Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Class Action, il 13/1 al TAR: verso la Corte UE. Nuove C.A. su servizi sociali e scuola

In Primo Piano


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Class Action, il 13/1 al TAR: verso la Corte UE. Nuove C.A. su servizi sociali e scuola

31/12/2010 - 10.40

Il prossimo 13 Gennaio (o nei giorni immediatamente successivi) ADIANTUM, per mano del Responsabile Ufficio Legale avv. Davide Romano, depositerà al TAR l'istanza contro il Ministero di Giustizia, chiedendo l'ammissibilità del procedimento collettivo e la condanna (anche per il CSM) per la mancata vigilanza sulla mancata applicazione della L. 54/2006.

Nelle settimane successive al deposito della diffida (15 Ottobre), infatti, nessun segnale è giunto dai destinatari (Ministero e CSM), e i 90 giorni previsti dal decreto legislativo che ha istituito la Class Action stanno per scadere.

Nessuna sorpresa, pertanto, da chi in questi cinque anni dall'entrata in vigore della Riforma ha girato la testa facendo finta di non vedere ciò che succede ancora oggi in tutte le aule di tribunale italiane. Nel frattempo, però, è montato a dismisura il malcontento delle famiglie separate e, sopratutto, l'esposizione mediatica del disagio esistenziale da parte di tutti coloro che subiscono lo scandalo del falso condiviso. Durante il 2010, poi, tale disagio è stato testimoniato sempre più da personaggi anche noti. Timperi in primis, ma anche Bocelli e, recentemente, Morgan.

Il Segretario Nazionale di ADIANTUM, Alessio Cardinale, e il Presidente Turnario, Andrea Carta, dichiarano congiuntamente: "per ADIANTUM il deposito dell'istanza al TAR non è un punto di arrivo, ma una data di partenza. Qualunque sarà l'esito, procederemo speditamente per una condanna dell'Italia presso la Corte Europea dei diritti dell'uomo. L'anno che si apre sarà denso di avvenimenti sul tema della tutela dei minori, e non si escludono veri e propri punti di svolta sul condiviso. L'azione di sostegno al DDL 957 sarà incessante. Due le emergenze da affrontare con grande impegno: la riforma della responsabilità civile dei  magistrati, ferma ancora oggi alla imbarazzante e iniqua legge Vassalli, e la modifica dell'art. 5 c.2 della L. 149/2001, che attribuisce un potere abnorme ai servizi sociali. Riguardo alla responsabilità dei giudici sarà importante sostenere con ogni mezzo il disegno di legge dell'On. Bernardini (Radicali), mentre per il secondo aspetto, durante il 2011, imbastiremo una nuova Class Action proprio contro l'operato degli assistenti sociali, sia in tema di scarsa vigilanza che in quello di preparazione professionale. Gli allontanamenti immotivati di bambini dal proprio nucleo familiare verranno denunciati puntualmente e con più vigore. Se quest'anno abbiamo lasciato aperto uno spiraglio alla diplomazia, confidando nel buon senso delle Istituzioni, nel 2011, in assenza di segnali positivi, quello spiraglio si chiude: faremo sempre i nomi di chi sbaglia".

Adiantum informa, inoltre, che è allo studio dell'Ufficio Legale una iniziativa collettiva che promuova un giudizio sull'operato del mondo della scuola.


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia Ŕ stata letta 5322 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


26 associazioni di genitori separati chiedono al Governo Conte le dimissioni di Spadafora: il testo

La pazienza è finita. Questa, in sintesi, la presa di posizione di numerose...

07/04/2019 - 14:53
26 associazioni di genitori separati chiedono al Governo Conte le dimissioni di Spadafora: il testo

Dalla L. 54/2006 ai nuovi disegni di legge di modifica del Condiviso. Agire anche sul fronte penale

Di ALESSIO CARDINALE* - Sono trascorsi ormai più di dodici anni dalla entrata in vigore della legge n....

15/09/2018 - 00:53
Dalla L. 54/2006 ai nuovi disegni di legge di modifica del Condiviso. Agire anche sul fronte penale

Aumentano i casi di maestre che maltrattano gli alunni. Eppure nessun allarme, nessun caso mediatico

È quanto riportano le agenzie: dall’inizio dell’anno sono 16 le donne sospese dal...

12/03/2018 - 11:09
Aumentano i casi di maestre che maltrattano gli alunni. Eppure nessun allarme, nessun caso mediatico

Lo sciacallaggio mediatico del Manifesto e la crociata femminista della Romanin - di Fabio Nestola

A leggere certa roba viene il voltastomaco. 

