Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Sarah: continuano le ricerche, anche con i Forestali a cavallo

News e Comunicati Stampa


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Sarah: continuano le ricerche, anche con i Forestali a cavallo

08/09/2010 - 01.42

Continuano nelle campagna di Avetrana e nei dintorni le ricerche per Sara Scazzi la ragazzina di 15 anni scomparsa ormai da 13 giorni a pochi metri dalla sua casa ad Avetrana. Oggi la perlustrazione del territorio della zona, caratterizzati da molte masserie abbandonate e aree con fitta vegetazione, viene condotta anche con una ventina di unità della guardia forestale a cavallo che hanno più facilità a penetrare nella macchia mediterranea. Sono oltre una cinquantina gli uomini impegnati quotidianamente nelle ricerche che oggi si sono concentrate nell'area di campagna verso Salice Salentino. I carabinieri hanno identificato e ascolteranno in giornata una persona che ha detto di avere visto Sara in un auto blu nella zona di San Pietro in Bevagna giovedì scorso, quindi diversi giorni dopo la scomparsa avvenuta il 26 agosto scorso tra le 14.30 e le 14.42 mentre la ragazzina stava raggiungendo a piedi casa della cugina Sabrina con la quale sarebbe dovuta andare a mare. Gli investigatori verificheranno l'attendibilità di questo avvistamento che si aggiunge ai numerosi che vengono segnalati ogni giorno da viarie parti d'Italia. Al momento, però, nessuna segnalazione ha avuto riscontri certi che possano essere utili alle ricerche.

MAMMA, CONTINUO A SPERARE MA CI VOGLIONO RINFORZI  - "La speranza è l'ultima a morire ma ci vogliono più rinforzi per cercare mia figlia Sara". Lo ha detto, parlando con i giornalisti, Concetta Ferrano Spagnolo, la mamma della ragazzina di Avetrana scomparsa da 13 giorni. La donna, che ieri aveva rivolto un appello al presidente della Repubblica perché fosse rafforzato il dispositivo attivato per le ricerche, anche oggi che rinforzi sono effettivamente arrivati, continua a pensare che si possa fare di più per cercare sua figlia scomparsa nel nulla. Concetta parla anche del nuovo testimone che ieri sera è andato a casa sua raccontandole di avere visto Sara giovedì scorso in una Punto azzurra con un uomo nella vicina località costiera di San Pietro in Bevagna. "Lui mi è sembrato sincero - dice - ma non credo che sia Sara perché mi ha detto che la ragazza aveva degli occhiali da sole, che Sara non ha mai posseduto". L'uomo sarà ascoltato in giornata dai carabinieri che verificheranno l'attendibilità di questo avvistamento che si aggiunge alle decine di altri che arrivano ogni giorno da varie parti d'Italia. Anche su un ulteriore elemento che ha fatto riflettere gli investigatori, il fatto che in casa non si trovi più il caricatore del cellulare della ragazza, Concetta non si sofferma molto. "Sabrina (la cugina di Sara con cui la ragazza aveva appuntamento quando è scomparsa ndr) mi ha detto che Sara lo portava sempre nello zainetto perché ascoltava la musica dal cellulare e quindi aveva bisogno di ricaricarlo spesso". Concetta spiega anche le frasi emerse da alcuni temi fatti a scuola da Sara in cui la ragazza dice che litigava spesso con la mamma. "E' vero - conferma - litigavamo sempre, ma erano normali litigi fra madre e figlia". La donna conferma anche che Sara desiderava andare via da Avetrana e che sognava di imbarcarsi e di guidare una nave". Infine alle domande su come mai il fratello maggiore di Sara, Claudio, che vive e lavora nell'hinterland milanese, non sia mai rientrato ad Avetrana da quando la sorella è scomparsa Concetta spiega: "Claudio sta aiutando le ricerche da Milano perché stando da solo può meglio concentrarsi, sta cinque-sei ore al giorno collegato ad internet e ha contatti con le varie organizzazioni che si occupano delle persone scomparse".


Fonte: ANSA

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 1533 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

Una nutrita schiera di associazioni e organizzazioni a tutela dei diritti civili della famiglia, a seguito...

07/04/2019 - 11:01
Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Il percorso del DDL Pillon in Parlamento si rivela meno facile di quanto non potesse sembrare. Anche...

15/09/2018 - 08:52
DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Un breve articolo compare il 15 aprile sul portale Studio Cataldi, sempre molto utile per dottrina ed...

13/04/2017 - 11:08
Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

Ieri sera in prima serata su Rai 2 nella trasmissione "Nemo – nessuno escluso", il Dott....

14/04/2017 - 21:20
Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Francesco D’Auria, Segretario nazionale Adiantum, lancia un appello a tutti i genitori...

19/03/2017 - 12:20
19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali

Interpellanza al Presidente del Consiglio, da parte del deputato Emanuele Scagliusi (M5S) in materia di...

21/11/2016 - 15:55
Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584