataldi, sempre molto utile per dottrina ed...

13/04/2017 - 11:08
Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

Ieri sera in prima serata su Rai 2 nella trasmissione "Nemo – nessuno escluso", il Dott....

14/04/2017 - 21:20
Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Francesco D’Auria, Segretario nazionale Adiantum, lancia un appello a tutti i genitori...

19/03/2017 - 12:20
19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali

Interpellanza al Presidente del Consiglio, da parte del deputato Emanuele Scagliusi (M5S) in materia di...

21/11/2016 - 15:55
Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali


Le Notizie piů Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 3 commenti


16.54  di mercoledì 27/04/2011
scritto da  Antonello1
Vorrei rispondere a Rosa Maria della provincia di Cagliari. Ritengo sia opportuno escludere dall´affidamento dei figli anche quei genitori per i quali sono stati riconosciuti i "tratti clinici del disturbo antisociale di personalitĂ ". A Cagliari succede che se tale patologia viene riconosciuta al padre diventa motivo per allontanarlo dalla gestione dei figli, se viene riconosciuta alla madre, il tribunale fa finta di niente. Nasconde, omette o minimizza la patologia che invece, a detta di esperti seri e incontestabili, è considerata di particolare gravitĂ . Questo in barba al principio secondo cui "la legge è uguale per tutti".

01.16  di martedì 26/04/2011
scritto da  Alessandro MB
Buon lavoro ed in bocca al lupo!
Vedremo lo spazio che i giornali o i telegiornali daranno all´evento, anche da questo riusciremo a capire se i tempi per un cambiamento stanno maturando. E´ vero che siamo schiacciati dal clima pre-elettorale e la par-condicio, ma la presenza dell´on. Rita Bernardini dovrebbe in parte rimediare lo squilibrio che c´Ă¨ fra la sinistra e la destra rispetto alle nostre problematiche.
Dopo tanti mattoncini, questo evento assieme alla Clas Action è certamente uno dei più rilevanti, è una colonna portante e bisogna che venga bene e sia solida.

22.40  di lunedì 25/04/2011
scritto da  Rosa Maria prov. Cagliari

Valutate MOLTO BENE la legge sul condiviso , da tale legge vanno ESCLUSI i genitori con patologie come ....il DISTURBO dell´ UMORE , non si affidano i bambini a questo tipo di genitore , pericoloso per se stesso e per gli altri , soprattutto quando ha accanto a se una madre che vive solo ed esclusivamente di ESOTERISMO ( per madre intendo la nonna paterna ). le cronache sono sature di bambini ASSASSINATI per vendetta trasversale verso il coniuge è ora di finirla , o fare in modo che queste croci si riducano e questo GRAZIE a persone che hanno il potere di prendere per il CULO i Giudici che poi dovranno sulle loro false dichiarazioni CONDANNARE a MORTE i BAMBINI INNOCENTI .



1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti č unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitŕ civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584