Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

La Colombo e Ritter non si accordano. Fallita la mediazione, i bambini rimangono nascosti

News e Comunicati Stampa


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


La Colombo e Ritter non si accordano. Fallita la mediazione, i bambini rimangono nascosti

09/02/2011 - 17.07

Dove sono i figli di Tobias Ritter e di Marinella Colombo ? Mentre questa domanda pende sospesa da un anno - risale al febbraio del 2010 l'occultamento dei bambini da parte della madre - la mediazione cominciata qualche settimana fa è già fallita.

Infatti, Marinella Colombo e l'ex marito tedesco Jörg Tobias Ritter non hanno trovato alcun accordo. Il giudice della nona sezione penale di Milano, Fabio Roia, - davanti al quale la madre è imputata per sottrazione di minori e inottemperanza di un provvedimento del Tribunale dei Minorenni - aveva proposto il tentativo di conciliazione nell'interesse dei bambini; proverà di nuovo a trovare un accordo fra le parti al termine della prossima udienza, quando a testimoniare dovrebbe arrivare il padre. Dal Corriere della Sra si apprende che i legali della Colombo e dell'ex marito si erano già trovati fuori udienza nell'ufficio del giudice, nei giorni scorsi. L'ipotesi d'accordo prevedeva la sospensione di un recente provvedimento del Tribunale dei minorenni, che aveva ordinato il rimpatrio in Germania dei due bambini, e la collocazione dei piccoli in una comunità in località segreta con la possibilità per entrambi i genitori di stare con loro in periodi diversi.

Tobias Ritter, però, è contrario alla «revoca dell'esecutività del provvedimento perché teme che i bambini poi restino per sempre in Italia». Mentre la madre, «non ha le garanzie sufficienti sul fatto che poi i figli non vengano riportati in Germania da un momento all'altro».

In pratica, una posizione di inaccettabile superiorità - esercitata sulla pelle di due bambini che adesso sono chissà dove - che supinamente il tribunale di Milano sta accettando, con buona pace del diritto.

Infatti, anche se il giudice ha preso atto e «pur rilevando come la prosecuzione del processo non sia ostativa ad un eventuale accordo», e ha disposto che il procedimento a carico della madre vada avanti, il luogo in cui i bambini vengono occultati rimene inspiegabilmente segreto, e chi li occulta inspiegabilmente a piede libero.

Ma in Italia, patria del falso condiviso e della "non-tutela" dei minori, tutto è possibile.

Nella prossima udienza, fissata per l'8 marzo, è prevista la testimonianza del padre e l'esame da imputata della madre. Poi il giudice vedrà entrambi nel suo ufficio per verificare ancora la possibilità di un accordo.

Dove sono i bambini ? Come stanno ? Quando torneranno a vedere i genitori ?


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia č stata letta 2386 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

Una nutrita schiera di associazioni e organizzazioni a tutela dei diritti civili della famiglia, a seguito...

07/04/2019 - 11:01
Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Il percorso del DDL Pillon in Parlamento si rivela meno facile di quanto non potesse sembrare. Anche...

15/09/2018 - 08:52
DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Un breve articolo compare il 15 aprile sul portale Studio Cataldi, sempre molto utile per dottrina ed...

13/04/2017 - 11:08
Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

Ieri sera in prima serata su Rai 2 nella trasmissione "Nemo – nessuno escluso", il Dott....

14/04/2017 - 21:20
Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Francesco D’Auria, Segretario nazionale Adiantum, lancia un appello a tutti i genitori...

19/03/2017 - 12:20
19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali

Interpellanza al Presidente del Consiglio, da parte del deputato Emanuele Scagliusi (M5S) in materia di...

21/11/2016 - 15:55
Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali


Le Notizie piů Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 3 commenti


18.22  di giovedì 10/02/2011
scritto da  graziano
Come mai per un padre è normale vedere i propri figli nonostante il condiviso solo 4 giorni al mese e quando gli stessi sono ammalati salta anche il turno senza nemmeno avere la possibilitĂ  di accertarsi di questo, come mai penalmente se si rapisce un minore è previsto ergastolo, ma non per un figlio, come mai dopo 2 anni di tribunali ancora nessuno riesce a motivarmi questo mio macroscopico squilibrio di "visita" parola per un padre da tempi dell´inquisizione, perchè...... perchè

09.54  di giovedì 10/02/2011
scritto da  Andrea

Veramente vergognoso e inaccettabile! E´ proprio vero che i figli rimangono orfani del padre dopo la separazione..E l´esempio di questa signora indurrà a delinquere le altre madri, intanto l´impunità è garantita...Vergogna!!


17.47  di mercoledì 09/02/2011
scritto da  Massimo Rosini
Cosa ci fa la Colombo ancora a piede libero? Facciano lo stesso gli uomini con i figli e poi vediamo chi resta fuori....


1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti č unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitŕ civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584