Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Messina, il neonato fuori dal coma. I genitori denunciano il primario per i ritardi

News e Comunicati Stampa


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Messina, il neonato fuori dal coma. I genitori denunciano il primario per i ritardi

21/09/2010 - 21.44

«Il piccolo Giosuè sta meglio, non è più in coma farmacologico»: lo ha detto il professor Ignazio Barberi, direttore dell'unità operativa di terapia intensiva neonatale del Policlinico di Messina, parlando del bambino nato con una sofferenza post-ischemica dopo un parto nell'ospedale Papardo di Messina. «Il bimbo - prosegue Barberi - respira da solo, stiamo naturalmente continuando la terapia prevista. Sapremo dire qualcosa di più sulle sue condizioni nei prossimi giorni». I genitori del bambino hanno presentato denuncia ai carabinieri perché, secondo loro, il primario avrebbe tardato il parto tentando di convincere la donna ad eseguire il parto naturale. Si era anche parlato di una lite tra medici, ma la direzione sanitaria ha negato parlando di «psicosi».

«Non avrei mai pensato a un parto naturale - dice Ivana Rigano, la mamma del neonato - perché le dimensioni del bambino lo sconsigliavano. L'unico a insistere per questo metodo è stato il primario Francesco Abate, mentre gli altri suoi colleghi erano favorevoli al cesareo, anche se non l'hanno praticato. Per questo ci siamo rivolti alla magistratura».

Denunciato solo il primario. L'avvocato Marianna Giuffrida, legale di Nicola Mangraviti e Ivana Rigano, ha detto che i suoi assistiti hanno denunciato soltanto il primario di ginecologia dell'ospedale Papardo di Messina, Francesco Abate. L'avvocato ha detto che «è stato Abate a insistere per praticare il parto naturale invece del cesareo. Gli altri medici, invece, erano favorevoli alla soluzione chirurgica».

Il primario smentisce: nessun diverbio. La ricostruzione della mamma del neonato non è condivisa dal primario, che smentisce di avere avuto diverbi con altri ginecologi su questo caso. «Sotto la mia personale diretta responsabilità - sottolinea Abate - affermo che né in sala parto né in sala travaglio, né in altro luogo dell'ospedale è avvenuta alcuna lite e diverbio». Una tesi condivisa dalla direzione generale dell'ospedale che conferma come «nessuna lite c'è stata in sala parto e nessun nuovo caso di malasanità» c'è al Papardo. Il manager Armando Caruso smentisce «categoricamente la ricostruzione diffusa da alcuni organi di stampa che parlavano di lite tra medici, frutto probabilmente di una psicosi che si è diffusa dopo i fatti verificatisi al Policlinico».


Fonte: ilmessaggero.it

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 1949 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

Una nutrita schiera di associazioni e organizzazioni a tutela dei diritti civili della famiglia, a seguito...

07/04/2019 - 11:01
Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Il percorso del DDL Pillon in Parlamento si rivela meno facile di quanto non potesse sembrare. Anche...

15/09/2018 - 08:52
DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Un breve articolo compare il 15 aprile sul portale Studio Cataldi, sempre molto utile per dottrina ed...

13/04/2017 - 11:08
Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

Ieri sera in prima serata su Rai 2 nella trasmissione "Nemo – nessuno escluso", il Dott....

14/04/2017 - 21:20
Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Francesco D’Auria, Segretario nazionale Adiantum, lancia un appello a tutti i genitori...

19/03/2017 - 12:20
19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali

Interpellanza al Presidente del Consiglio, da parte del deputato Emanuele Scagliusi (M5S) in materia di...

21/11/2016 - 15:55
Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584