Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Sarah, ecco i verbali dell´interrogatorio di Michele Misseri

News e Comunicati Stampa


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Sarah, ecco i verbali dell´interrogatorio di Michele Misseri

21/10/2010 - 22.44

Nell'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Taranto Martino Rosati nei riguardi di Sabrina Misseri viene pubblicato anche il verbale della confessione in cui Michele Misseri cita il ruolo avuto da sua figlia nell'omicidio di Sarah Scazzi e di cui pubblichiamo alcuni stralci. Nell'ordinanza si ricostruisce, anche con dettagli abbastanza crudi, le principali tappe del delitto e si verficcano i riscontri alle argomentazioni di Michele Misseri, la difesa di Sabrina e, infine, le esigenze cautelari ravvisate dal gip.

E' il 15 ottobre: Michele Misseri, che nella notte tra il 6 e il 7 ottobre scorsi aveva confessato di aver ucciso la nipote Sarah Scazzi, facendo ritrovare anche il cadavere della ragazza, è di nuovo di fronte al pm Mariano Buccoliero. E' presente anche il difensore Daniele Galoppa. Smentendo quanto aveva affermato nel corso della precedente confessione - che aveva commesso il delitto da solo e all'insaputa di tutti, comprese la moglie e la figlia Sabrina, chiama in causa proprio quest'ultima.

Ecco il verbale della seconda confessione di Michele Misseri, pubblicato dall'agenzia Ansa. 

PM MARIANO BUCCOLIERO: ... chi porta Sarah nel garage, Miche'?

MICHELE MISSERI: L'ha portata Sabrina (...) Forse Sabrina l'ha portata giù per verificare il fatto che io avevo messo la mano.

PM: Sì, quindi qualche giorno prima che avevi messo la mano sul sedere di Sarah. 

MICHELE MISSERI: S, a quel punto non ci ho visto più e l'ho legata. 

PM: Quindi è scoppiato un litigio giù?

MICHELE MISSERI: Si'. (...) 

PM: Cioe' Sabrina non ci credeva? (...) Sarah invece diceva che era vero questo fatto. 

MICHELE MISSERI: Si'. 

PM: E quindi poi, quando è arrivata a casa, Sarah ha visto prima Sabrina, quindi è passata dal cancelletto, è entrata dentro e ha incontrato Sabrina: è così, Michele? 

MICHELE MISSERI: Sì (...) 

PM: Sarah voleva venire nel garage, voleva chiarire pure lei o lei si rifiutava? 

MICHELE MISSERI: Si rifiutava. (...) 

PM: E come è stata portata Sarah da Sabrina, in che modo è riuscita a portarla? 

MICHELE MISSERI: L'ha portata cosi' malamente (...) con la forza (...) l'ha tirata. (...) 

PM: Sarah voleva scendere nel garage?

MICHELE MISSERI: No, non voleva scendere. 

PM: E che cosa diceva? "Lasciami stare, voglio tornare a casa"? Che cosa diceva? (...) 

MICHELE MISSERI: Diceva: "Lasciami stare e fammi andare a casa". (...) Sabrina ha detto: "no, adesso mi devi far sentire con la tua bocca cosa è successo". 

PM: S, e quindi? 

MICHELE MISSERI: E poi in quel momento io non ci ho visto più. (...) Sabrina l'ha bloccata (...) 

PM: Ma tu che cosa hai detto a loro due Miche'? 

MICHELE MISSERI: Io a loro due ho detto che non era vero (...) 

PM: ... eh ma Sarah ha detto: "è vero che c'è stata la mano sul sedere", poi? 

MICHELE MISSERI: Sì (...) 

PM: E Sabrina, quando Sarah ha detto questo, che reazione ha avuto? Si è arrabbiata con Sarah? 

MICHELE MISSERI: Si è arrabbiata con Sarah per quello che aveva detto (...) Non so se le ha dato uno schiaffo, non mi ricordo (...) 

MICHELE MISSERI: Con le mani la teneva stretta 

PM: Ma abbracciandola tutta quanta?

MICHELE MISSERI: Sì ( .. .) 

PM: E Sarah che cosa faceva Miche'? 

MICHELE MISSERI: Se ne voleva andare (...) gridava. (...) Ho detto: "lasciala andare"; ha detto [Sabrina: n.d.e.]: "no mi deve dire prima la verità cosa è successo; (...) poi in quel momento io ho perso io pazienza. (...) 

PM: ... tu quando Sabrina la teneva stretta hai messo la corda intorno al collo di Sarah? 

MICHELE MISSERI: Al collo di Sarah. 

PM: E hai stretto.

MICHELE MISSERI: Ho stretto. 

PM: Quando tu hai stretto, Sabrina ha continuato a mantenerla stretta a Sarah? 

MICHELE MISSERI: No, si è presa paura e l'ha lasciata. 

PM: Quando l'ha lasciata? Quando tu l'avevi già stretta? 

MICHELE MISSERI: Quando la stavo stringendo. (...) Sabrina ha detto: "lascia stare ora l'ammazzi eh ... " (...) mi ha detto: "finiscila"; però la forza che avevo io era troppa... (...) 

PM: ... per quanto tempo Sabrina ha continuato a tenerla stretta, mentre tu le attorcigliavi la corda al collo?

