Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

La Chiesa, la Donna e il Libero Arbitrio - di Adriana T.

Io penso che...


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


La Chiesa, la Donna e il Libero Arbitrio - di Adriana T.

25/01/2011 - 18.46

La Chiesa non interviene sulle separazioni perchè l'atteggiamento è un po' quello di dire: "Cari signori e signore, avete voluto il LIBERO ARBITRIO? Avete voluto la legge sul DIVORZIO? Avete voluto la legge sull'ABORTO? Avete voluto la bicicletta? E adesso PEDALATE !!!

Noi lo sapevamo da sempre, ed è per questo che avevamo stabilito delle REGOLE (religiose ma, prima di tutto, sociali): cioè che una volta sposati SI RESTA LEGATI per sempre !!! Niente separazioni, niente divorzi, niente traumi, niente mantenimenti = NIENTE PROBLEMI". (Almeno non problemi destabilizzanti per la società).

Ecco.. in effetti, dal SUO punto di vista, la Chiesa avrebbe persino ragione! Una volta le donne non avevano diritti: si sposavano, facevano una barca di figli, il marito magari le tradiva e se non andava bene c'erano le botte. La donna doveva solo badare alla casa e ai figli e per il resto stare zitta e muta! Questo nel migliore dei casi. Nel peggiore, c'era il delitto passionale, ovvero: se il marito ne aveva abbastanza della moglie, la "accoppava" e tutto sommato non rischiava granchè (e parliamo di cronache di non molti anni fa).

Tutto ciò, ovviamente, non era giusto. Oggi, invece, le donne sono passate da ZERO diritti a TROPPI diritti: non tutte le donne infatti - opinione personale - sono all'altezza (leggi: per mancanza di educazione, sensibilità, valori...) di gestire l'enorme potere loro concesso (e mi fermo qui perche' dovrei aprire un lungo discorso sul "femminile" odierno, argomento spinoso sul quale, mio malgrado, mi trovo ad essere molto critica). Un tempo, la donna che non arrivava vergine al matrimonio o che rimaneva incinta senza essere sposata o che - peggio ancora - rimaneva incinta di un uomo già sposato, veniva bollata col marchio sociale dell'infamia e veniva additata da tutti - quindi emarginata - come una "donnaccia". Il di lei figlio veniva chiamato "bastardo". Tutto questo, sebbene a volte ingiusto, se lo si guarda da un'altra "terribile" ottica, serviva per "tenere a bada" il potere procreativo femminile che, se mal gestito, poteva (e può) costituire una BOMBA SOCIALE.

Si dice, infatti, che "piu' grande è il dono, maggiore è la responsabilità nel doverlo gestire". E come lo gestiscono questo MERAVIGLIOSO DONO le donne? Con quanto senso di RESPONSABILITA'? Con quale COSCIENZA? Premettendo che sono sicura che la maggior parte dei figli viene al mondo per amore e che la maggior parte delle mamme siano brave persone, dobbiamo però avere il coraggio anche di guardare con brutalità ad un fenomeno che sta crescendo. Complice il sistema giudiziario e tutta una serie di agevolazioni di matrice femminista che hanno previsto tutta una serie di concessioni indiscriminate (sbaglio colossale). Nonostante la diffusione dei contraccettivi, la liberalizzazione dei costumi e la vasta informazione su "certi" argomenti, infatti, dilagano (!) le gravidanze "per caso": donne che rimangono incinte PER ERRORE (errore? errore di chi?) e per i piu' svariati (e soprattutto SBAGLIATI) motivi:

- per legare a sè un uomo che non è innamorato;

- per costringere al matrimonio un uomo che non vuole sposarsi;

- per tenere assieme con lo sputo (!) un legame coniugale ormai in crisi;

- per fuggire da una insopportabile famiglia di origine;

- per avere una "seconda chance" di nuova vita (=> ma a spese altrui);

- perchè si è fatta "una certa età" e la frase ricorrente è: "o divento madre adesso o mai piu'";

- perche' dopo un fidanzamento durato troppi anni il matrimonio viene rimandato per l'ennesima volta e le famiglie "premono";

- perche' 9 mesi di "lavoro" di pancia garantiscono una liquidazione e dei benefits che.... manco a lavorare in un'azienda di Dubai per 9 anni... (ovvero => tutto è meglio fuorchè lavorare);

- per garantirsi un congruo e sicuro vitalizio stile Win4Life (inguaiando l'inseminatore di turno, meglio se benestante e famosetto > vedi ad es. il caso di Ronaldo che si è fatto sterilizzare).

Inoltre. Se una madre decide di non volere un bambino, abortisce. Se un padre decide di non volere un bambino... la Legge e la madre, tramite il test del DNA, possono obbligarlo a riconoscerlo e a farsene carico.

Perchè? Perchè se una madre vuole abortire lo puo' fare e se un padre semplicemente non ne vuole sapere..... la legge lo obbliga a provvedere a riconoscerlo e a farsene carico? Oltretutto, a parti invertite, il padre non ha nessuna voce in capitolo sulla decisione se sia giusto abortire o meno. Se un padre vuole il figlio e la madre no, la madre "elimina il problema.

