Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Prof arrestata per sesso con gli alunni. Aveva argomentato la violenza sessuale

News e Comunicati Stampa


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Prof arrestata per sesso con gli alunni. Aveva argomentato la violenza sessuale

01/12/2010 - 17.15

Un «degradante spettacolo» che non lascia dubbi sul fatto che si sia trattato di «atti sessuali volontariamente commessi dall'imputata sui minori». Questo il giudizio della Corte di Cassazione, nelle motivazioni depositate oggi, con le quali è stata confermata la condanna, inflitta nel 2009 dalla Corte d'Appello di Milano, nei confronti della professoressa poco più che trentenne, balzata alle cronache dopo essere stata sorpresa, nel novembre 2006, da una collega, in un'aula di una scuola media di Nova Milanese mentre compiva atti sessuali con dei ragazzi minorenni, suoi alunni. La vicenda ricorda la storia della maestra americana che in Florida è stata arrestata - e di cui pubblichiamo la foto - per aver avuto rapporti sessuali con un suo allievo.

La supplente di matematica è finita in carcere il 20 novembre scorso in esecuzione della conferma della condanna, a 2 anni e 4 mesi di reclusione, da parte dei Supremi Giudici. «Logiche e concordi», secondo la Terza Sezione Penale della Cassazione, le ricostruzioni fornite dai ragazzi del giorno in cui sono stati sorpresi con i pantaloni abbassati appartati, in aula, con la professoressa. La donna aveva fatto ricorso in Cassazione sostenendo di essere stata costretta dai ragazzi e quindi di aver subito violenza sessuale.

«Giustamente», secondo la Cassazione, invece, «è stato dato credito alle dichiarazioni di accusa degli alunni- è scritto nella sentenza n.42478 - concordi nel descrivere il loro approccio sessuale con la consenziente insegnante, che in precedenza li aveva intrattenuti con insistiti discorsi della stessa natura».

La professoressa D.E.G.,37 anni, durante l'ora di ginnastica a scuola, aveva chiesto all'insegnante di educazione fisica di portare in classe tre allievi per fare delle ripetizioni. Insospettitasi l'insegnante di educazione fisica era tornata in classe e si era trovata di fronte i cinque alunni imbarazzati in atteggiamenti sessuali con l'insegnante che non aveva dato spiegazioni sulla situazione. «Non a caso», secondo la Cassazione, «l'episodio aveva interessato gli alunni più problematici e scadenti per disciplina e profitto, disinteressati alle problematiche scolastiche, che avevano colto, dagli spregiudicati discorsi della donna e dal suo fraternizzare con gli alunni, la sua vulnerabilità e che avevano caldeggiato presso la professoressa di educazione fisica, consenziente l'imputata presente alla richiesta, l'autorizzazione ad appartarsi, durante l'ultima ora di lezione nell'aula di sostegno con la scusa di fare ripetizioni di matematica».

Non una violenza subita quindi ma una «compartecipazione attiva», comprovata anche dal «più assoluto silenzio» con il quale si sono svolti gli atti sessuali, senza alcun «grida di aiuto o trambusto, inevitabili in caso di dissenso dell'insegnante, la quale rimase anche infastidita perché‚ la prof di educazione fisica aveva riferito l'accaduto al dirigente scolastico». Per questo la Cassazione ha respinto il ricorso dell'insegnante, che ora dovrà scontare più di due anni di carcere.


Fonte: ilmessaggero.it

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 4333 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

Una nutrita schiera di associazioni e organizzazioni a tutela dei diritti civili della famiglia, a seguito...

07/04/2019 - 11:01
Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Il percorso del DDL Pillon in Parlamento si rivela meno facile di quanto non potesse sembrare. Anche...

15/09/2018 - 08:52
DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Un breve articolo compare il 15 aprile sul portale Studio Cataldi, sempre molto utile per dottrina ed...

13/04/2017 - 11:08
Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

Ieri sera in prima serata su Rai 2 nella trasmissione "Nemo – nessuno escluso", il Dott....

14/04/2017 - 21:20
Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Francesco D’Auria, Segretario nazionale Adiantum, lancia un appello a tutti i genitori...

19/03/2017 - 12:20
19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali

Interpellanza al Presidente del Consiglio, da parte del deputato Emanuele Scagliusi (M5S) in materia di...

21/11/2016 - 15:55
Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584