Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Taranto, quindicenne sparita, il padre teme il peggio

News e Comunicati Stampa


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Taranto, quindicenne sparita, il padre teme il peggio

01/09/2010 - 20.16

''Piu' passano i giorni piu' cresce l'angoscia. Noi temiamo il peggio''. E' sempre piu' preoccupato Giacomo Scazzi, il papa' di Sara, la quindicenne scomparsa da Avetrana nel primo pomeriggio del 26 agosto scorso. ''Crediamo - dice l' uomo, che ha 52 anni e fa il muratore a Milano - sia stata rapita da gente non di Avetrana''. ''Ipotizzo - aggiunge - che sia stata presa con la forza e che si trovi o nelle campagne o chiusa in qualche casa. Sicuramente non si e' allontanata volontariamente e non credo che avesse amici pericolosi che possano averle fatto del male''. Giacomo Scazzi afferma di non credere alla pista, per altro scartata dagli investigatori, che alla base del rapimento ci possa essere una questione legata a una eredita' da 100mila euro che la mamma aveva ricevuto qualche tempo fa dal padre. Il papa' di Sara ha detto che la figlia, quando e' uscita da casa giovedi' pomeriggio ''non aveva con se' ne' soldi ne' documenti''.

SETTIMO GIORNO DI RICERCHE - Una cinquantina di carabinieri partecipano, per il settimo giorno consecutivo, alle ricerche di Sara Scazzi, la ragazzina di 15 anni scomparsa da Avetrana nel primo pomeriggio del 26 agosto scorso. I militari dell'Arma, anche oggi, ascolteranno testimoni, perlustreranno casolari e campagne della zona alla ricerca di ogni elemento utile alle indagini. Alle ricerche e' prevista la partecipazione di volontari della protezione civile, di uomini della polizia provinciale di Taranto, di quattro guardie giurate, che hanno offerto spontaneamente il loro contributo ai militari dell'Arma, ed equipaggi della polizia di Stato. Pur non tralasciando altre piste, i carabinieri ritengono ''seria'' l'ipotesi che la ragazza sia stata sequestrata, e battono con particolare attenzione la pista che porta agli amici di Sara: si tratterebbe di ragazzi poco piu' grandi della quindicenne. Sul movente dell'ipotetico sequestro gli investigatori non si sbilanciano. Escludono con certezza che si tratti di un rapimento a scopo estorsivo e si mostrano assai cauti sull'ipotesi di un sequestro a sfondo sessuale. L'ipotesi che circola negli ambienti investigativi e' quella che Sara, appena uscita da casa, in via Verdi, per raggiungere l'abitazione della cugina Sabrina, sia stata affiancata da un'auto sulla quale si trovavano una o piu' persone che lei conosceva e che l'avrebbero inviata a salire con un pretesto. La ragazzina avrebbe accettato e sarebbe caduta nella trappola dei suoi aguzzini, che l'avrebbero portata via. Ma si tratta solo di un'ipotesi. L'unica cosa certa in questo giallo di fine estate sembra essere l'orario della scomparsa: e' compreso tra le 14.30 e le 14.42 del 26 agosto. Alle 14.42 il cellullare di Sara ha smesso di funzionare e di lei si sono perse le tracce. A quell'ora - confermano le celle telefoniche - la ragazzina si trovava nei pressi della sua abitazione.

(dell'inviato Roberto Buonavoglia)


Fonte: ANSA

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 3072 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

Una nutrita schiera di associazioni e organizzazioni a tutela dei diritti civili della famiglia, a seguito...

07/04/2019 - 11:01
Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Il percorso del DDL Pillon in Parlamento si rivela meno facile di quanto non potesse sembrare. Anche...

15/09/2018 - 08:52
DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Un breve articolo compare il 15 aprile sul portale Studio Cataldi, sempre molto utile per dottrina ed...

13/04/2017 - 11:08
Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

Ieri sera in prima serata su Rai 2 nella trasmissione "Nemo – nessuno escluso", il Dott....

14/04/2017 - 21:20
Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Francesco D’Auria, Segretario nazionale Adiantum, lancia un appello a tutti i genitori...

19/03/2017 - 12:20
19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali

Interpellanza al Presidente del Consiglio, da parte del deputato Emanuele Scagliusi (M5S) in materia di...

21/11/2016 - 15:55
Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2022 - Codice Fiscale: 97611760584