MICHELE MISSERI: Roba di minuti. (...) 

PM: Sabrina stava piangendo quando comunque ancora la teneva stretta a Sarah? 

MICHELE MISSERI: Sì 

PM: Quanto tempo è durata questa azione Miche'? 

MICHELE MISSERI: Non so, saranno stati cinque, sei minuti. (...) [poi] Sabrina si è presa paura e se ne è andata sopra, io l'ho coperta con un cartone. (...).

PM: ... quando Sabrina stava stringendo, abbracciandola quasi Sarah, va bene, in quel momento Sarah stava piangendo?

MICHELE MISSERI: In quel momento sì (...)

MICHELE MISSERI: [Sabrina] La teneva con le braccia, poi se ne voleva andare che si è girata, in quel momento l'ho messa ...

PM: Però lei, Sabrina, in quel momento continuava comunque a tenerla stretta con le braccia

MICHELE MISSERI: Si la teneva stretta con le braccia, però il corpo di sopra era libero. (...)

PM: Ma quando stavi stringendo, Sabrina non ha cercato di fermarti?

MICHELE MISSERI: No, Sabrina si è presa pure lei paura ... (...) non ha parlato di Mariangela, solo si è scioccata e se ne andata sopra.

PM: Ma Sabrina aveva la borsa di mare, l'asciugamano oppure era scesa ...

MICHELE MISSERI: no, ce l'aveva solo Sarah. (...)

AVVOCATO: Quando ha stretto al collo la corda a Sarah, aveva intenzione di ucciderla?

MICHELE MISSERI: No, volevo darle solo una lezione. (...)

AVVOCATO: E questo perché? Te lo aveva detto Sabrina?

MICHELE MISSERI: Sì (...) non si poteva sapere per gli altri (...) sapere in giro (...) in paese ...

PM: Sapere in giro il fatto che lei aveva toccato il sedere della bambina, che l'aveva molestata?

MICHELE MISSERI: Sì

PM: Perch‚ Sarah minacciava di dirlo in giro?

MICHELE MISSERI: Sì

PM: E questo qua lo ha detto Sarah a Sabrina?

MICHELE MISSERI: Sì

PM: Cioè Sabrina le ha detto: "papà vedi che dobbiamo dare una lezione a Sarah, se no quella va in giro a dire che tu l'hai molestata"?

MICHELE MISSERI: Sì

PM: ... e questo te l'ha detto lo stesso 26?

MICHELE MISSERI: Sì (...)

AVVOCATO: Quando stavi pranzando?

MICHELE MISSERI: Sì

AVVOCATO: E stavi pranzando da solo in quel momento?

MICHELE MISSERI: Sì, stavo pranzando da solo. (...)

AVVOCATO: Ma ti ha detto Sabrina di prendere la corda, Miche'?

MICHELE MISSERI: No la corda l'ho presa da me stesso. (...)

PM: ... in quella circostanza Sabrina ti ha detto che ti avrebbe portato Sarah sotto il garage?

MICHELE MISSERI: S.

PM: Quindi ti ha detto, siccome doveva venire alle due e mezzo per andare a mare te la prendo io e te la porto nel garage e le diamo questa lezione.

MICHELE MISSERI: Sì

PM: Ma che tipo di lezione voleva dare Sabrina? Come ha detto? "Dobbiamo dare botte, dobbiamo... ", che cosa dovevate fare?

MICHELE MISSERI: No, le volevo solo mettere la corda al collo per spaventarla. (...)

PM: ... con Sabrina avete concordato che dovevate metterle la corda al collo per spaventarla?

MICHELE MISSERI: Sì

PM: Quindi era d'accordo Sabrina in questo discorso?

MICHELE MISSERI: Sì"


Fonte: Skytg24.it

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 5961 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

Una nutrita schiera di associazioni e organizzazioni a tutela dei diritti civili della famiglia, a seguito...

07/04/2019 - 11:01
Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Il percorso del DDL Pillon in Parlamento si rivela meno facile di quanto non potesse sembrare. Anche...

15/09/2018 - 08:52
DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Un breve articolo compare il 15 aprile sul portale Studio Cataldi, sempre molto utile per dottrina ed...

13/04/2017 - 11:08
Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

Ieri sera in prima serata su Rai 2 nella trasmissione "Nemo – nessuno escluso", il Dott....

14/04/2017 - 21:20
Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Francesco D’Auria, Segretario nazionale Adiantum, lancia un appello a tutti i genitori...

19/03/2017 - 12:20
19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali

Interpellanza al Presidente del Consiglio, da parte del deputato Emanuele Scagliusi (M5S) in materia di...

21/11/2016 - 15:55
Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


C'è 1 solo commento


13.51  di venerdì 22/10/2010
scritto da  anna
Alla luce della prima dichiarazione di Michele e x quanto possa aver conosciuto Sabrina mi sembra una versione poco credibile.
Dal "dare una lezione" per spavantarla.. usare una corda e ucciderla ce ne passa... Strangolarla l´avrebbe spaventata? secondo me avrebbe raccontato tutto al fratello, alla madre ,ad altri e si sarebbe allontanata da Sabrina...
non lo so..


1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584