Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

CLASS ACTION: scaduto il termine per le nuove adesioni. Al TAR in gennaio

Le Associazioni raccontano


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


CLASS ACTION: scaduto il termine per le nuove adesioni. Al TAR in gennaio

10/12/2010 - 15.34

Oggi si è chiusa la seconda fase della Class Action contro il Ministero della Giustizia, quella in cui sono state raccolte le nuove adesioni di altri genitori  danneggiati dal mancato controllo sull'applicazione della L. 54/2006. Adesso si metterà a punto l'istanza da presentare al TAR entro il prossimo 14 gennaio.

Poche le buste ricevute presso la sede dell'Ufficio Legale di ADIANTUM (a Bari), ma tante le informazioni che tutti gli aderenti hanno fornito nel frattempo. In particolare, sembra che tanti sono stati gli avvocati che hanno scoraggiato (o tentato di farlo) chi ha voluto aderire, arrivando a rimettere unilateralmente il mandato. E' lecito immaginare che tale attività abbia influito pesantemente anche su tutti coloro che avevano precedentemente inviato la pre-adesione (quasi 1.000, NDR), per poi non dare seguito. Anzi, è bene notare che i timori che tanti legali hanno cercato di inculcare nei propri clienti - attento che il giudice potrebbe indisporsi... - non si sono materializzati, se non in una occasione (tribunale di Torino), peraltro da verificare.

In buona sostanza, il comportamento dei magistrati è stato assolutamente asettico, in quanto essi hanno continuato a non applicare compiutamente la legge, concedendo il solito "falso condiviso", mentre pare non abbia funzionato il modo di intendere l'iniziativa da parte dell'ambiente forense, che lo avrebbe boicottato (tranne pochi casi di condivisione).

Durante gli ultimi mesi, poi, si è fatta strada l'ipotesi di segnalare al Consiglio Nazionale Forense la prassi, da parte dei legali, di prevedere nelle loro memorie l'istituto del  c. d. Domicilio Prevalente, che come sappiamo non è previsto dalla legge. Molti i dubbi, pertanto, sulla corretteza di tale contegno, per cui ADIANTUM scriverà una memoria al CNF chiedendo anche all'Avvocatura Nazionale di vigilare correttamente sull'operato degli iscritti all'ordine.


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia č stata letta 3933 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Gesif Onlus, a Trieste un nuovo centro di sostegno per i genitori separati

Anche a Trieste sarà attivo un punto di riferimento per i genitori separati, nato per tutelare i figli minori coinvolti nelle...
14/03/2017 - 09:54
Gesif Onlus, a Trieste un nuovo centro di sostegno per i genitori separati

Adiantum, il prof. Villanova nominato nuovo responsabile scientifico

Nell’assemblea del 20 gennaio tenuta a Roma presso la sala Luigi Di Liegro di Palazzo Valentini, Adiantum – Associazione di...
29/01/2017 - 11:57
Adiantum, il prof. Villanova nominato nuovo responsabile scientifico

Un successo gli Adiantum Community Awards 2016 di Bergamo

Lo scorso 7 dicembre, al Liceo Mascheroni di Bergamo, si è tenuta la seconda edizione degli anuali “Adiantum Community...
30/11/2016 - 11:48
Un successo gli Adiantum Community Awards 2016 di Bergamo

Ardea, sabato 15 apre lo sportello di consulenza familiare Adiantum

Sabato 15 ottobre alle ore 17, Adiantum – Associazione di Aderenti Nazionale per la Tutela dei Minori –...
11/10/2016 - 17:12
Ardea, sabato 15 apre lo sportello di consulenza familiare Adiantum

ADIANTUM cresce ancora nel Lazio: nuova delegazione ad Ostia e nuova sede ad Ardea

In crescita ADIANTUM nel Lazio. Il coordinatore nazionale Massimiliano Gobbi, infatti, ha annunciato l'apertura della delegazione...
05/10/2016 - 15:48
ADIANTUM cresce ancora nel Lazio: nuova delegazione ad Ostia e nuova sede ad Ardea

Sottrazioni di minore in Slovacchia: cambio di nome. Il 29/9 il tema al Quirinale

L'associazione per la tutela dei diritti dei bambini italiani sottratti illegalmente in Slovacchia cambia denominazione e obiettivi...
29/09/2016 - 12:10
Sottrazioni di minore in Slovacchia: cambio di nome. Il 29/9 il tema al Quirinale


Le Notizie piů Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 6 commenti


12.05  di mercoledì 15/12/2010
scritto da  Vittorio Vezzetti
In buona sostanza, il comportamento dei magistrati è stato assolutamente asettico, in quanto essi hanno continuato a non applicare compiutamente la legge, concedendo il solito "falso condiviso",
Questa è proprio umoristica quanto realistica. Dimostra che tanto non c´Ă¨ niente da perdere a tentare queste azioni legali.

23.45  di sabato 11/12/2010
scritto da  Salvo-CT
QUANDO PERSINO LA CASSAZIONE SANCISCE DI FATTO LA COLLOCAZIONE PREVALENTE..SIAMO NELL´ARCHIA TOTALE..IL PARLAMENTO FA LE LEGGI E LA MAGISTRATURA...LA CONTRO LEGGE...

18.02  di sabato 11/12/2010
scritto da  Pino FALVELLI
E´ chiaro che certi legali hanno tutto l´ interesse a "scoraggiare" l´ iniziativa. Se le cose un giorno dovessero realmente cambiare, a causa di una riforma legislativa, come farebbero piĂą ad ARRICCHIRSI SULLE DISGRAZIE ALTRUI ??? Per le separazioni oggi si spendono cifre astronomiche, contrariamente a quanto affermano alcuni famosi matrimonialisti. Chi scrive, ad esempio, ha superato abbondantemente i 120.000,oo €.,senza risolvere nulla a distanza di 4 anni . Sono piĂą che logiche, quindi, certe prese di posizione. StĂ  a noi non farci influenzare ed a fare le nostre scelte. Personalmente ho aderito alla Class Action perchè ritengo necessario combattere la "malagiustizia" e l´ illegalitĂ  a qualsiasi costo. -

11.50  di sabato 11/12/2010
scritto da  Alberto
Io ho alcuni amici che sono stati molto scoraggiati dai loro avvocati ad aderire alla Class Action. Anzi questi avvocati gli hanno anche detto di lasciar perdere le associazioni che sono quelli che riescono ad ottenere di meno. Peccato che uno di questi miei amici vede i bambini due fine settimana al mese, d’estate due settimane e per le feste natalizie e pasquali non li vede affatto. Ma il suo avvocato continua a dirgli che va bene così e continua a spillargli un sacco di soldi. Purtroppo la realtà è questa.

18.08  di venerdì 10/12/2010
scritto da  Alessandro MB

Vi invio una parte di una breve email che ieri ho spedito alla mia avvocatessa. Premetto e sottolineo si tratta di una persona molto comprensiva, professionale, è solidale con i corretti principi di bi-genitorialità e .......IL COMMENTO CONTINUA NELLA RUBRICA "Io penso che..."



1 - 2


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti č unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitŕ civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584