Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Afghanistan, salgono le vittime civili. Tante vittime tra i bambini

News e Comunicati Stampa


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Afghanistan, salgono le vittime civili. Tante vittime tra i bambini

10/08/2010 - 17.05

C’è la mano dei talebani e dei loro devastanti rudimentali ordigni esplosivi (ied) dietro l’incremento del 31% delle vittime civili nel primo semestre 2010 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno in Afghanistan ma anche, sia pure in misura molto minore, quella dei blitz aerei delle forze militari afghane ed internazionali. Presentando oggi a Kabul il Rapporto di metà anno 2010 sulla Protezione dei civili nei conflitti armati, lo speciale rappresentante del segretario generale dell’Onu, Staffan de Mistura, si è rammaricato particolarmente del fatto che «i bambini e le donne sostengano un peso sempre maggiore in questo conflitto».

La Missione di assistenza dell’Onu in Afghanistan (Unama) ha registrato fra il primo gennaio ed il 30 giugno 2010, 1.271 morti e 1.997 feriti, di cui la quota attribuita ai talebani e alle altre forze antigovernative (2.477 fra morti e feriti) è del 76%, in forte aumento (+59%) sul 2009, mentre quella di cui sono responsabili esercito afghano e Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf) è in calo del 30%. L’Unità impegnata sui Diritti umani dell’Unama ha identificato due fattori per l’incremento delle vittime civili: l’uso da parte degli insorti di ied sempre più sofisticati e potenti, e il forte aumento dei civili da loro giustiziati o assassinati. Il Rapporto rileva quindi che per quanto riguarda le forze filogovernative, agli attacchi aerei dell’Isaf vanno imputate 69 delle 223 vittime civili da loro provocate nel primo semestre 2010.
 


Fonte: LaStampa.it

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 1498 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

Una nutrita schiera di associazioni e organizzazioni a tutela dei diritti civili della famiglia, a seguito...

07/04/2019 - 11:01
Il DDL 735 e il voltafaccia politico del M5S: 26 organizzazioni chiedono le dimissioni di Spadafora

DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Il percorso del DDL Pillon in Parlamento si rivela meno facile di quanto non potesse sembrare. Anche...

15/09/2018 - 08:52
DDL 735, confronto acceso nella maggioranza. Cosa bolle in pentola? E soprattutto, cosa chiede il M5S?

Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Un breve articolo compare il 15 aprile sul portale Studio Cataldi, sempre molto utile per dottrina ed...

13/04/2017 - 11:08
Non solo Italia. In Spagna una deriva giudiziaria discrimina economicamente i mariti

Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

Ieri sera in prima serata su Rai 2 nella trasmissione "Nemo – nessuno escluso", il Dott....

14/04/2017 - 21:20
Adiantum, Nestola in Tv su Rai2: «6 milioni di uomini vittime di violenza»

19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Francesco D’Auria, Segretario nazionale Adiantum, lancia un appello a tutti i genitori...

19/03/2017 - 12:20
19 Marzo, D´Auria: undici anni dal Condiviso ed ancora ostruzionismi. Cardinale: riflettiamo sul sistema

Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali

Interpellanza al Presidente del Consiglio, da parte del deputato Emanuele Scagliusi (M5S) in materia di...

21/11/2016 - 15:55
Scagliusi al Governo: modificare il trattato Aja sulle sottrazioni internazionali


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2022 - Codice Fiscale: 97611760584