Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Separazione e mantenimento: lo strano destino dei nonni italiani

In Primo Piano


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Separazione e mantenimento: lo strano 

destino dei nonni italiani

2010-01-25 00:00:00 - 1899-12-30 00:00:00

In fatto di anzianità, si sa, in Italia non si va troppo per il sottile. Di fatto, i figli escono da casa ormai verso i 40, per cui oggi nonni si diventa tardi. Bene che vada, verso i 70. Non ci si può permettere neanche un acciacco, perchè la prole, per quanto già con pochi capelli (capirai, a 40 anni...), ti schiavizza subito con il nipotino sfornato in fretta perchè sennò si diventa troppo grandi e non lo si fa più. I nonni italici, allora, si buttano a capofitto nel loro nuovo compito di baby sitter volontario e, così facendo, tirano sù il nipotame, con abnegazione e con beneficio di tutti. Sempre più spesso, però, gli amati figli e nuore voltano pagina, e con la loro separazione arriva l´improvvisa disoccupazione. Niente più nipoti e, con tutta probabilità, si riacquista un figlio 45enne che vaga in pigiama per casa alla ricerca di benevola consolazione. E´ tutto qui ? Conosciamo la storia, direte voi. Però non sapete l´ultima. Il tribunale di Genova, giusto in chiusura del 2009, ha trattato l’iniziativa giudiziaria della madre naturale di una minore, la quale aveva citato il padre inadempiente, in via diretta,e gli ascendenti, in via sussidiaria. A tale azione era seguita l´emissione di un decreto di ingiunzione di pagamento a favore della minore stessa gravanti in parte sul padre ed in parte sui nonni paterni. Questi, lamentandosi della eccessività della quota di mantenimento posta a loro carico, promuovevano un giudizio di opposizione al decreto esecutivo, il che ha fornito occasione al Tribunale di Genova per chiarire che cosa debba intendersi per “sussidiarietà dell’obbligazione degli ascendenti” ai sensi dell’art. 148 c.c.. Nella pratica, i giudici hanno stabilito che l’obbligazione degli ascendenti (i nonni) può ben concorrere con quella dei genitori inadempienti ed essere con loro ripartita in base alle rispettive sostanze: non è necessario, in altri termini, che i genitori non provvedano affatto al mantenimento della prole per far maturare il loro obbligo ex art. 148 c.c., ma è sufficiente che l´apporto contributivo del figlio/a sia insufficiente, perché gli ascendenti (i nonni) debbano essere chiamati al loro intervento economico in via sussidiaria e complementare. Se il figlio non paga, o paga poco, i nonni mettono mano al portafogli. Qual´è la riflessione che si ricava ? Se la giurisprudenza, nel caso di specie quella di merito, arriva a stabilire un simile coinvolgimento economico in nome della tutela del minore, per quale motivo, e per le medesime finalità, non trae le stesse conclusioni di fronte alle pressanti richieste di  coinvolgimento affettivo che i nonni presentano continuamente nei nostri tribunali, allorquando essi non riesco più a vedere i loro amati nipoti ? In quei casi, pare non abbiano alcun diritto.


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 5252 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


26 associazioni di genitori separati chiedono al Governo Conte le dimissioni di Spadafora: il testo

La pazienza è finita. Questa, in sintesi, la presa di posizione di numerose...

07/04/2019 - 14:53
26 associazioni di genitori separati chiedono al Governo Conte le dimissioni di Spadafora: il testo

Dalla L. 54/2006 ai nuovi disegni di legge di modifica del Condiviso. Agire anche sul fronte penale

Di ALESSIO CARDINALE* - Sono trascorsi ormai più di dodici anni dalla entrata in vigore della legge n....

15/09/2018 - 00:53
Dalla L. 54/2006 ai nuovi disegni di legge di modifica del Condiviso. Agire anche sul fronte penale

Aumentano i casi di maestre che maltrattano gli alunni. Eppure nessun allarme, nessun caso mediatico

È quanto riportano le agenzie: dall’inizio dell’anno sono 16 le donne sospese dal...

12/03/2018 - 11:09
Aumentano i casi di maestre che maltrattano gli alunni. Eppure nessun allarme, nessun caso mediatico

Lo sciacallaggio mediatico del Manifesto e la crociata femminista della Romanin - di Fabio Nestola

A leggere certa roba viene il voltastomaco. 

Ormai, nel dilagante...

09/08/2017 - 07:09
Lo sciacallaggio mediatico del Manifesto e la crociata femminista della Romanin - di Fabio Nestola

AIAF si indigna per le linee guida di Brindisi, Orlando risponde: lavoriamo per il Condiviso

Oh, ecco com’è stata recepita dal Ministro la vibrante protesta AIAF.....Il MIUR riconosce che...

02/05/2017 - 13:34
AIAF si indigna per le linee guida di Brindisi, Orlando risponde: lavoriamo per il Condiviso

Linee sul Condiviso nei tribunali, si aggiunge Salerno. ISTAT ammette il flop: chi lo dice ad AIAF?

L’ISTAT pubblica un’analisi dei dati emergenti dalla giurisprudenza 2005/2015, ed ammette la...

11/04/2017 - 11:51
Linee sul Condiviso nei tribunali, si aggiunge Salerno. ISTAT ammette il flop: chi lo dice ad AIAF?


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2019 - Codice Fiscale: 97611760584