Insomma, come... funziona in Italia questo diritto di famiglia? Ma davvero la legge e' uguale per tutti? La Chiesa con le sue regole rigide, con il marchio dell'INFAMIA (che era mille volte più potente di qualsiasi leggiucola laica... oltretutto non applicata dai nostri giudici quindi manco rispettatata) aveva, in un certo senso, EVITATO a monte tutto questo. Quando si abbatte un sistema di regole bisogna immediatamente sostituirlo con un altro sistema di regole altrettanto strutturato, riconosciuto, rispettato. Altrimenti resta il vuoto... che presto si traduce in una pericolosa anarchia! Se, a questo vuoto, aggiungiamo l'aggravante che l'Italia è il paese delle imbecillità ottusocratiche e dell'accanimento su tali imbecillità.... il cerchio della disperazione è presto chiuso.

Quando Adamo ed Eva furono cacciati dal giardino dell'Eden, vennero invitati da Dio a sbrigarsela da soli... Ecco cosa ci dice (con il suo silenzio) la Chiesa: "ARRANGIATEVI".


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia Ŕ stata letta 2347 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


La storia di Pasquale: dopo 8 anni non vedo e non sento i miei figli

E' passato un altro anno, e la mia situazione non cambia, ma peggiora,  e tutto questo...

07/04/2019 - 10:23
La storia di Pasquale: dopo 8 anni non vedo e non sento i miei figli

False accuse di abuso sessuale, effetti della calunnia. Come si distrugge una persona

La mia ex, di nazionalità straniera, che ho amato alla follia e dalla cui relazione è nata una...

09/03/2017 - 12:40
False accuse di abuso sessuale, effetti della calunnia. Come si distrugge una persona

Loris. Tutti gli uomini sono violenti.... tranne il marito della Panariello

Depositate le motivazioni della sentenza di condanna per Veronica Panarello (dalla Redazione...

14/02/2017 - 18:19
Loris. Tutti gli uomini sono violenti.... tranne il marito della Panariello

Quando indagine ISTAT fa rima con bufala. Ogni 25 novembre

"....Sono 3 milioni e 466mila in Italia le donne che hanno subito stalking da parte di qualcuno...

25/11/2016 - 11:06
Quando indagine ISTAT fa rima con bufala. Ogni 25 novembre

Le pari opportunitÓ sono impari, e questo non favorisce le pari opportunitÓ tra genitori - di Ed

Negli utlimi giorni ho fatto una ricerca accurata sulla questione delle "pari...

29/09/2016 - 14:57
Le pari opportunitÓ sono impari, e questo non favorisce le pari opportunitÓ tra genitori - di Ed

La difesa della violenza a sesso unico. Quello che succede oggi viene pianificato da tempo

In un recente articolo di Fabio Nestola ADIANTUM, in relazione all'attività di moral...

04/04/2016 - 11:45
La difesa della violenza a sesso unico. Quello che succede oggi viene pianificato da tempo


Le Notizie pi¨ Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 2 commenti


10.09  di gioved├Č 27/01/2011
scritto da  Alberto
Complimenti! Condivido in pieno questo articolo. L´unico appunto che farei ├Ę che la maggior parte della Chiesa dice: "ARRANGATEVI", ma non tutta. C´├Ę ancora qualche santo che muore in croce per alleviare le ferite causate da questo sistema diabolico che ├Ę stato messo in piedi da un paese di imbecilli. Mi auguro veramente che tutta la Chiesa possa prendere una chiara posizione sull´immane ingiustizia che dilaga in questo paese riguardo le separazioni! Solo cos├Č si potr├á arginare questo fenomeno che st├á distruggendo il nostro paese, la nostra societ├á, le nostre famiglie e i nostri figli.

13.07  di mercoled├Č 26/01/2011
scritto da  Pino FALVELLI
Questa non pu├▓ certo essere una giustificazione adeguata al gravissimo problema.Le separazioni fanno centinaia di morti ogni anno e la causa non ├Ę certo la depressione e/o la gelosia come, spesso, si vuol far credere.I morti sono molti di pi├╣ di quelli di tutte le criminalit├á organizzate messe insieme.La Chiesa non pu├▓ lavarsene le mani come Ponzio Pilato.Il gravissimo "dramma sociale" delle separazioni potrebbe essere in gran parte risolto solo eliminando gli interessi economici e patrimoniali che vi ruotano intorno ( es. RENDITA PARASSITARIA E VITALIZIA che, puntualmente, viene assegnata a certe donn;, rendita costituita da casa coniugale e lauti mantenimenti con la scusa di tutelare i figli).In tal modo le separazioni verrebbero sicuramente a ridursi drasticamente e tantissimi uomini non verrebbero pi├╣ ridotti IN MISERIA ed IN SCHIAVITU´.Inoltre, taluni legali senza scrupoli non costruirebbero pi├╣ le loro fortune e, quindi, non avrebbero pi├╣ alcun interesse ad "incentivare" le richieste di separazione da parte delle donne (sono principalmente loro a chiederle), nonch├Ę, ad avviare assurde azioni legali, senza quasi mai rispondere del proprio operato. La Chiesa ha, comunque, IL DOVERE MORALE di adoperarsi per tendere ad eliminare qualsiasi forma di ingiustizia e di illegalit├á.-


1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti Ŕ unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitÓ civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2022 - Codice Fiscale: 97611760584