Ormai, nel dilagante...

09/08/2017 - 07:09
Lo sciacallaggio mediatico del Manifesto e la crociata femminista della Romanin - di Fabio Nestola

AIAF si indigna per le linee guida di Brindisi, Orlando risponde: lavoriamo per il Condiviso

Oh, ecco com’è stata recepita dal Ministro la vibrante protesta AIAF.....Il MIUR riconosce che...

02/05/2017 - 13:34
AIAF si indigna per le linee guida di Brindisi, Orlando risponde: lavoriamo per il Condiviso

Linee sul Condiviso nei tribunali, si aggiunge Salerno. ISTAT ammette il flop: chi lo dice ad AIAF?

L’ISTAT pubblica un’analisi dei dati emergenti dalla giurisprudenza 2005/2015, ed ammette la...

11/04/2017 - 11:51
Linee sul Condiviso nei tribunali, si aggiunge Salerno. ISTAT ammette il flop: chi lo dice ad AIAF?


Le Notizie pi¨ Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 11 commenti


19.32  di luned├Č 03/01/2011
scritto da  PASQUALE

Ringrazio, infinitamente il Sig. CARDINALE e TUTTO il direttivo, che con impegno, si sono attivati per l´interesse dei nostri figli, TALE ass. ""ADIANTUM"" va pienamente sostenuta, mantenuta da noi genitori senza differenza tra padri e madri, dobbiamo lottare ad armi in mano, per ottenere che i giudici minorile ed assistennti s. devono pagare di tasca loro quando i nostri figli vengono privati dei loro diritti e di rapporti con ii genitori ed ascendenti. RINGRAZIO FORTEMENTE ""ADIANTUM"" UN ABBRACCIO A TUTTI I COMPONENTI CIAO.


14.04  di luned├Č 03/01/2011
scritto da  Zenti Roberto

Posso solo dire "GRAZIE" ad Adiantum e tutte le persone che si sono impegnate a far si che la legge sull´affidamento condiviso sia un vero affidamento condiviso. Oggi ho sottoscritto al tesseramento 2010 - 2011 e cercherò anche io ad impegnarmi per far si che qualche cosa cambi nelle separazioni, per un giusto equilibrio e parità tra donna e uomo e soprattutto per i nostri figli che spesso subiscono separazioni traumatiche dove i signori giudici fanno di tutto tranne il loro bene, sapendo di non dover pagare in prima persona i loro sbagli e negligenze. Sono anche io un papà che un bel giorno si è sentito dire non ti amo più, voglio la separazione e che tu lasci la casa quanto prima. Ora dal 7 dicembre stò aspettando che il giudice dell´udienza presidenziale del tribunale di Roma sezione separazioni e divorzi sciolga una riserva che a suo dire serve per poter leggere l´imponente mole delle mie memorie difensive....Di nuovo GRAZIE a tutti voi.


09.13  di luned├Č 03/01/2011
scritto da  Stefano
Ringrazio Adiantum che finalmente porta avanti l istanze di tutti coloro che vogliono fare i soli genitori mentre nei tribunali si continua ad avere persone incompetenti e ottuse che non rispettano la legge, tutto ci├▓ causando un danno a noi padre ed a i nostri figli.

18.13  di sabato 01/01/2011
scritto da  Antonio Granata
A tutti quanti leggono queste pagine: dobbiamo sostenere con FORZA e CONVINZIONE Adiantum. Le iniziative intraprese sono esattamente quello che abiamo sempre sognato di vedere. Abbiamo un DOVERE verso la Società e verso le future generazioni. Un domani i nostri figli ci chiederenno conto di cosa abbiamo fatto concretamente per migliorare questa vergogna. Sosteniamo ADIANTUM!!! Dico ad Adiantum: diteci cosa dobbiamo fare per sostenervi al meglio. Chiedeteci di scendere in piazza, di incatenarci davanti a Montecitorio se dovesse essere necessario. Buon Anno a Tutti.

13.51  di sabato 01/01/2011
scritto da  Antonello1
La dirigenza politica non ha lo spessore morale per contrastare l´abnorme invadenza della magistratura.
Solo un´azione da parte dei diretti interessati pu├▓ modificare uno stato delle cose radicato nel tempo.
Sono il primo sostenitore di un eventuale referendum abrogativo della legge vassalli. Quando i magistrati risponderanno delle loro nefandezze allora avremmo un servizio giudiziario accettabile per un paese civile. Credo che siano diventati il primo problema dell´Italia. Prima ancora del debito pubblico.


1 - 2 - 3


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti Ŕ unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitÓ civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584